Lunedi' 14 Ottobre 2019

Consigli per viaggiare con il gatto in auto

Le persone amano viaggiare. Ma, per i gatti , quello che sembra essere una vera follia è lasciare il proprio territorio, segnato dai suoi feromoni. In questo articolo spiegheremo alcune chiavi per rendere un viaggio sopportabile e una vacanza tranquilla con il proprio gatto.


Preparazione e organizzazione

Poiché il gatto è un animale sedentario, molti hanno paura di lasciare l'habitat che dominano e dove si sentono al sicuro. Pertanto, se non avete altra scelta che portare il gatto con voi, bisogna farlo adattare gradualmente ad altri ambienti, dove dovrà affrontare rumori, odori e spazi diversi.

Ecco alcuni trucchi che aiuteranno il vostro gatto a superare la fobia per i viaggi e che consistono essenzialmente nella preparazione e nell'organizzazione:

  • Uscite di prova brevi: cercate di abituare lentamente il gatto alla macchina, con tragitti brevi, in modo che acquisisca familiarità con l'ambiente e le circostanze del viaggio futuro.

  • Trasportino: in questi brevi tragitti, mette il gatto all'interno di un trasportino che userete in seguito per il viaggio. Per capire se ha le giuste dimensioni, controllate che l'animale possa alzarsi e camminare all'interno.

    Posizionate la coperta, gli accessori e i suoi giocattoli preferiti, impregnati del suo odore, senza dimenticare dei mini snack come premio da dare ogni tanto.

    Per motivi di sicurezza, vi consigliamo di abituarlo ad una imbracatura per evitare che scappi.

    Se il gatto resiste al trasportino, lasciatelo qualche settimana prima aperto e con qualche premio all'interno, in modo da fargli perdere la paura di entrarci liberamente.

  • Gestire le vertigini: se durante questi test pensate che il vostro micio soffre di vertigini, consultate il veterinario ; sicuramente vi prescriverà qualche farmaco, che testerete durante i brevi viaggi, e prima di andare in vacanza. È possibile che il medico vi raccomandi un leggero sedativo, sotto forma di pipetta, per ridurre l'ansia prima di iniziare il viaggio.

  • Feromoni anti stress per mitigare lo stress durante il viaggio: l'applicazione dei feromoni imita quelli del gatto quando è felice; il primo test fatelo a casa, per verificarne l'efficacia e la tolleranza; se non ci sono controindicazioni, spruzzate il prodotto nell'auto e nel trasportino circa 15 minuti prima di partire.
gatto in auto

In viaggio con il gatto

Ricordatevi solo che, se viaggiate per una breve vacanza, l'ideale è lasciare il gatto alle cure di un familiare, un amico o un vicino, poiché il gatto impiegherà almeno una settimana per adattarsi al nuovo habitat. Pertanto, non vale la pena esporlo a così tanti cambiamenti per un periodo così breve.

Qualunque cosa decidiate ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Dove mettere il trasportino: il posto più sicuro e meno stressante è a terra, ben protetto e dietro uno dei sedili anteriori. Se c'è abbastanza spazio, potreste anche posizionarlo nel sedile posteriore, purché sia ​​saldamente ancorato con la cintura di sicurezza.

    Controllate che il box sia ben chiuso, ed evitate nel modo più assoluto che il gatto possa vagare per l'auto.

    Fate anche attenzione a non metterlo troppo vicino al getto dell'aria condizionata.

  • Chiacchiere e musica rilassante: all'interno dell'abitacolo, tutto deve essere tranquillo e silenzioso, quindi cercate di parlare con un tono morbido e sereno; in termini di musica, il volume dovrà essere messo basso, preferibilmente scegliendo melodie rilassanti.

    Per evitare che un rumore esterno disturbi la tranquillità del vostro micio, chiudete i finestrini e mettete l'aria condizionata a un livello confortevole.

    Se inizia a miagolare e a lamentarsi, cercate di calmarlo con parole calme e tenere.

  • Fate delle soste frequenti: se il viaggio è molto lungo, il gatto avrà bisogno di una sosta almeno ogni due ore, per bere acqua, mangiare e soddisfare le tue esigenze.

    Con un trasportino attrezzato non dovrete aprire la gabbia, poiché all'interno avrà il suo contenitore per acqua e cibo, oltre a uno spazio strategico, progettato per i rifiuti personali. Evitando di aprire il trasportino, eviterete il rischio che, a causa di una svista, possa scappare e perdersi.

  • Cibo normale: vi consigliamo di dare da mangiare al gatto circa tre ore prima di iniziare la marcia. Durante le vacanze, molti veterinari consigliano di non alterare la dieta dei gatti, ma di continuare con la loro routine per evitare di aumentare lo stress anche per questo motivo.

  • Vaccinazioni e Microchip: prima di intraprendere il viaggio, è essenziale portare il gatto dal veterinario per un controllo.

    Durante la visita, il medico può anche controllare il microchip del gatto e assicurarsi che tutti i dati siano aggiornati. In caso di perdita, avrete buone possibilità di ritrovare il vostro peloso.

  • Fine del viaggio, siamo arrivati! Sia che avete prenotato una casa al mare, una fattoria in montagna, un hotel in città, ecc., ricordate che il vostro gatto deve adattarsi al nuovo ambiente.

    Di cosa avrà bisogno il vostro pelosetto per sentirsi a proprio agio? Innanzitutto, cercate un soggiorno piacevole e sicuro, dove possa avere i suoi angoli per divertirsi e riposare; e, naturalmente, ciotola per bere e per mangiare, la sua lettiera, i giocattoli preferiti e il raschietto per affilare le unghie e sfogare un pò di stress.

Buon viaggio e buone vacanze in compagnia del vostro compagno peloso!

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->