Sabato 27 Novembre 2021

Cosa fare se il Cane lacrima?

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Molti proprietari si allarmano se il cane lacrima molto, e in questo articolo quindi discuteremo sulle cause e cosa fare circa la lacrimazione del cane.


Esistono diverse cause che possono spingere un cane a lacrimare, come problemi di intolleranza alimentare, fattori di stress chimici (spesso da prodotti come trattamenti chimici contro pulci e vermi), problemi fisici come congiuntivite e detriti.

Una leggera lacrimazione è fisiologica

Il bulbo oculare del cane ha due ghiandole importanti chiamati orbitale e nittitante, la cui funzione è di secernere le lacrime, un liquido trasparente formato principalmente da acqua ma contenente anche circa 70 sostanze destinate all'ossigenazione, la lubrificazione e la nutrizione della cornea, lo strato esterno trasparente dell'occhio.

Una leggera lacrimazione nel cane può essere causata da variazioni climatiche, vento eccessivo o per la presenza di polvere nel bulbo oculare del'animale, ed indica solo la normale protezione del bulbo oculare e che l'occhio è in perfette condizioni e funzionale.

Lacrimazione eccessiva, un sintomo che richiede un trattamento

Un leggera produzione di lacrime è del tutto normale nei cani, come abbiamo osservato in precedenza.

Tuttavia, se questa condizione si ripete e si verifica continuamente, richiede l'attenzione medica di un veterinario, in quanto la lacrimazione eccessiva può essere causata da gravi fattori, tra i quali:

  • Presenza di un corpo estraneo. I corpi estranei si trovano spesso sullo strato esterno dell'occhio (la cornea) o nei tessuti che rivestono la cavità oculare e le palpebre (congiuntiva). Possono essere molto irritanti e possono danneggiare la cornea, portando a un'ulcera corneale sia in direttamente che indirettamente, poiché gli animali possono graffiarsi la cornea grattandosi l'occhio nel tentativo di rimuovere il corpo estraneo.
  • Problemi alle palpebre. Palpebre invertite (entropion) è una condizione che causa lo sfregamento delle ciglia contro il bulbo oculare, provocando irritazione. Può anche portare al chiusura del drenaggio lacrimale.
  • Ostruzione del dotto lacrimale. L'ostruzione può causare abbondante lacrimazione. Il dotto nasolacrimale inferiore è più colpito e gli effetti più clinicamente visibili. In alcuni casi, l'ostruzione è correlata alla forma e alle dimensioni della testa e del muso del cane ma può anche essere causata da un difetto ereditario.
  • Ulcere corneali. Come gli umani, anche gli occhi dei cani sono molto sensibili. Tutto ciò che traumatizza le parti dell'occhio può causare molto dolore, irritazione e disagio. Una causa comune di dolore agli occhi negli occhi dei cani è l'ulcera corneale, che sono delle lesioni sulla superficie oculare dell'animale.
  • Allergie. Se il tuo cane soffre di allergie ambientali, potrebbe anche iniziare a lacrimare copiosamente. E' una condizione simile all'allergia da fieno che colpisce gli esseri umani. I farmaci antistaminici possono aiutare.
  • Congiuntivite. L'infiammazione della congiuntiva è tra le malattie degli occhi più comuni nei cani. L'infiammazione può essere causata da allergie, batteri, agenti tossici o virus. I sintomi sono secrezioni chiare, acquose o giallo-verdi, con prurito e irritabilità.
  • Infiammazione delle palpebre (blefarite). Può verificarsi a causa di traumi, reazioni chimiche, ustioni termiche, presenza di batteri, virus o parassiti.
  • Tumori dell'occhio
  • Cataratta. Il primo sintomo della cataratta nei cani è una patina bianca che si forma negli occhi, spesso causata da traumi e diabete. Il cristallino dell'occhio diventa opaco e il cane inizia a vedere male. Se grave, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.
  • Glaucoma. Si verifica quando la pressione intraoculare aumenta e, lentamente, le cellule del nervo ottico degenerano, causando la cecità. Fai attenzione quando il tuo animale raggiunge i 5 anni, poiché da quell'età la comparsa del glaucoma è più frequente.
  • Uveite. È un'infiammazione dell'uvea (strato intermedio dell'occhio del cane), che genera lacrimazione abbondante. Se diagnosticata, la malattia deve essere trattata immediatamente per prevenire il glaucoma e o la cataratta.

A seconda della causa e la gravità della lacrimazione, il veterinario dovrebbe determinare la causa e prescrivere un trattamento adeguato, che viene di solito seguito attraverso l'uso di colliri e pomate oculari.

Il veterinario dovrebbe anche prendere in considerazione se le lacrime sono trasparenti o se invece si tratta di una secrezione di color marrone / giallastra, che indica un'ostruzione dei dotti, che permettono il drenaggio lacrimale.

Nel caso di una infezione virale o batterica, il veterinario può raccomandare la somministrazione di un trattamento topico anche nell'occhio sano, al fine di prevenire la diffusione dell'infezione e curare entrambi i bulbi oculari.

Quali razze di cani lacrimano più spesso?

Segni di lacrimazione si possono notare soprattutto nei cani che hanno il pelo di colore chiaro o più lungo. I cani bianchi, per esempio, potrebbero mostrare quelle vistose macchie marroni causate dalle lacrime.

Ci sono alcune razze di cani che richiedono un'attenzione e una cura extra degli occhi. Tali razze includono i Pechinesi, Carlini, Shih-tzu, Cocker spaniel e Maltesi. L'eccessiva lacrimazione degli occhi è causata dalle tasche oculari poco profonde o del modo in cui i loro capelli crescono. Alcuni di loro spesso hanno i condotti lacrimali chiusi.

Consigli per prevenire lacrimazione anomala nel cane

Seguendo alcuni suggerimenti è possibile ridurre il rischio che il vostro cane possa sviluppare malattie agli occhi legate ad una eccessiva secrezione lacrimale:

  • Utilizzare prodotti per l'igiene dermatologicamente testati e adatti per i cani
  • Evitare il contatto con il bulbo oculare
  • Proteggere il cane da possibili minacce che potrebbero causare un trauma per gli occhi
  • In nessun caso bisogna applicare farmaci oftalmici che non sono stati prescritti da un veterinario

Come per pulire la formazione di croste negli occhi del Cane?

  • Prendete mezzo tazza di acqua tiepida e un batuffolo di cotone.
  • Attingete il cotone nell'acqua tiepida
  • Pulire l'area con delicatezza, senza far entrare acqua negli occhi del cane.
  • Con le mani pulite si può rimuovere delicatamente le croste più resistenti, con la punta delle dita.

I prodotti da non utilizzare per rimuovere le macchie di lacrime dai cani sono:
- Alcol
- Perossido di idrogeno (acqua ossigenata)
- Sapone

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli