Sabato 7 Dicembre 2019

Dieta per cani e verdure? È possibile!

Foto Dieta per cani e verdure? È possibile!

Sempre più persone decidono di non mangiare più carne e molti di loro vorrebbero addirittura eliminarla dalla dieta del loro cane. Tuttavia, non sono del tutto sicuri se una dieta a base vegetale possa influire negativamente sulla salute dell'animale. È ora di chiarire qualsiasi dubbio.


Struttura del tratto digestivo

Molte persone pensano che i cani appartengano al gruppo dei carnivori. Molti scienziati, dopo aver esaminato attentamente la struttura del tratto digestivo dei nostri amici a quattro zampe e le loro abitudini alimentari, sono giunti alla conclusione che i cani sono molto più vicini agli animali onnivori.

Com'è possibile? Il tratto digestivo dei cani è molto simile a quello dell'uomo e, come tutti sappiamo, l'uomo è onnivoro. Inoltre, confrontando i cani con i gatti (cioè i carnivori severi), ci sono molte premesse anatomiche e fisiologiche che per i cani fanno pendere l'ago della bilancia a favore del gruppo degli onnivori, tra cui:

  • Maggior numero di premolari e molari permanenti: il cane è in grado di masticare molto meglio il cibo proveniente dai vegetali, il che ne facilita la digestione nel tratto digestivo

  • A differenza dei gatti, i cani riescono a percepire il sapore dolce (che non lo troviamo nella carne)

  • I cani possono adattare il loro metabolismo a una maggiore quantità di carboidrati presenti nella dieta (ad es. amido)

  • I cani hanno un intestino tenue più lungo rispetto a quello dei gatti. Quindi, il cibo vi rimane più a lungo e può essere digerito e assorbito meglio nonostante le fibre (la lunghezza dell'intestino dei cani è paragonabile alla lunghezza dell'intestino umano e, come sappiamo, l'uomo è onnivoro)

  • I cani hanno un intestino crasso relativamente grande, in cui vivono i batteri che fermentano gli alimenti vegetali
A testimonianza di tutto ciò, è stato inserito nel Guinness dei primati un Border collie, che ha vissuto 27 anni con un regime alimentare a base di verdure!

E le proteine?

Il fattore decisivo che consente al cane di utilizzare una dieta a base vegetale è quello di coprire il proprio fabbisogno proteico e degli aminoacidi essenziali. Ma possono esserci carenze? Niente affatto!

È sufficiente combinare due fonti di proteine, ad esempio soia e mais, e otteniamo un pacchetto completo di aminoacidi esogeni (la proteina della soia ha un basso contenuto di metionina, mentre il mais è lisina, triptofano e arginina, ma unendole possono compensare eventuali carenze).

E, soprattutto, le proteine ​​vegetali non sono quasi mai causa di allergie e intolleranze alimentari

Per fornire al cane più proteine ​​(ad esempio nei cani più attivi) possiamo applicare una dieta ovo-vegetariana (sono consentite le uova) o una dieta latto-vegetariana (sono ammessi i latticini, ma bisogna essere sicuri che il cane non abbia un'allergia ai latticini).

Come preparare una dieta vegetale bilanciata per il cane?

Esistono sono molti cibi vegetariani e vegani sul mercato. Dobbiamo solo decidere, come nel caso dei mangimi tradizionali, quale deve essere la composizione più soddisfacente.

Ricorda che il cibo secco per un cane dovrebbe contenere circa il 20% di proteine.

Un'altra cosa importante è assicurarsi che la proteina non provenga da una sola fonte (ad es. soia, piselli, mais). Evitare i cereali è un altro problema, così come bisogna prestare attenzione anche agli additivi, ovvero vitamine e minerali, in particolare la vitamina B12, che si trova solo nei prodotti di origine animale.

Possiamo organizzare una dieta vegetale per il nostro cane a casa, ma qui sarà necessario farsi consigliare da un veterinario o da un dietista per bilanciare correttamente non solo proteine, carboidrati o grassi, ma anche tutti i micro e macroelementi necessari per il corretto funzionamento del corpo dell'animale.

Dieta vegetale per cani

Come puoi vedere non ci sono controindicazioni per i cani vegetariani o vegani. Tuttavia, ricorda che dopo aver deciso di eliminare la carne o tutti i prodotti animali dalla dieta del nostro animale, bisogna introdurre gradualmente questi cambiamenti. Inizialmente, mescola il vecchio cibo con il nuovo ed infine sostituiscilo completamente.

Il cane dovrà essere monitorato attentamente e bisognerà comunicare al veterinario eventuali effetti negativi (specialmente nel caso dei cuccioli). Sebbene la maggior parte dei cani risponderà a questo cambiamento in modo positivo, alcuni potrebbero peggiorare. Quindi bisognerà tornare alla dieta precedente.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->