Domenica 19 Febbraio 2017

Infezione alla vescica (cistite) nel Cane

  • Pubblicato il:  23/03/2016
Foto Infezione alla vescica (cistite) nel Cane

La cistite acuta nel cane, comunemente chiamata infezione della vescica o infezione del tratto urinario del cane, è una infiammazione della vescica urinaria di solito causata da un'infezione batterica.

Collegamenti sponsorizzati

La maggior parte dei casi di cistite batterica nei cani vengono definite "ascendenti", nel senso che i batteri incriminati provengono dal tratto intestinale del cane e "salgono" fino alla vescica, iniziando dal perineo (la pelle attorno all'ano) e procedendo verso l'uretra e infine alla vescica.

La vagina nei cani di sesso femminile e la ghiandola della prostata nei cani maschi sono altre potenziali fonti di batteri.
La cistite acuta è più comune nei cani di sesso femminile, e si stima che il 14% di tutti i cani è soggetto ad una infezione delle vie urinarie durante la vita.

Possibili cause di infezioni della vescica nel Cane

CALCOLI VESCICALI
Alcuni tipi di calcoli vescicali possono predisporre alla cistite batterica e all'infezione della vescica. Alcuni tipi di batteri, Staphilococcus e Proteus , possono portare allo sviluppo di un tipo specifico di calcolo della vescica chiamato "struvite."

TUMORI
I tumori della vescica possono predisporre a infezioni batteriche delle vie urinarie.

PROBLEMI SISTEMA NERVOSO
Alcuni problemi del sistema nervoso impediscono al di svuotare completamente la vescica, e possono predisporre allo sviluppo di infezioni delle vie urinarie.

MALATTIE E FARMACI
Alcune malattie (diabete mellito, "malattia di Cushing") e farmaci (farmaci cortisonici che sopprimono il sistema immunitario, e i farmaci anti-cancro), possono anch'essi predisporre a infezioni batteriche delle vie urinarie.

Sintomi

I segni di una infezione della vescica nei cani possono includere:
- Presenza di sangue nelle urine del cane
- Minzione dolorosa (dolore durante la pipì)
- Aumento della frequenza della minzione

Diagnosi

I test diagnostici sono necessari per individuare la cistite acuta e per escludere altre malattie.
I test possono includere:

STORIA MEDICA ED ESAME FISICO
Il veterinario avrà bisogno della storia medica completa del cane ed eseguire un esame fisico completo, compresa la palpazione dell'addome per valutare la vescica. La storia clinica comprende alcune domande circa lo stato riproduttivo (se il cane è stato sterilizzato o castrati), così come domande sui recenti cambiamenti nel consumo di acqua e delle minzioni, dell'appetito, perdita di peso, malattie recenti, e farmaci che vengono somministrati.

ANALISI DELLE URINE
Le analisi delle urine sono utili per valutare la presenza di globuli bianchi, globuli rossi e cristalli. La presenza di urina eccessivamente alcalina (pH elevato) aumenta il sospetto che il cane abbia sviluppato una infezione delle vie urinarie.

COLTURA BATTERICA
La coltura batterica e la sensibilità delle urine viene fatta per identificare l'organismo patogeno incriminato (in genere E. coli, Proteus, Stafilococco o Streptococco).

Il trattamento delle infezioni della vescica nel Cane

Il principale trattamento per la cistite batterica acuta è costituito dalla somministrazione di antibiotici per un periodo di circa 2 / 3 settimane.

I risultati dei test delle urine sulla sensibilità possono essere utilizzati per selezionare l'antibiotico appropriato.
Tuttavia, alcuni antibiotici (penicilline) sono secretati dai reni e raggiungono concentrazioni molto elevate nelle urine. Questi antibiotici possono essere efficaci per il trattamento delle infezioni batteriche delle vie urinarie del cane, anche quando il test di sensibilità indica il contrario.

Per questo motivo, il veterinario può scegliere un antibiotico per il trattamento di un cane con la cistite senza eseguire una cultura delle urine e un test di sensibilità.

La ricerca delle cause predisponenti (ad esempio, calcoli alla vescica, anomalie del sistema nervoso, tumori della vescica, ecc) deve essere curata nei cani con episodi ricorrenti di infezioni batteriche all'apparato urinario.

Cosa fare a casa

Somministrare tutti i farmaci prescritti dal veterinario e secondo le indicazioni fornite.
Il momento migliore per dare gli antibiotici è al mattino e alla sera.

L'urinocoltura deve essere ripetuta dopo circa una settimana dalla fine della cura antibiotica, per garantire che l'infezione delle vie urinarie è stata debellata.
Fornire al cane un accesso illimitato ad acqua fresca e pulita, e fare un nuovo check-up dal veterinario.

E' difficile evitare la cistite acuta, e se possibile, evitare il trattamento con corticosteroidi che possono predisporre allo sviluppo di infezioni.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi