Sabato 27 Novembre 2021

Cosa sono i Tricocefali nel Gatto. Sintomi, diagnosi e cura.

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Foto Cosa sono i Tricocefali nel Gatto. Sintomi, diagnosi e cura.

E’ molto facile per gli animali contrarre parassiti intestinali. Basti pensare che i parchi urbani e i giardini pubblici risultano essere un autentico “vivaio” per questo genere di organismi, e presentano un alto rischio di malattia anche per gli animali domestici che eseguono trattamenti adeguati.


Non è' una parassitosi molto frequente nei gatti ed è causata da parassiti intestinali appartenenti alla classe dei nematodi (famiglia ascaridi Trichuridae). Il nome whipworm si riferisce alla forma della vite senza fine; sembrano fruste con "maniglie" più ampie alla fine posteriore.
Il genere Trichuris comprende oltre 20 specie che infettano l'intestino crasso del loro ospite, tra cui:
- Trichuris campanula
- Trichuris suis
- Trichuris Muris
- Trichuris trichiura provoca trichuriasis
- Vulpis Trichuris

Nel gatto si possono trovare la specie Trichuris serrata e anche il campanula.

Sintomi

Tra i principali sintomi annoveriamo:
- enterite
- diarrea anche con sangue
- ulcere
- emorragie
- anemia
- disidratazione
- inappetenza
- dimagrimento
- crisi convulsive
- morte (soprattutto negli gattini giovani)

Diagnosi

La diagnosi di tricocefali viene effettuata tramite il rilievo delle uova nelle feci, se ce ne sono tanti anche a fresco, altrimenti con esame per flottazione o arricchimento.

Terapia

La terapia prevede la somministrazione di antiparassitari e l’allontanamento dell’animale dall’ambiente contaminato.
Cambiate giornalmente la lettiera, lenzuola, copridivani e affini e valutate se trattare tutti gli animali conviventi. Il vero problema è per chi ha il giardino: le uova nel terriccio rimangono infestanti per anni quindi a meno di non rifare tutto il giardino da capo, occhio che le recidive e reinfestazioni saranno all’ordine del giorno.
N.B.: non tutti i vermifughi in commercio funzionano contro i tricocefali, quindi affidatevi al vostro veterinario di fiducia che saprà consigliarvi per il meglio

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli