Giovedi' 19 Gennaio 2017

Come si riproducono le Tartarughe

  • Pubblicato il:  05/07/2016

La riproduzione delle tartarughe è un argomento molto ampio, perché esistono molte specie diverse e con metodi e procedure differenti.
Ci tartarughe terrestri, d'acqua dolce e d'acqua marina, e per ogni categoria ci sono diverse specie e sottospecie.

In questo articolo andremo a discutere genericamente la riproduzione delle tartarughe, cercando di evidenziare alcuni fattori.

Collegamenti sponsorizzati

Tartarughe e testuggini

Le tartarughe e le testuggini sono rettili caratterizzati da un guscio che ne protegge il corpo.
Il primo passo della riproduzione delle tartarughe inizia con una classica formula tra i vertebrati, cioè la copulazione.

I maschi sono molto rozzi e iniziano a mordere le gambe e a colpirle ripetutamente con il guscio le femmine

Fortunatamente la natura è molto saggia e ha messo a punto un sistema per risparmiare queste piccole torture alle tartarughe femmine e a ridurre al minimo la brutalità dell'atto.
La tartaruga femmina può mantenere gli spermatozoi attivi per 3 anni; questo curioso fenomeno è conosciuto con il nome di amfigonia ritardata.

La riproduzione delle tartarughe domestiche

In genere le tartarughe terrestri domestiche sono fertili dal nono anno di vita nel caso delle femmine, e dall'età di 7 nei maschi.

Nel caso in cui entrambe sono sessualmente mature, dopo l'accoppiamento, la femmina depone le uova fecondate in buchi di 10-12 cm di profondità precedentemente scavati. Spesso scava diversi nidi prima di decidere quale usare.

La mancanza di un terreno abbastanza morbido da scavare può causare la ritenzione delle uova, e costituisce un grave rischio per la vita della tartaruga.

Non vi è alcun periodo preciso per la schiusa delle uova e dipenderà dalla temperatura a terra.

Una volta schiuse, dalle uova uscirà il piccolo che salirà fino in superficie.
Queste piccole tartarughe misurano appena 4 cm o anche meno.

Clicca per ingrandire le foto

Le uova di tartaruga

Le uova di tartaruga sono più calcificate e dure rispetto ad altri rettili.
Sono di forma ovale, con un diametro di 2,1 a 3,5 cm di larghezza e di 2,8 a 4,2 di lunghezza, e variano a seconda delle dimensioni della tartaruga e della specie.

Le uova della "Testudo graeca" sono di solito un po' più grandi di quelli di tartaruga mediterranea "Testudo hermanni".
La schiusa naturale avviene generalmente tra agosto e ottobre.

Accoppiamento tartarughe d'acqua dolce

Il rituale di accoppiamento delle tartarughe d'acqua dolce è diverso da quelle di terra, anche se la cosa in comune è che i maschi sono anche in questi casi violenti.

Normalmente le tartarughe anfibie sono sessualmente mature a 5 anni.
La danza rituale viene eseguita con il maschio di fronte alla femmina che cerca di accarezzare il viso con le zampe anteriori.

Una volta consumato l'accoppiamento e se la femmina è ancora viva, la gestazione delle uova della tartaruga di solito dura circa due mesi.

La deposizione avviene sul terreno, in aree generalmente sabbiose. Alcune specie depongono fino a 20 uova alla volta.

Le uova hanno bisogno di circa 80 / 90 giorni di incubazione, e dopo questo periodo nasceranno i piccoli.

La riproduzione delle tartarughe marine

Le tartarughe marine sono molto longeve, superando di gran lunga i 100 anni.

Sono fertili da 6-8 anni, ma la maggior parte delle specie non si riproducono fino a quando non hanno raggiunto i 15 / 50 anni.
Non si sa molto circa i primi quindici anni di vita di una tartaruga marina. La maggior parte degli scienziati pensano che i cuccioli sono facili prede per grandi pesci e squali e che solo quelli che si nascondono nelle macchie di alghe sono in grado di sopravvivere.

Le tartarughe marine si accoppiano in acque profonde, e successivamente le femmine porteranno all'interno le loro uova per un periodo di due / tre settimane.

La deposizione delle uova avviene, nella maggior parte delle specie, durante la notte, in zone che sono poco esposte a grandi onde e all'alta marea.
Una volta scelto il sito iniziano a scavare un buco di circa 50 cm di profondità, depositando all'interno tra le 50 e le 100 uova, e coprendole accuratamente con la sabbia.

Dopo un periodo che varia tra i 40 e i 70 giorni cominciano a nascere le piccole tartarughe, e inizieranno a dirigersi verso il mare tutti insieme; questo avviene durante la notte, riducendo al minimo l'esposizione a possibili predatori.

La temperatura della sabbia determina il sesso delle tartarughe. Ad alte temperature i nuovi nati saranno tutte femmine

Di solito le femmine depongono le uova nelle stesse spiagge dove sono nate.

Guarda il Video

Come si accoppiano le tartarughe
Come si accoppiano le tartarughe

Incubazione artificiale

Dal momento che tutte le specie di tartarughe marine sono in pericolo, ci sono vari programmi internazionali per reintrodurre le tartarughe sulle spiagge dove le tartarughe erano presenti ancestralmente, ma che purtroppo oggi hanno smesso di deporre le uova.

Per questo motivo si stanno creando zone di riproduzione protette e gli scienziati stanno attuando anche una sorta di incubazione artificiale per massimizzare la nascita di tartarughe vive.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi