Lunedi' 27 Febbraio 2017

Colonscopia nel Cane

  • Pubblicato il:  22/10/2016

La colonscopia nel cane è una test diagnostico in cui il veterinario può vedere la struttura interna del colon attraverso una telecamera endoscopica.
Il veterinario inserisce l'endoscopio attraverso l'ano nel retto dell'animale e studia il rivestimento dell'intestino del cane.

Collegamenti sponsorizzati

Durante la colonscopia nel cane si possono diagnosticare polipi (protrusioni della mucosa intestinale), ulcere e tumori, e il veterinario è anche in grado di prelevare campioni di tessuto (biopsia).

Senza una colonscopia sarebbe necessario operare il cane ed aprire la parete addominale e l'intestino, allo scopo di visualizzare il colon dall'interno.

Il veterinario in genere consiglia una colonscopia quando il cane presenta sintomi riconducibili a malattie del colon e che non possono essere diagnosticate attraverso altre procedure diagnostiche, come gli esami del sangue, l'esame feci o l'ecografia.

Ad esempio, il dolore e i problemi di defecazione, la presenza di sangue nelle feci, una diarrea prolungata o un evento di costipazione nel cane.

Clicca per ingrandire le foto

COME VIENE ESEGUITA LA COLONSCOPIA NEL CANE?

Il veterinario esegue la colonscopia nel cane in anestesia generale o sotto sedazione profonda.

In genere l'animale dovrebbe rimanere a digiuno per almeno 12 / 24 ore prima della colonscopia, in modo da ridurre il numero delle feci nel colon.

L'endoscopio è un tubo sottile con una telecamera sulla punta.
Il veterinario inserisce l'endoscopio delicatamente nel retto e valuta la mucosa per evidenziare possibili anomali quali noduli, arrossamenti, polipi o segni di ostruzioni provocati da tumori.

Durante la colonscopia nel cane il veterinario preleva anche campioni di tessuto (biopsia) e registra il video direttamente in un computer.

In molti casi, la biopsia durante l'endoscopia è sufficiente per arrivare alla diagnosi.

QUANDO FARE LA COLONSCOPIA NEL CANE

Il veterinario esegue una colonscopia nel cane quando non è possibile arrivare ad una diagnosi certa con altri strumenti o esami.

foto colonscopia cane
Spesso cani con diarrea o stipsi, dolore durante la defecazione o che presentano sangue nelle feci sono i principali motivi per cui il veterinario fa ricorso ad una colonscopia.

In generale, la colonscopia nel cane viene eseguita per diagnosticare una delle seguenti malattie:

- Malattie infiammatorie intestinali
- Infezioni intestinali causate da funghi o batteri
- Tumori benigni e maligni
- Ulcere
- Polipi
- Ostruzioni dell'intestino (stenosi)
- Emorragia
- Presenza di un corpo estraneo
- Parassiti

RISCHI E COMPLICAZIONI DELLA COLONSCOPIA NEL CANE

La colonscopia negli animali è in genere una procedura diagnostica a basso rischio di complicazioni.

Il veterinario esegue la colonscopia in anestesia generale, per cui vi è un leggero rischio anestetico.
Il veterinario dovrebbe sempre valutare lo stato di salute del cane prima di somministrare l'anestesia.

In rari casi, la colonscopia potebbe provocare lesioni del colon (durante la biopsia) o una possibile infezione.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi