Sabato 25 Febbraio 2017

Quanto può vivere un Gatto con Leucemia Felina?

  • Pubblicato il:  24/08/2016

Quanto può vivere un gatto con leucemia felina? Questa è una domanda che coinvolge diverse variabili.
Leucemia felina è tecnicamente una malattia terminale che può avere effetti devastanti sul sistema immunitario del gatto.

Il virus non uccide il gatto, ma è causa delle complicazioni che ne derivano.

Collegamenti sponsorizzati

Anche se non esiste una cura per questa malattia, ci sono alcuni accorgimenti che il proprietario di un gatto può fare per rallentarne la progressione la malattia, rafforzando il sistema immunitario del gatto.

Per quanto tempo un gatto può vivere con la leucemia felina?

Non c'è una risposta precisa a questa domanda, perché la composizione fisiologica di ogni gatto è diversa da animale ad animale.

Ci sono gatti forti che in genere sopravvivono più a lungo perché il loro sistema immunitario si deteriora ad un ritmo più lento.
Ma i gatti più deboli, quelli più sensibili alla malattia , possono sviluppare la malattia in modo più veloce e sono particolarmente suscettibili alle malattie associate.

Anche se non tutti i gatti si infettano, i gattini giovani hanno un sistema immunitario più debole in via di sviluppo, e sperimentano un alto tasso di infezione.
Quindi, è più facile che un gattino possa morire prima a causa della leucemia felina rispetto ad un gatto adulto.

Clicca per ingrandire le foto

Cosa può fare un proprietario per il proprio gatto?

La domanda più importante da porsi non è longevità del gatto, ma quello che si può fare per rendere l'animale più confortevole e per rafforzare la sua attività immunitaria.

Il primo passo fondamentale è quello di fortificare il sistema immunitario e di tenere il gatto in un ambiente più protetto possibile.
Questo consiglio si deve estendere anche per i gatti sani e che non sono infettati con la leucemia felina.

I gatti che vivono in casa vivono significativamente più a lungo rispetto ai felini all'aperto.
Questo è in parte dovuto al fatto che i gatti da interno non sono esposti a varie malattie, nocive e trasmissibili, che si trovano nell'ambiente esterno.

Il mantenimento di un animale all'aperto può apparire inizialmente come una buona idea, perché molte persone credono i gatti hanno bisogno di vagare come fanno naturalmente allo stato selvatico.
Tuttavia, i gatti selvatici spesso soffrono di malattie e perdono la vita durante lotte con i predatori.


Un gatto infettato con la leucemia felina non può sopravvivere a lungo se rimane in un ambiente esterno.
Un semplice virus influenzale o un'infezione può avere effetti estremamente deleteri sul sistema immunitario indebolito del gatto.

Bisogna prestare particolare attenzione alla dieta del gatto e garantire che il cibo che mangia sia privo di sostanze chimiche, zuccheri e sottoprodotti nocivi che possono far progredire la malattia.

Molte marche di cibo per gatti commerciale sono piene di sostanze chimiche e conservanti inutili. Un gatto malato e debole dovrebbe essere alimentato solo con i cibi migliori e più nutrienti.

Qualità della vita

Quando si tratta di cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, è molto importante considerare la qualità di vita piuttosto che la progressione reale della malattia.

Cambiamenti ambientali e dietetici, a volte, possono fare tantissimo nel ridurre la quantità di complicazioni derivanti dai problemi di immunosoppressione.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi