Lunedi' 26 Giugno 2017

Cure per l'osteoartrite nel Cane

  • Pubblicato il:  04/01/2017

Una delle malattie più comuni alle articolazioni del cane è l'osteoartrite, una complessa e progressiva patologia sinoviale e articolare caratterizzata dalla degenerazione della cartilagine.

Collegamenti sponsorizzati

Anche se questo problema osseo può presentarsi nei cani di qualsiasi età, l'osteoartrite ha un'incidenza maggiore nei cani di mezza età e in quelli anziani, e ne colpisce almeno un cane su cinque.

Circa il 45% dei cani di taglia grande mostrano segni di osteoartrite, e alcune razze come il Pastore Tedesco e il Labrador Retriever sembrano avere una predisposizione genetica a sviluppare la malattia.

I cani di grandi dimensioni e le razze giganti hanno anche una maggiore incidenza di malattie ortopediche durante lo sviluppo, che può progredire successivamente in osteoartrite nelle fasi successive della malattia.

Anche l'obesità ed un eccessivo e intenso esercizio fisico possono aumentare le tensioni su alcune articolazioni e predisporre il cane allo sviluppo della malattia.

Trattamento dell'osteoartrosi canina

Non essendoci una cura definitiva, il trattamento dell'osteoartrite del cane è caratterizzato da un approccio multimodale.

Il veterinario dovrà prendere tutte le misure che possano aiutare a migliorare la qualità della vita del cane, alleviare il dolore, migliorare la mobilità e prevenire la degenerazione della cartilagine.

La base del trattamento conservativo dell'artrosi si basa sul''uso di farmaci antidolorifici (FANS) per fornire un sollievo sintomatico del dolore.

osteoartrosi canina
In alcuni casi l'intervento chirurgico è indicato per correggere la causa dell'osteoartrite secondaria o per allineare l'articolazione.

Tuttavia, l'aspetto più importante della terapia per l'osteoartrite nel cane consiste nell'introduzione di cambiamenti nello stile di vita, come l'esercizio fisico controllato e la riduzione di peso, che possono apportare un significativo miglioramento clinico in molti cani colpiti dalla malattia.

Può essere necessario stabilire un esercizio di routine per il cane, la regolazione del livello di attività a seconda della gravità della malattia, il grado di dolore e infiammazione.

In generale bisogna che l'esercizio sia a basso impatto, come camminare a guinzaglio o il nuoto, che è in grado di aumentare il benessere fisico del cane e di controllare il peso.

Un intenso esercizio fisico ad alto impatto, deve essere evitato in quanto può accelerare i sintomi clinici e la progressione dell'osteoartrite.

L'eccessivo peso può aumentare invece la sollecitazione meccanica sulle articolazioni ed è considerato un fattore di rischio per cani che soffrono di malattie articolari.

Pertanto, il controllo dell'obesità è un fattore importante nel trattamento dell'osteoartrite nei cani obesi.

Infine, le misure dietetiche hanno un ruolo determinante nel controllo di questa malattia articolare del cane e può aiutare a ridurre o eliminare la necessità di somministrazione dei farmaci convenzionali.

Clicca per ingrandire le foto

Integratori per combattere l'osteoartrite

Alcuni integratori specifici per i problemi comuni alle ossa del cane sono EPA e DHA, estratto di cozza verde, glucosamina e condroitina, ma anche gli antiossidanti.

  • EPA e DHA
    Modificando l'alimentazione del cane e aumentando i livelli di acidi grassi omega 3, si possono alterare i lipidi della membrana con una risposta antinfiammatoria, quindi si consiglia di integrare questi alimenti con olio di pesce ricco di EPA e DHA.

  • Glucosamina e Condroitina
    Questi due elementi possono rallentare la progressione dell'osteoartrite e proteggere l'articolazione dalla degenerazione della cartilagine.

    Glucosamina e condroitina sono gli integratori più utilizzati e la loro combinazione può avere un effetto sinergico.

  • cane malato
  • Antiossidanti e micronutrienti
    I radicali liberi sono coinvolti nella patogenesi dell'osteoartrite, e gli antiossidanti possono essere utili per ridurre il danno ossidativo accumulato.

    Supplementazione di vitamina C, vitamina E, beta-carotene, selenio e zinco riescono a ridurre il rischio di progressione dell'artrite canina e avere effetti positivi sul loro trattamento.

  • Estratto di cozza verde
    Decenni di studi hanno mostrato le proprietà anti-infiammatorie dell'estratto di cozza verde della Nuova Zelanda (Perna canaliculus).

    Attualmente il suo uso è molto diffuso per le proprietà anti-infiammatorie sulle articolazioni.

    E' stato dimostrato contengono acidi grassi omega-3 e acidi eicosatrienoici (ETA).

    Studi in vitro hanno dimostrato che l'estratto di un lipide ricco di ETA sopprime la produzione di leucotrieni B4 e prostaglandina E2.

    A differenza di molti altri FANS non è gastro-tossico e non influisce sull'aggregazione piastrinica, suggerendo che l'ETA in grado di bloccare selettivamente la via proinfiammatoria COX-2.

    La cozza verde contiene anche condroitina solfato, acidi grassi omega 3, acido eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA), glutammina, vitamine A e C e sali minerali (zinco, rame, manganese).

    Questi componenti hanno un effetto benefico sulla salute e, agiscono sinergicamente nel ridurre l'infiammazione e dolore del cane, limitando la degenerazione della cartilagine e la rigenerazione del liquido sinoviale.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere