Martedi' 25 Aprile 2017

Asma nel Cane: sintomi e cure

  • Pubblicato il:  13/04/2016

L'asma, che nel cane si chiama bronchite allergica, è una condizione caratterizzata da attacchi ricorrenti di respiro sibilante, mancanza di respiro e difficoltà di respirazione in generale.

Collegamenti sponsorizzati

I cani con asma hanno quasi sempre una reazione allergica a qualcosa che hanno inalato dall'ambiente, che provoca loro una costrizione delle vie aeree superiori a spasmi. Spesso, gli attacchi acuti di asma sono talmente forti che l'animale quasi soffoca.

Se l'asma diventa cronica, può danneggiare in modo permanente il tessuto respiratorio del cane.
Nei casi gravi, il cane deve respirare attraverso la bocca per riuscire a prendere abbastanza aria, e le sue gengive inizieranno a diventare bluastre per la mancanza di ossigeno.

Fortunatamente sono disponibili una serie di terapie e tecniche per gestire l'asma nei cani, ma ricordiamo che l'asma è una condizione di emergenza che deve essere valutata al più presto dal veterinario.

I sintomi dell'asma nel Cane

La bronchite allergica tende a colpire maggiormente cani giovani e di mezza età. Il segno distintivo della bronchite allergica è la tosse secca, che può svilupparsi lentamente o in modo improvviso.

Altri segni comuni sono:
- Distress respiratorio (difficoltà di respirazione, mancanza di respiro, respiro sibilante, dispnea)
- Respirazione a bocca aperta
- Tosse secca
- Mucose pallide (gengive bluastre)
- Letargia
- Intolleranza all'esercizio
- Mancanza di appetito
- Perdita di peso

Quando le conseguenze dell'asma diventano gravi, il cane ha bisogno di immediate cure veterinarie. Fortunatamente, la bronchite allergica nei cani è rara e normalmente può essere trattata con farmaci. Se il vostro cane mostra segni di difficoltà respiratorie accompagnate da una tosse secca e roca, portartelo dal vostro veterinario il prima possibile.

Clicca per ingrandire le foto

Cani a maggior rischio

La bronchite allergica cronica o asma, è più comune nei cani di piccola taglia di entrambi i sessi e nei cani esposti a particolari allergeni ambientali.
Questi allergeni includono anche il fumo di sigaretta o del sigaro, stufe a legna, caminetti, moquette o detergenti per pavimenti e deodoranti per l'ambiente.

Diagnosi

I sintomi di bronchite allergica, che di solito comprendono tosse secca, respiro sibilante e mancanza di respiro, sono spesso motivo di preoccupazione per i proprietari di cani. Fortunatamente, i veterinari hanno una serie di strumenti per aiutare a diagnosticare questa condizione in modo da poter iniziare un trattamento efficace.

Non esiste un singolo test che può confermare se un cane ha sviluppato una bronchite allergica o qualche altro tipo di disturbo respiratorio.

Inizialmente il veterinario eseguirà un esame fisico, tra cui un'attenta auscultazione dei polmoni del cane con uno stetoscopio, e probabilmente effettuerà delle radiografie al torace.

I risultati delle lastre al torace possono mostrare segni di infiammazione ai polmoni, infezioni o cicatrizzazioni del tessuto polmonare.

Altri test che possono aiutare a confermare le cause di una tosse acuta o cronica includono il lavaggio transtracheale, lavaggio broncoalveolare, broncoscopia con raccolta dei campioni, test della filaria e quello fecale per i parassiti interni, l'ecocardiografia per valutare la funzione cardiaca ed un esame completo del sangue e delle urine per valutare la salute sistemica e la funzione degli organi.

Trattamento

I cani con asma dovrebbero essere trattati in modo aggressivo al fine di ridurre l'infiammazione delle vie respiratorie a lungo termine con conseguente cronicizzazione del danno bronchiale.

Il protocollo di trattamento più comune è la somministrazione di glucocorticoidi e broncodilatatori per contribuire a ridurre il numero e la gravità degli attacchi allergici.

Aerosol dosatori progettati per adattarsi al muso del cane sono disponibili per somministrare broncodilatatori e farmaci anti-infiammatori.

Nei casi di infezione secondaria, possono essere prescritti antibiotici che penetrano le secrezioni delle vie aeree.
Infine, sedativi della tosse sono spesso usati per la tosse insistente, anche se sono prescritti con cautela in quanto la tosse è un meccanismo utile e normale per compensare le secrezioni delle vie aeree.

Prognosi

La prognosi per i cani con bronchite allergica è buona se il trattamento è tempestivo, e soprattutto se allergene responsabile può essere identificato e rimosso dall'ambiente del cane.

Il trattamento a lungo termine è necessario in molti altri casi per controllare i sintomi clinici e permettere ai cani colpiti di condurre una vita relativamente normale.

Se la condizione diventa cronica, sarà progressiva, ma raramente pericolosa per la vita e, con una terapia medica di supporto, questi cani possono godere di una eccellente qualità della vita.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi