Lunedi' 20 Novembre 2017

Perchè il cane fa i suoi bisogni in casa?

  • Pubblicato il:  02/02/2017

Bisogna prima di tutto distinguere un cane che fa cacca e pipì in casa con l'incontinenza.

Se il cane soffre di incontinenza, non è in grado di controllare gli stimoli dei suoi bisogni a causa di una anomalia o malattia.

Se esiste un un problema medico, è importante richiedere il consulto del veteriario.

Collegamenti sponsorizzati

Se invece il cane sporca casa senza alcuna causa patologica, il problema può essere diverso a seconda che si tratti di un cucciolo o di un cane adulto.

Problema di sporco con un cucciolo

Quando si adotta un nuovo cucciolo è normale che sporchi casa perchè non è stato ancora educato.

Il cucciolo non ha capito che è vietato fare i suoi bisogni dove vuole, ed inoltre i suoi sfinteri potrebbero ancora non essere completamente funzionali prima di quattro mesi.

Con tutta la buona volontà del mondo, alcuni cuccioli già ben educati possono quindi "urinare", soprattutto di notte, fino a quell'età.

cane incontinente
Il cucciolo non sarà, né, deve essere ritenuto responsabile in caso di diarrea, perchè è una condizione per lui incontrollabile.

Come educare il cucciolo a non sporcare?

I cani rispondono bene alle ricompense quando raggiungonogli obiettivi e non bisogna mai punirlo in caso di fallimento.

Per istruire un cucciolo, quindi, bisogna basarsi sulle ricompense: dobbiamo congratularci in modo significativo con lui ogni volta che farà pipì o cacca nel posto giusto, perchè solo così capirà che ha fatto bene.

Se avete abituato il cucciolo a fare i bisogni in casa, restate accanto a lui fino a quando non ha finito e, se ha espletato il suo compito nel posto giusto, lodatelo dandogli qualche lecconeria o il suo giocattolo preferito.

La stessa cosa fate quando il cane va fuori per i bisogni.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

E se il cucciolo sporca in casa?

Cosa fare se se il cucciolo fa cacca o pipì in casa?

Come abbiamo già detto, le punizioni sono inefficaci, a meno che il cucciolo non sia colto in flagrante: in questo caso possiamo rivolgerci a lui con un deciso "NO!!!" alta voce.

Se arrivate qualche minuto di ritardo, sgridare il cucciolo è inutile!

Alcuni proprietari hanno la cattiva abitudine di costringere il cucciolo ad odorare i suoi bisogni in caso di guaio, ma questo comportamento è del tutto inefficace.

In primo luogo, i cani amano annusare i loro escrementi, e l'atteggiamento del proprietario di mettere il loro naso sulle feci, prima di dare loro una pacca nel posteriore, risultano del tutto incomprensibili per l'animale.

Inoltre, il cucciolo assocerà la pena con la presenza di sporco sul pavimento, e non con la sua azione che magari fatta parecchie ore prima.

La punizione non impedirebbe quindi al cucciolo di rifarlo.

Tuttavia, esso sarà confuso da queste punizioni incomprensibili, e avrà paura ogni volta che noterà uno dei suoi escrementi sul pavimento.

Quando scopriamo un bisognodel cane sul pavimento, l'atteggiamento migliore è di agire come se non avessimo visto nulla, e portare il cucciolo fuori dalla stanza mentre pulite (certamente trovarà molto divertente vedervi a quattro zampe mentre pulite la sua cacca e urina).

Il cucciolo urina se è felice

Alcuni cuccioli possono urinare quando sono molto eccitati, soprattutto quando il loro proprietario rientra a casa o quando è spaventato.

Si tratta di una minzione emotiva che in genere si risolverà con l'età.

Non bisogna punire questi cuccioli.
In primo luogo perché non riesce a controllare la minzione.

In secondo luogo perchè potrebbe essere sintomo di sottomissione e di paura, e sgridarlo può farlo urinare ancora di più e cronicizzare il problema.

Potrebbe trattarsi di una malattia

Raramente, il problema può derivare da un disturbo dell'apparato urinario.

In questo caso, però, le abitudini a sporcare avranno caratteristiche insolite.

Ad esempio, un cucciolo che fa i suoi bisogni dentro la cesta dove dorme, è in contrasto con il comportamento naturale del cane.

Ci sono poi cause di natura comportamentale.

Per esempio, un cucciolo che ha paura di tutto, che mangia solo di notte quando nessuno lo guarda guarda... o al contrario è sempre in movimento o distrugge tutto ciò che trova.

Siamo quindi in presenza di un vero e proprio disturbo comportamentale (depressione reattiva, sindrome di ritiro, sindrome da ipersensibilità-iperattività ...), che può avere gravi conseguenze, e richiede una urgente consultazione con il veterinario o un comportamentalista canino.

cane sporca in casa

Il problema nel Cane adulto

Nel caso in cui la cattiva abitudine a fare i propri bisogni si verifica nel cane adulto, il problema diventa più complicato di quello del cucciolo.

Ancora una volta potrebbe trattarsi della mancanza di formazione sulla pulizia: ad esempio, se avete adottato un cane randagio in età adulta, e che non è stato formato quando era un cucciolo.

O magari lo avete preso da un canile, in cui il cane era abituato a fare i bisogni sul cemento.

Le tecniche di istruzione sono le stesse dei cuccioli, ma i risultati saranno più difficili da raggiungere e richiederanno più tempo.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il problema nei cani adulti è dovuta a un disturbo del comportamento: iperattività, sindrome da ipersensibilità, ansia, conflitti gerarchici, confusione nel cane anziano...

L'aspetto degli escrementi, la loro posizione in casa, e altri aspetti del comportamento del cane, vi aiuteranno a capire quale sia la causa.

Ricordate che l'abitudine a sporcare in casa del cane adulto può essere risolta solo se il disturbo è stato disgnositcato correttamente.

Si noti che secondo i risultati di uno studio presentato nel 2013, la castrazione migliora il problema nel 50% dei cani.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere