Domenica 22 Gennaio 2017

Cosa fare se il Cane è incontinente

  • Pubblicato il:  16/05/2016
Foto Cosa fare se il Cane è incontinente

Incontinenza urinaria nel Cane

L'incontinenza urinaria è la fuoriuscita involontaria di urina. Alcuni cani possono essere incontinenti per molte cause diverse.
Collegamenti sponsorizzati

Tali motivi possono coinvolgere la vescica, l'uretra che è il tubo che va dalla vescica verso l'esterno, ma può anche essere causata da anomalie nelle parti del cervello e del midollo spinale che controllano la funzione della vescica.

L'incontinenza nel cane può essere confusa con alcune malattie che causano minzione frequente o con la minzione da sottomissione, che si verifica quando un cane si sente sottomesso ad una persona o ad un altro cane. La minzione da sottomissione si verifica più frequentemente nei cani giovani.

DIFETTI CONGENITI
Cani giovani possono avere una incontinenza causata da un difetto dalla nascita.
Il difetto congenito più comune è l'uretere ectopico. Gli ureteri trasportano l'urina dai reni alla vescica, e, se uno o entrambi gli ureteri by-passano la vescica e si connettono in una posizione anomala, come l'uretra o la vagina, il cucciolo potrebbe perdere gocce di urina.

Il Siberian Huskie è la razza più colpita, anche se ci sono altre razze che hanno una maggiore incidenza di questo difetto congenito quali: Barboncino, Labrador retriever, Collie, Fox Terrier, West Highland e il White Terrier.

La maggior parte dei cuccioli con uretere ectopico hanno anche una infezione vescicale che in genere migliora con antibiotici, ma l'infezione avrà continue recidive se non viene risolto il problema.

In alcuni casi l'uretere può essere chirurgicamente spostato indietro nella posizione normale risolvendo così l'incontinenza.
In altri casi, l'infezione permanente può aver danneggiato il rene, richiedendo la rimozione chirurgica. In altri casi ancora l'anomalia dell'uretere può essere corretta, ma l'animale potrebbe rimanere incontinente, probabilmente a causa della presenza di altri difetti congeniti nel sistema urinario.

INFEZIONI VESCICALI
Anche una infezione della vescica può causare un forte bisogno di urinare, e se l'infezione della vescica persiste da molto tempo può causare cicatrici della vescica impedendole di trattenere l'urina.
In questo caso il cane non è proprio incontinente, ma hanno un così forte bisogno di svuotare la vescica che possono urinare in luoghi anomali.

BLOCCO DELL'URETRA
Cani con un blocco parziale dell'uretra, per esempio un calcolo o un tumore, possono mostrare incontinenza.
Essi non possono svuotare completamente la vescica perché qualcosa sta bloccando il percorso verso l'esterno, quindi la vescica può diventare così grande che la contropressione di urina nella vescica costringe il cane a far fuoriuscire pipì.

In questi animali la vescica allargata può essere palpata dall'esterno.
Il blocco totale del flusso di urina è solitamente fatale dopo 3 o 4 giorni.

PROBLEMI ORMONALI
Incontinenza ormone-sensibile si verifica nei cani sterilizzati di entrambi i sessi, anche se si verifica più comunemente nei cani di sesso femminile. Il cane può urinare normalmente, ma può avere perdite di urina quando sta a riposo. L'esame fisico e gli esami del sangue e delle urine sono di solito normali in questi animali, e può avvenire mesi o anni dopo un animale domestico è stato castrato.

ETA'
Anche l'età è un fattore predisponente di incontinenza nel cane. Questo può essere dovuto ad un indebolimento dei muscoli che trattengono l'urina nella vescica. Ci sono poi anche alcune malattie che possono portare il cane a produrre più urina del solito (poliuria) e molti di queste si verificano in animali più anziani.

Se un cane ha una di queste malattie, la vescica piena può spingere contro lo sfintere indebolito e provocare incontinenza. Gli animali più anziani possono anche sviluppare problemi di senilità e semplicemente ignorare che stanno emettendo urine.

MALATTIE AL CERVELLO O AL MIDOLLO
Cani con malattie al cervello o del midollo spinale possono urinare inconsapevolmente. Il più delle volte essi mostrano altri segni di malattia del sistema nervoso come debolezza muscolare o paralisi.

STENOSI VULVO-VAGINALE
Una causa meno comune di incontinenza nei cani di sesso femminile è chiamata stenosi vulvo-vaginale. Si tratta di una condizione in cui si restringe la vagina nel punto in cui termina l'uretra.

Occasionalmente quando l'animale urina, un pò di pipì rimane intrappolata nella vagina. Poi, quando si alzano l'urina si riversa fuori. Questa condizione può essere diagnosticata dal veterinario esplorando la vagina con un dito. In alcuni cani il restringimento può essere allargato sotto anestesia.

La diagnosi di incontinenza nel Cane

I test effettuati per valutare un cane con incontinenza dipendono dall'età dell'animale e dalla presenza o assenza di altri segni.
Inizialmente si effettuano esami su un campione di urina per la coltura batterica e per vedere se l'urina è diluita o mostra segni di un'infezione.
Le infezioni delle urine può essere secondaria ad altre cause di incontinenza.

Gli esami del sangue possono essere effettuati per verificare l'esistenza del danno renale da infezione o per la presenza di malattie che potrebbero portare ad un aumento della produzione di urina.

Radiografie ed ecografia possono essere eseguite per verificare le zone del tratto urinario.

Trattare il paziente incontinente

Il trattamento specifico di una malattia di base può risolvere l'incontinenza; per esempio, un intervento chirurgico per correggere un uretere ectopico.

La minzione inappropriata causata da problemi comportamentali può essere corretta con una formazione che modifica il comportamento del cane.

Quando nessuna causa specifica può essere identificata esistono farmaci per l'incontinenza del cane che possono essere somministrati per aumentare il tono dei muscoli della vescica.
Alcuni farmaci che vengono utilizzati per questo scopo sono gli Estrogeni, Efedrina e la Fenilpropanolamina.

La terapia farmacologica per l'incontinenza può essere basata sulla "prova" di diversi farmaci in varie dosi.
Alcuni farmaci possono aver di bisogno di più tempo prima di avere effetto, quindi il farmaco non dovrebbe mai essere interrotto prima di alcune settimane.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi