Mercoledi' 28 Giugno 2017

Coronavirus nel Cane: sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  17/08/2016

Il coronavirus canino è una malattia infettiva che richiede immediate cure veterinarie.
Il coronavirus è un agente patogeno di natura virale che causa una malattia infettiva nei cani senza distinzione di età, razza o altri fattori, anche se i cuccioli di cane sono più suscettibili.

Ha un decorso acuto e non cronicizza.

Collegamenti sponsorizzati

I sintomi della malattia cominciano a manifestarsi dopo il periodo di incubazione, che in genere dura 24 / 36 ore.
È una malattia diffusa e molto contagiosa, e se trattata in tempo non presenta complicazioni.

Sintomi del coronavirus canino

Se il vostro cane ha contratto questa malattia si possono notare alcuni dei seguenti sintomi del coronavirus canino:
- Perdita di appetito
- Temperatura superiore a 40 °C
- Tremori
- Torpore
- Vomito
- Disidratazione
- Dolori addominali
- Diarreaimprovvisa e fetida con sangue e muco

Il vostro animale può essere infettato e magari può non mostrare tutti i sintomi descritti sopra, quindi è di vitale importanza andare dal veterinario anche se è presente uno dei sintomi, perchè il successo del trattamento dipende in larga misura dalla velocità con cui viene diagnosticata la malattia.

Clicca per ingrandire le foto

Come si diffonde il coronavirus canino?

Il coronavirus viene escreto attraverso le feci, e la trasmissione avviene soprattutto attraverso il contatto oro-fecale, quindi sono a rischio quei cani che soffrono del comportamento chiamato coprofagia, che consiste nel mangiare le feci.

Una volta che il virus entra nel corpo, e completa il periodo di incubazione, si attacca ai microvilli dell'intestino (cellule essenziali per l'assorbimento dei nutrienti) provocandone la perdita funzionale e causando improvvisamente diarrea e infiammazione del tratto digestivo.


Trattamento del coronavirus canino

Come accennato in precedenza, il trattamento del coronavirus è palliativo, in quanto non vi è alcuna cura se non aspettare il suo decorso naturale, per cui il trattamento si concentra principalmente su come alleviare i sintomi e a prevenire complicazioni.

È possibile utilizzare i seguenti metodi di trattamento sintomatico, singolarmente o in combinazione, a secondo del singolo caso:

Fluidi: In caso di grave disidratazione vengono utilizzati per rifornire i fluidi corporei dell'animale.

Stimolanti dell'appetito: Permettono al cane di continuare ad alimentarsi evitando così uno stato anoressia.

Antivirali: Essi agiscono diminuendo la carica virale.

Antibiotici: Vengono somministrati per controllare le infezioni secondarie che possono essere stati causati dall'azione del virus.

Procinetici: I farmaci procinetici sono progettati per migliorare i processi del tratto digerente, quali protettori della mucosa gastrica, antiemetici e atidiarroici e altri per prevenire il vomito.

Ovviamente il veterinario è l'unica persona in grado di consigliare il miglior trattamento farmacologico per il vostro animale e questo deve essere eseguito rigorosamente.

Prevenzione del coronavirus canino

Per prevenire il coronavirus nel cane bisogna seguire due azioni semplici ma necessarie per mantenere la salute del vostro animale:

- Continuare con il programma di vaccinazione stabilita
- Mantenere adeguate condizioni igieniche per quanto riguarda gli accessori, giocattoli e biancheria.

Dobbiamo anche ricordare che una corretta alimentazione e l'esercizio aiutano il sistema immunitario del cane a rimanere in condizioni ottimali.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere