Venerdi' 24 Novembre 2017

Obesità del gatto: un problema in crescita

  • Pubblicato il:  30/10/2017
Foto Obesità del gatto: un problema in crescita

Studi recenti hanno mostrato un aumento drammatico dell'obesità del gatto. Questa tendenza inquietante presenta gravi problemi di salute per i nostri amici felini, ma fortunatamente per i gatti, con i proprietari responsabili e con il giusto impegno si può aiutare a frenare l'obesità e a fornire una vita più sana per i nostri amici pelosi.

Collegamenti sponsorizzati

Le cause principali dell'obesità nei gatti sono l'alimentazione scorretta e il poco esercizio fisico. In genere, i gatti obesi non riescono a bruciare abbastanza calorie rispetto a quelle che mangiano.

Alcuni gatti mangiano troppo, altri semplicemente non fanno abbastanza attività fisica. Quando l'apporto calorico assunto supera le calorie giornaliere bruciate, le calorie in eccesso si trasformano in grassi.

Un supplemento calorico dell'1 per cento può portare ad un aumento di peso del 25% rispetto al peso corporeo ideale per età media. Inoltre, i gatti in sovrappeso possono avere difficoltà a respirare o a camminare o potrebbero non essere più in grado di tollerare il caldo o l'esercizio fisico.

L'aumento dell'obesità del gatto non è una cosa da sottovalutare. La ricerca ha confermato che 1 gatto su 3 è in sovrappeso e che il numero dei gatti sovrappeso è aumentato del 170 per cento.

Queste statistiche allarmanti hanno spinto gli esperti a classificare la l'obesità del gatto come un'epidemia.

Obesità del gatto: la diagnosi

Riconoscere un gatto obeso non è così facile come si pensa. I cambiamenti graduali di peso sono difficili da individuare dai proprietari di gatti, dato che li vedono giornalmente. Infatti, la maggior parte dei proprietari non riconosce i proprio gatti in sovrappeso fino a quando non viene portato dal veterinario per un motivo qualsiasi.

Il veterinario è l'unico in grado di individuare l'obesità nel gatto, grazie anche ad una serie di test diagnostici, tra cui:

  • Un esame veterinario completo, compresa una misura accurata del peso corporeo del gatto e una valutazione dello stato corporeo.

  • Una revisione storica dei cambiamenti di peso corporeo dell'animale è spesso utile per stabilire un modello di obesità e può aiutare a identificare un particolare evento o cambiamento ambientale come causa del problema.

  • Analisi del sangue e delle urine di routine per verificare una eventuale malattia sottostante. Se i risultati di questi test indicano un problema, saranno necessari ulteriori test per diagnosticare la causa.

  • La valutazione dell'attuale assunzione calorica giornaliera del gatto di tutti i prodotti alimentari, spuntini, cibi da tavola ed esercizi fisici per iniziare un programma di perdita di peso di successo.

    Naturalmente, se l'apporto calorico calcolato supera il fabbisogno energetico giornaliero del gatto, l'eccessiva assunzione calorica è la causa dell'obesità.

Collegamenti sponsorizzati

Trattare l'obesità del gatto

Se il vostro veterinario ha confermato la diagnosi di obesità o sovrappeso nel gatto, o ha verificato che ha la tendenza a diventare in sovrappeso, bisognerà intraprendere alcune azioni per migliorare la salute del vostro "amico peloso".

Il veterinario vi darà tutte le informazioni sul trattamento e risponderà alle domande che gli farete. Tra i trattamenti che il veterinario può suggerire ci sono:

  • Diminuire l'assunzione calorica del gatto. Questo può essere fatto cambiando il tipo di cibo o le quantità di alimenti che mangia il gatto..

  • A volte aumentare l'assunzione di fibre o acqua può saziare il gatto. Basta dare al gatto cibi più sani o utilizzare del cibo per gatti umido per migliorare l'idratazione.

  • Aumentare l'attività fisica. I gatti possono giocare da soli, ma se il vostro gatto non riesce a fare abbastanza esercizio dovete aiutarlo attraverso il gioco. Ci sono tantissimi giocattoli divertenti che si possono utilizzare per stimolare il gatto a essere più attivo.

Altri consigli

La perdita di peso di un gatto dovrebbe essere un obiettivo comune in famiglia. Tutti i membri devono capire che l'animale è in sovrappeso e devono impegnarsi in un programma per fargli perdere peso.

Può essere utile scrivere su un registro la frequenza dei pasti, degli spuntini, e le variazioni di peso per monitorare i progressi.

Per ottenere una perdita di peso significativa, la dieta deve essere trasformata in una dieta veterinaria terapeutica progettata esclusivamente per la perdita di peso.

Tutti devono essere disposti a misurare esattamente la quantità di cibo offerto al loro gatto e ridurre al minimo gli snack.

Se il vostro gatto ha sempre mangiato alimenti secchi, controllate gli ingredienti. Alcune crocchette per gatti sono costituite da additivi ad alto contenuto calorico per mantenere il prezzo più basso.

Per i gatti con alti livelli di attività e metabolismi più veloci, i prodotti secchi offrono tutta l'energia necessaria, ma se il gatto ha un metabolismo lento o se non sono molto attivi, il cibo secco potrebbe essere la causa della loro obesità.

Se è così, discutete le varie opzioni con il veterinario. Molti gatti perdono peso passando ad una dieta più naturale e bagnata, e l'alimento umido contiene più acqua e una percentuale più elevata di alimenti naturali rispetto agli alimenti secchi.

I programmi per far perdere peso al gatto possono variare da 3-6 mesi a 8-12 mesi. È importante essere quindi pazienti e aiutare il gatto a perdere peso con costanza.

Inoltre, è molto importante che, oltre a cambiare la dieta del gatto, si passi più tempo a giocare con il proprio gatto in modo da accelerare la frequenza cardiaca e bruciare più calorie.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento