Venerdi' 15 Dicembre 2017

Pet Therapy: quando è il Cane a guarire l'Uomo.

  • Pubblicato il:  04/06/2015
Foto Pet Therapy: quando è il Cane a guarire l'Uomo.

Che cos'è la Pet Therapy

La Pet therapy è un termine ampio che comprende la terapia con animali ed altre attività di carattere animal-assistite. E' un settore in crescita che utilizza cani o altri animali per aiutare le persone a riprendersi da malattie o meglio far fronte ai problemi di salute, come le malattie cardiache, carcinomi e disturbi psichici.
Collegamenti sponsorizzati


Le attività assistite con animali, d'altro canto, hanno uno scopo più ampio, come ad esempio fornire comfort e divertimento per i residenti in casa di cura.

L'uso di animali in ambienti medici risale a più di 150 anni, dice Aubrey Fine, uno psicologo clinico e professore presso la California State Polytechnic University, ma è solo alla fine del 1970 che i ricercatori hanno iniziato a scoprire su basi scientifiche l'importanza del legame uomo-animale

Uno dei primi studi, pubblicati nel 1980, ha scoperto che i pazienti che hanno avuto un infarto cardiaco e che possedevano animali domestici, vivevano più a lungo e rispondevano meglio alle terapie mediche rispetto a quelli che non ne avevano.

Un altro studio ha scoperto che accarezzare il proprio cane potrebbe ridurre la pressione sanguigna, che è la principale causa di malattie cerebrali e cardiache.

Come funziona la Pet Therapy?

Immaginate di essere in ospedale. Il medico parla di programma "Pet Therapy" e chiede se siete interessati. Voi accettate, e il vostro medico organizza il primo incontro. Poco dopo, un cane guida e il suo istruttore vi faranno visita nella vostra stanza d'ospedale. Rimangono per 10 o 15 minuti. Inizierete a conoscere il cane, lo accarezzerete, farete domande ed altro. Dopo la visita, ti rendi conto che stai sorridendo e ti sentirai un po 'meno stanco e un po' più ottimista. Non vedi l'ora di raccontarlo alla tua famiglia e ai tuoi amici. In realtà, starete già pensando alla prossima visita del cane.

Collegamenti sponsorizzati

Quali persone possono beneficiare della Pet Therapy

La Pet Therapy può ridurre sensibilmente il dolore, l'ansia, la depressione e la fatica in molte persone che purtroppo convivono con una malattia, spesso anche molto grave:

- Bambini che hanno problemi di pronuncia, caratteriali e psichici (autismo).

- Persone che lottano contro il cancro.

- Persone che sono in strutture assistenziali da molto tempo.

- Persone ospedalizzate con insufficienza cardiaca cronica.

- Gente con disturbi da stress post-traumatici.

E bene sapere che, non è solo la persona malata che raccoglie i benefici. Anche i familiari e gli amici che assistono alla pet therapy dicono di sentirsi meglio.
La Pet Therapy viene utilizzata anche in ambienti non medici, come le università e programmi comunitari, per aiutare le persone ad affrontare l'ansia e lo stress.

La Pet Therapy ha dei rischi ?

La più grande preoccupazione, soprattutto negli ospedali, è la sicurezza e l'igiene. La maggior parte degli ospedali e altre strutture che utilizzano la pet therapy hanno regole rigorose per garantire che gli animali siano puliti, vaccinati, ben addestrati e addestrati a mantenere un comportamento appropriato.

Guarda il Video

Pet Therapy presso Ospedale Pediatrico Meyer
Pet Therapy presso Ospedale Pediatrico Meyer
Pet Therapy presso l'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze

E 'anche importante sottolineare che centri per il controllo e la prevenzione delle malattie non hanno mai ricevuto un rapporto di infezione da pet therapy.

La situazione in Italia

In Italia la Pet Therapy è stata introdotta nel 1997 grazie alla proposta di legge presentata alla Camera dei Deputati da Piero Ruzzante.

Una seconda proposta di legge è stata fatta nel 2003 ad opera di Carla Castellani.
Il passo più importante però avviene sempre nel 2003 grazie al Decreto del Presidente del Consiglio che riconosce la Pet Therapy come valido strumento alla cura di persone malate ospedalizzate e in strutture di sostegno assistenziale, centri di recupero, strutture riabilitative e case di riposo per anziani.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento