Giovedi' 23 Marzo 2017

Mastocitomi nel Cane

  • Pubblicato il:  10/07/2016

I mastocitomi sono tumori maligni (cancro) che possono svilupparsi in qualsiasi parte del corpo, ma che di solito attaccano la pelle dei cani.
Questi tumori non possono essere diagnosticati solo dal loro aspetto, ma solo attraverso l'analisi con un ago sottile aspirato, una biopsia, o dopo la rimozione chirurgica della massa attraverso chirurgica.

Collegamenti sponsorizzati

Cosa sono i mastocitomi?

I mastociti sono normalmente presenti in tutto il corpo e sono spesso coinvolti nelle reazioni infiammatorie e allergiche.
I mastocitomi sono masse formate da queste cellule che sono diventate maligne (cancro). Nessuno sa esattamente la causa che fa sì che un normale mastocita si trasformi in tumore maligno.

Sebbene i mastocitomi possono svilupparsi ovunque nel corpo, di solito si trovano in genere sotto la pelle e rappresentano circa il 20% dei tumori della pelle nei cani. Questi tumori di solito si verificano nei cani anziani, e le razze più comunemente colpite sono i Boxers , Boston Terrier , Bulldogs , il Basset Hound , Golden Retriever e il Labrador.

Quali sono i segni clinici dei mastocitomi?

E' impossibile diagnosticare un mastocitoma semplicemente dal loro aspetto, perché può essere confuso con altri tumori benigni o maligni.

Un tumore dei mastociti nel cane può apparire vicino alla pelle o appena sotto la pelle come un leggero gonfiore morbido.
La massa può variare in termini di dimensioni e mostrare segni di arrossamento, gonfiori, ecchimosi, perdita di pelo, e ulcerazioni, ma a volte la pelle può sembrare perfettamente normale.

I cani possono avere uno o più masse tumorali in luoghi diversi. La maggior parte di questi tumori nei cani si trovano sul tronco o nelle estremità e sono meno comuni sul viso e sul collo.

Se il tumore si è metastatizzato in altri organi come la milza, il fegato, il midollo osseo, o nel tratto digestivo, ci potrebbero essere altri sintomi come letargia (perdita di energia), anoressia (perdita appetito), nausea, vomito, diarrea, dolore addominale e sangue nelle feci.

Clicca per ingrandire le foto

Come vengono diagnosticati questi tumori nel Cane

Il veterinario può decidere di effettuare una serie di test per aiutare a determinare se la massa è un tumore dei mastociti.

Agoaspirato: Un ago viene inserito nella pelle, e vengono estratte alcune cellule per l'esame al microscopio. Se si sospetta una mastocitoma, il veterinario di solito consiglia la rimozione chirurgica della massa.

Emocromo completo, profilo biochimico e analisi delle urine: Questi test aiuteranno il veterinario per valutare lo stato di salute dell'animale prima dell'anestesia e, in alcuni casi, può fornire indizi circa la possibile diffusione del tumore in altri organi il corpo.

Le radiografie: Le radiografie addominali e / o del torace possono essere utili a identificare altre masse e se il tumore si è diffuso all'interno del corpo.

Ultrasuoni: Anche questo esame può fornire un quadro più dettagliato della presenza di altre masse tumorali.

Biopsia: E' il miglio test per essere certi che la lesione sia un mastocitoma. Si tratta di un prelievo di cellule dal sito e del successivo studio citologico in laboratori attrezzati.

Trattamento e prognosi

A secondo del tipo di massa e della sua diffusione in altri organi, il trattamento potrebbe includere:

CHIRURGIA
Il miglior trattamento è la rimozione chirurgica del mastocitoma, asportando ampi margini di pelle e del tessuto intorno alle masse. Se l'analisi di laboratorio del tessuto conferma che la massa è stato rimossa completamente e si evidenza alcuna metastasi, non è necessario un ulteriore trattamento.
Se il tumore non è stato completamente rimosso, può essere richiesto un secondo intervento chirurgico (o terapia aggiuntiva).

RADIOTERAPIA
Per i mastocitomi che non sono stati completamente rimossi con la chirurgia, la radioterapia può contribuire ad eliminare le cellule tumorali rimanenti nella zona localizzata.

CHEMIOTERAPIA
Questo trattamento è di solito riservato per i tumori di grado II o III, e spesso ha solo una funzione palliativa (per alleviare il dolore associato), piuttosto che per curare la malattia.


ALTRI FARMACI
Il veterinario può raccomandare ulteriori farmaci per contribuire ad alleviare alcuni degli effetti collaterali di questi tumori.

La prognosi può dipendere da molti fattori. Se il tumore è confinato alla pelle, non ci sono segni di metastasi, e viene completamente rimosso con la chirurgia, la prognosi può essere molto buona.

Per i tumori di grado III, cioè i tumori con evidenza di metastasi in altre zone del corpo, e i tumori situati intorno alla bocca, il naso, il pene o l'ano, la prognosi potrebbe non essere favorevole.
Il veterinario può raccomandare di consultare un oncologo veterinario (specialista del cancro) per la guida su tutte le opzioni.

Dal momento che la diagnosi precoce e l'inizio del trattamento sono fondamentali per una buona prognosi finale, è importante controllare la pelle del cane regolarmente e chiedere al proprio veterinario di esaminare eventuali gonfiori, avvallamenti o variazioni di masse cutanee.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Articoli da non perdere

Accedi
Accedi con il tuo Social Network

Oppure usa i tuoi dati di accesso

Error message here!

Hide Password non vadlida!

Hai dimenticato la password?

Hai dimenticato la Password? Inserisci la mail di accesso e ti invieremo una nuova password.

Mail non valida !

Torna al Login

Chiudi