Giovedi' 23 Novembre 2017

Fieno per il Coniglio

  • Pubblicato il:  24/05/2015

Tutti i conigli amano e hanno bisogno sempre di fieno fresco.

Dobbiamo quindi sempre verificare che il nostro peloso ne abbia sempre a disposizione una quantità illimitata da sgranocchiare in ogni momento della giornata.

Ma perchè il fieno è così importante nell'alimentazione del coniglio?

Collegamenti sponsorizzati

Iniziamo col premettere che il coniglio è un animale roditore ed erbivoro perché si nutre di vegetali e come tale la sua dieta deve essere principalmente basata sul fieno (80-90% della loro dieta).

Il fieno è ricco di fibre che aiutano i muscoli dell'intestino del coniglio a lavorare continuamente aiutandolo a prevenire blocchi intestinali che sono spesso causa di morte improvvisa.

Inoltre grazie ai microcristalli di silice contenuti nel fieno, masticandolo il coniglio consuma i suoi denti, che altrimenti tenderebbero a crescere (i denti del coniglio crescono in media 12cm l'anno) contribuendo alla formazione di ascessi dolorosi e malocclusione che è una delle principali cause di malattia nel coniglio da compagnia.

I media ogni giorno i conigli dovrebbero mangiare una quantità di fieno equivalente alla propria dimensione corporea.

Deve essere sempre pulito (a chi piacerebbe mangiare un cibo sporco?) mentre il fieno del giorno precedente può essere collocato nella lettiera per essere calpestato e renderla più soffice.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Il Fieno Timothy per conigli

E' il fieno maggiormente consigliato per il coniglio.
In italiano è anche chiamato coda di topo o fleolo.

Appartiene alla famiglia delle graminacee ed è molto comune.
Si riconosce per l'infiorescenza a pannocchia cilindrica molto stretta.

Possiede una percentuale di fibra elevata, ha un basso contenuto in proteine e di calcio e spesso viene coltivato insieme ad altre graminacee come Erba mazzolina e Bromo inerme o leguminose come il Trifoglio rosso o pratense.

Fieno di Avena, grano e orzo per conigli

Sono tipi di fieno che di solito sono coltivati per il raccolto del relativo cereale.

Dopo la mietitura del seme, possono anche essere usate come alimentazione di numerosi animali, tra cui il coniglio.

Una volta che il grano è maturato e la pianta si è trasformata dal verde al marrone dorato, i gambi sono utilizzati invece come biancheria da letto in forma di paglia.

E' facile capire la differenza dal colore, è giallo paglierino e fieno è verde.

Erba medica per il Coniglio

Altro tipo di fieno è l'Erba Medica (Alfalfa).

Ha un alto contenuto di calcio (1,5% rispetto allo 0,5% di un normale fieno) e di calorie ed è povero di fibre, può causare problemi all'apparato urinario del coniglio come calcoli renali e sabbia nella vescica. Non va somministrato a conigli sedentari e adulti.

Foto fieno per conigli
Concludiamo dicendo che, esclusa l'erba medica, tutti gli altri tipi di fieno che abbiamo citato sono adatti per l'alimentazione come base per l'alimentazione del coniglio.

Per la maggior parte dei conigli le sottili variazioni nei valori nutrizionali fanno poca differenza.

Il miglior fieno per il vostro coniglio è semplicemente quello che lui o lei preferisce mangiare.
Potete miscelare anche diversi tipi di fieno in modo da fornire una diversa gamma di sapori.

Quando acquistate un fieno fate attenzione che non contenga muffe o escrementi perchè sono tossici per il vostro coniglio.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere