Lunedi' 23 Ottobre 2017

Cosa fare se il Cane è annegato

  • Pubblicato il:  30/03/2016
Foto Cosa fare se il Cane è annegato

Se il cane si è trovato sul principio di annegare, significa che ha inalato acqua in maniera non mortale.
In un episodio di quasi annegamento, i primi risultati sono la cessazione della respirazione con una perdita di ossigeno al cervello e un aumento dei livelli di anidride carbonica nel sangue.

Collegamenti sponsorizzati

Potrebbe verificarsi anche l'aspirazione di acqua nei polmoni con conseguente danno al tessuto polmonare.

L'annegamento può verificarsi in acqua dolce o salata. L'annegamento si verifica in genere a mare, ma può avvenire anche in laghi, stagni, piscine, servizi igienici, lavandini, vasche da bagno e bacinelle d'acqua.

Tutti i cani hanno probabilità di annegare, ma soprattutto però quelli anziani e debilitati, perchè perdono forza più rapidamente, o non sono in grado di uscire fuori dall'acqua, come in una piscina.

Dopo un principio di annegamento possono svilupparsi alcune condizioni mediche, come:

- Atelettasia ed edema polmonare. L'annegamento può provocare sia collasso dei polmoni (atelettasia) o un accumulo di liquidi nelle vie aeree (edema polmonare). Questi causano difficoltà durante la respirazione a causa della mancanza di capacità ad ossigenare il sangue.

- Polmonite da aspirazione.

- Edema cerebrale, che è il gonfiore del cervello, può sviluppare a causa della mancanza di ossigeno con conseguente anomalo stato mentale, convulsioni, coma e morte.

- In circa il 10% dei cani con principi di annegamento, vi è uno spasmo della laringe, con conseguente ostruzione delle vie respiratorie, provocando asfissia e spesso la morte.

- Immersione in acqua fredda o immersione per lunghi periodi di tempo possono provocare un calo della temperatura corporea, con segni di shock e la morte.

Collegamenti sponsorizzati

Sintomi di annegamento nel Cane

- Perdita di conoscenza
- Respirazione difficoltosa
- Segni di shock
- Aumento della frequenza respiratoria
-Fatica
- Aumento della frequenza cardiaca
- Gengive pallide o bluastre
- Arti freddi

Diagnosi

Il veterinario può decidere di eseguire alcuni test diagnostici per valutare le condizioni del cane.

Alcuni dei test includono:
- Radiografie del torace (radiografia del torace)
- Test dei gas del sangue arterioso
- Pulsossimetria, che misura la frequenza cardiaca e la percentuale di emoglobina ossigenata e ridotta
- Coltura di essudato bronchiale
- Emocromo completo
- Profilo biochimico del sangue
- Analisi delle urine
- Misurazione della pressione venosa centrale

Trattamento

Il trattamento che una situazione grave come il principio di annegamento richiede, varia a seconda del tipo di acqua in cui il vostro animale domestico è stato immerso, il periodo di tempo che è rimasto in assenza di ossigeno, e il grado dei danni polmonari.

I trattamenti possono comprendere:
- Ospedalizzazione in struttura veteriaria
- La somministrazione di ossigeno
- Somministrazione di fluidi per via endovenosa per il trattamento della disidratazione e lo shock
- Somministrazione di un diuretico come furosemide (Lasix)
- Somministrazione di broncodilatatori quali aminofillina o terbutalina
- Ventilazione meccanica per gli animali che continuano ad avere difficoltà di respirazione, nonostante la terapia di ossigeno supplementare
- Farmaci per ridurre il gonfiore del cervello, come il mannitolo e gli steroidi.

Gli antibiotici non sono indicati a meno che l'animale è stato immerso in acqua contaminata o presenta segni di polmonite, e comunque devono essere iniziati non prima degli esami della coltura del liquido polmonare.

Cosa fare a casa

Se il cane è in procinto di annegare, operate come segue:

1) Rimuoverlo immediatamente dall'acqua.

2) Liberate le vie respiratorie da detriti e acqua. Questo può essere fatto tenendo l'animale a testa in giù in modo che l'acqua possa defluire dalla bocca e dal naso.

3) Tentativo di rianimazione . Se il vostro animale domestico non respira, praticate dei respiri ogni 3-5 secondi. Potete anche intervallare la respirazione con compressioni toraciche se sospettate che il cuore ha smesso di battere.

4) Avvolgete il cane in una coperta e portatelo immediatamente dal veterinario per una valutazione generale, anche se appare normale dopo l'immersione.

Per evitare annegamento accidentali applicate queste semplici regole:
- Non lasciare nuotare il cane senza la vostra supervisione.
- Non permettere ai bambini più piccoli di fare il bagno al cane, ma lasciateli assistere solamente.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento