Mercoledi' 24 Maggio 2017

Biopsia nel Cane: come e quando farla?

  • Pubblicato il:  12/08/2016

Se il cane ha una massa insolita su una parte del corpo, bisogna che sia analizzata attraverso la biopsia. Le biopsie sono comunemente eseguite per determinare se la massa è cancerogena, ma può anche aiutare a determinare la gravità di una malattia.

Collegamenti sponsorizzati

Come viene eseguita una biopsia?

La biopsia viene eseguita asportando una piccola porzione della massa sospetta e successivamente inviata ad un di patologia.

A secondo del campione e del laboratorio, in genere i risultati sono pronti dopo 7-10 giorni.
La biopsia viene eseguita sotto sedazione o anestesia generale, anche se nel caso di prelievi della pelle può essere utilizzata una anestesia locale.

Rimuovere una massa dopo una biopsia?

A seconda della posizione, la massa può essere difficile da rimuovere in modo sicuro e nella sua interezza.

Se l'esame al microscopio rivela che la massa è cancerosa (tumore maligno), il veterinario può consigliare di rimuoverne la maggior quantità, anche se questo significa la rimozione di tessuti sani vicini.

Se la biopsia rivela che la massa è benigna, la biopsia cambierà l'invasività della chirurgia.

Clicca per ingrandire le foto

Rimuovere la massa prima di una biopsia?

Se la massa è piccola, più facile è da rimuovere, il che significa una chirurgia meno invasiva per il cane.

Ritardare il trattamento effettuando una biopsia prima non è sempre ideale.
Anche se una massa è benigna, può causare un blocco o problemi di mobilità, quindi dovrebbe essere rimossa immediatamente.
In questi casi, siccome la biopsia non cambierebbe il piano di trattamento, è consigliabile passare direttamente alla chirurgia.

Per masse molto aggressive e sanguinanti non è consigliabile ritardare il trattamento.

L'attesa di 7-10 giorni per i risultati della biopsia potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte, e potrebbe causare ulteriore sofferenza.
Inoltre, l'esecuzione di una biopsia e successivamente la rimozione della massa, significa anche che il cane dovrà essere sottoposto ad anestesia due volte in breve tempo.

Se il cane è sano, il rischio è minimo, ma se il vostro cane è malato, il veterinario può decidere di optare per la rimozione senza una biopsia preliminare, per ridurre al minimo le potenziali complicanze anestesiologiche.

L'esecuzione di una biopsia prima e la chirurgia dopo è anche più costosa.


Come prendere un decisione

Come per tutte le decisioni mediche, discutete dei pro e contro di ogni opzione con il vostro veterinario, in modo da scegliere il miglior piano di trattamento per il vostro cane.

- Se si vuole rimuovere completamente una massa, indipendentemente dal tipo (benigna o maligna) non ha senso fare una biopsia prima che la massa è stato rimossa.

- Se i risultati della biopsia possono cambiare la vostra decisione o cambieranno procedura del chirurgo, la biopsia dovrebbe essere fatta prima.

- Se la biopsia viene eseguita prima o dopo l'intervento chirurgico, deve sempre essere eseguita per scoprire il tipo di massa. Se è cancerosa , ci sono altre cose che possono essere fatte per aiutare al il cane al di là di un intervento chirurgico.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere