Giovedi' 23 Marzo 2017

Blastomicosi nel Cane: cosa fare?

  • Pubblicato il:  15/05/2016
Foto Blastomicosi nel Cane: cosa fare?

La Blastomicosi nel cane è una infezione fungina sistemica causata da Dermatitidis Blastomyces, un organismo che si trova in genere nel legno marcio e nel terreno bagnato.

Collegamenti sponsorizzati

Il fungo Blastomyces prospera in ambienti umidi come paludi, laghi e sulle rive dei fiumi dove il terreno umido e la mancanza di luce diretta del sole favoriscono la sua riproduzione. Il fungo si trova anche in luoghi che ospitano materia organica in decomposizione come aree boschive, foreste e fattorie.

Animali a più alto rischio di contrarre la Blastomicosi

L'infezione è presente più spesso in cani maschi di taglia grande, e soprattutto nei cani da caccia, razze sportive, e cani che trascorrono molto tempo in ambienti in cui è presente l'organismo Blastomyces.

A volte anche i gatti possono sviluppare l'infezione.

Come si trasmette

Il fungo rilascia spore nell'aria e nell'ambiente che può essere inalato da persone e animali. Questo è il metodo più comune di trasmissione, anche se le spore possono entrare nel corpo attraverso la pelle.
Una volta inalate, le spore viaggiano attraverso i polmoni e si sviluppano in altri tessuti del corpo.

La blastomicosi può causare malattie polmonari significative, ma anche alla pelle, occhi e articolazioni.

Se il vostro cane ha un'infezione da blastomicosi, non può infettare direttamente gli altri membri della famiglia, esseri umani o animali domestici. Tuttavia, occorre prestare sempre attenzione quando si maneggiano le secrezioni.

Ad esempio, nelle lesioni drenanti, è necessario utilizzare guanti protettivi e lavare accuratamente le mani dopo aver avuto contatti con le ferite del vostro cane infetto.

Non c'è bisogno di isolare i cani infetti dagli altri membri della famiglia, ma si dovrebbero evitare le zone dove il cane probabilmente ha contratto le spore Blastomyces.
Questo è particolarmente importante per i neonati e i bambini piccoli, membri anziani della famiglia, e chi è immunocompromesso.

Sintomi e diagnosi

I sintomi di una infezione da blastomicosi nei cani comprendono la perdita di appetito, febbre, perdita di peso, depressione, infiammazione dell'iride dell'occhio e scarico dagli occhi così come tosse, dispnea e lesioni cutanee piene di pus.

I sintomi più gravi possono includere cecità improvvisa, zoppia, infiammazione dei testicoli, ingrossamento dei linfonodi, e convulsioni.

Purtroppo, la blastomicosi è spesso mal diagnosticata dai veterinari, che la confondono con il cancro e talvolta come una infezione polmonare batterica. Inutile dire che, trattamenti per il cancro e antibiotici per le infezioni batteriche non curano l'infezione fungina e possono portare a danni permanenti o addirittura la morte, se il cane non viene trattato accuratamente.

Se il cane mostra uno qualsiasi dei sintomi di cui sopra per sei settimane o più senza nessun miglioramento notevole, il veterinario dovrebbe verificare la presenza di una possibile infezione fungina.

La blastomicosi è diagnosticata attraverso l'esame di un linfonodo, un drenaggio di liquido da lesioni della pelle, da un lavaggio transtracheale, o esaminando il tessuto polmonare.

C'è anche un esame del sangue chiamato Test antigene AGID per verificare l'esposizione alla blastomicosi. Ma un risultato positivo non significa che il vostro cane abbia necessariamente l'infezione, ma solo che è stato esposto.

Radiografie al torace di un cane con blastomicosi rivelano spesso segni specifici. Anche test di screening delle urine possono risultare molto utili per la diagnosi.

Opzioni di trattamento

Il trattamento tradizionale per un'infezione da blastomicosi è la somministrazione orale di un farmaco antifungino. Questi farmaci richiedono un trattamento a lungo termine, a volte per molti mesi, e sono molto costosi.

L'antimicotico preferito in questo momento per i cani con diagnosi positiva è l'Itraconazolo, che è meglio tollerato ed ha meno effetti collaterali rispetto ai farmaci antifungini più vecchi. In genere viene anche consigliato un nutraceutico, che aiuta a stimolare una reazione immediata del sistema immunitario.

Per molti cani, il periodo critico durante il trattamento è quello che va da 24 a 72 ore, quando il farmaco antifungino inizia a debellare i funghi.

Qualunque farmaco deve essere somministrato per un mese dopo che i segni dell'infezione sono scomparsi. I cani con difficoltà respiratoria grave possono richiedere un supplemento di ossigeno fino a quando i loro polmoni tornano alla loro normale funzione.

Blastomicosi è una infezione fungina grave e che deve essere diagnosticata il prima possibile.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi