Mercoledi' 24 Maggio 2017

Esofagite nel Cane: sintomi e cure

  • Pubblicato il:  08/04/2016
Foto Esofagite nel Cane: sintomi e cure

Collegamenti sponsorizzati
L'Esofagite è un'infiammazione dell'esofago nel cane. Ci sono molte cause che possono causare questa condizione e può svilupparsi a qualsiasi età e in tutte le razze.

Le cause più comuni

- Vomito frequente
- Ingestione di prodotti chimici o caustici irritanti
- Ernia iatale
- Neoplasia (tumore) dell'esofago
- Presenza di un corpo estraneo nell'esofago
- Reflusso gastrico o intestinale

Sintomi

L'entità dei segni clinici dipende dalla gravità e dal grado di infiammazione dell'esofago.
I segni possono essere lievi e perdurare per settimane o mesi, o essere estremamente gravi e svilupparsi in modo rapido.

Poichè la storia clinica, i risultati dell'esame fisico e l'aspetto generale del cane con esofagite sono variabili, ci sono alcuni sintomi che potrebbero essere presi in considerazione quando si cerca i stabilire una diagnosi definitiva, tra cui:
- Salivazione abbondante
- Anoressia (diminuzione dell'appetito)
- Disagio durante la deglutizione
- Tosse
- Rigurgito

Diagnosi

Ci sono alcuni test che possono sono utili sia per effettuare la diagnosi definitiva dell'esofagite nel cane, sia per escludere altri processi patologici che possono causare sintomi simili.
I test possono includere:
- Emocromo completo
- Profilo biochimico
- Analisi delle urine
- Radiografie al torace
- Fluoroscopia
- Esofagoscopia (controllo visivo dell'esofago)

Trattamento per esofagite nei Cani

Il trattamento per l'esofagite deve mirare alla risoluzione della malattia di base o delle condizioni associate.
Nel caso in cui non venga individuata nessuna causa primaria, in genere vengono iniziate misure terapeutiche di supporto quali:
- Inibitori di acido gastrico
- Protettori del rivestimento dello stomaco
- Modificatori della motilità gastrointestinale
- Cambio di alimentazione
- Terapia antibiotica, in casi di polmonite secondaria
- Rimozione endoscopica di un corpo estraneo
- Intervento chirurgico
- Ospedalizzazione e terapia di supporto nei casi più gravi

Cosa fare a casa

L'assistenza domiciliare per trattare l'esofagite nel cane consiste principalmente nel somministrare tutti i farmaci prescritti.

Dal momento che molte malattie esofagee del cane possono causare difficoltà di deglutizione o rigurgito, l'inalazione di particelle di cibo, polvere o di saliva possono portare alla comparsa di una polmonite da aspirazione secondaria.

Vigilate spesso sul vostro cane e contattate il veterinario se notate difficoltà respiratorie, letargia o tosse.

Diverse cause di esofagite non sono prevenibili, ma un esame precoce e un trattamento tempestivo contribuiranno ad accelerare il recupero.
Evitate che il cane ingerisca sostanze caustiche e corpi estranei, ed evitare poppate in tarda notte, in quanto tendono a far diminuire la pressione dello sfintere gastroesofageo durante il sonno del cane, favorendo episodi di reflusso.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere