Domenica 25 Febbraio 2018

Il Cane ha la colite? Le cause

  • Pubblicato il:  17/03/2016
Foto Il Cane ha la colite? Le cause

La colite è definita come infiammazione del colon (parte finale del tratto digestivo) del cane.

Collegamenti sponsorizzati

La colite nel cane può essere causata da vari fattori che infiammano o irritano l'intestino crasso (la parte dello stomaco in cui viene assorbita più acqua), tra cui alcune le infezioni batteriche e parassitarie, traumi, allergie, dieta poco equilibrata, alcune anomalie del sistema immunitario e lo stress.

I sintomi principali di questa condizione sono la diarrea, crampi intestinali, nausea e dolori. La defecazione è a volte dolorosa, con feci liquide che possono contenere una miscela di muco e sangue. I cani affetti da colite si disidratano, ma non perdono molto peso perché la maggior parte della digestione e dell'assorbimento del cibo avviene nell'intestino tenue.

Fortunatamente, una volta che viene identificata la causa della colite, la maggior parte dei cani possono essere curati e tornare alla loro vita normale.

I sintomi della colite nei Cani

Un cane affetto da colite può apparire normale e presentare muco o alcune macchie di sangue nelle feci. Il vomito in genere si verifica nei casi gravi. Se l'animale avverte dolore mentre cerca di fare cacca, probabilmente smetterà di defecare e mostrerà sintomi di costipazione o diarrea.

I sintomi osservabili della colite del cane possono esserei:
- Profusa diarrea acquosa, di solito contenente sangue rosso fresco e muco
- Defecazione dolorosa
- Passaggio di gas (flatulenza)
- Vomito
- Mancanza di appetito
- Perdita di peso (non comune)
- Dolore addominale

La diarrea persistente può causare infiammazione, arrossamento e irritazione dei tessuti circostanti all'ano.

Differenza tra colite e diarrea

La colite, come abbiamo detto, è un'infiammazione del colon, una parte dell'intestino crasso. La diarrea, invece, può essere correlata a un'alterazione nell'intestino crasso o nell'intestino tenue

In genere si parla di colite come sinonimo di diarrea intestinale, ma è doveroso sapere che le zone colpite possono essere le seguenti:

  • Colite se si verifica colon
  • Proctite se si verifica nel retto
  • Appendicite se si verifica nel cieco (la prima parte dell'intestino crasso)

Cause della Colite nel Cane

La colite nei cani può manifestarsi in due modi:

  • Acuta: con inizio improvviso ma di breve durata.
  • Cronico: presente per almeno due o tre settimane, o se ricorrente.

La colite, in genere, è causata da alcune condizioni, tra cui:

MALATTIE INFIAMMATORIE INTESTINALI
enterocolite linfocitica-plasmocitaria, enterocolite eosinofila, enterite granulomatosa, enterocolite neutrofila e colite ulcerosa.

CAUSE INFETTIVE
salmonella, campylobacter, giardia, Escherichia coli, Histoplasma e / o Clostridium.

PARASSITI INTERNI
in particolare Trichuris vulpis che spesso contribuiscono alla colite nei cani.

Anche la pancreatite, la gastroenterite emorragica o il tumore del colon possono essere alcune delle cause più comuni di colite canina, così come può essere anche associata con la sindrome del colon irritabile, che è un disturbo della motilità intestinale molto presente nei cani ansiosi e stressati

Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

Il veterinario esaminerà inizialmente i sintomi della colite (sforzo durante la defecazione e la presenza di diarrea combinata con sangue vivo e muco). Quindi effettuerà un accurato esame fisico (tra cui la palpazione addominale) e potrà eseguire alcuni esami delle urine e del sangue di routine.

Alcuni campioni fecali possono essere esaminati per escludere la presenza di funghi o parassiti gastrointestinali, mentre radiografie addominali (raggi X) e ultrasuoni potranno rivelare masse, occlusione fecale, ingrossamento dei linfonodi o tumori allo stomaco.

La procedura migliore per diagnosticare la causa della colite del cane è la colonscopia in accoppiamento con biopsie dei tessuti che rivestono il colon. Questa procedura richiede una sedazione profonda o l'anestesia generale.

Il veterinario inserirà uno strumento con una macchina fotografica attraverso l'ano fino ad arrivare al colon. La fotocamera consente al veterinario di visualizzare il rivestimento del colon e identificare eventuali aree che appaiono anomale, sanguinanti e infiammate.
I campioni prelevate saranno sottoposti a test in laboratori di patologia diagnostica per la valutazione microscopica .

Colite ulcerosa istiocitaria nel Cane

Una grave forma di colite del cane è la colite ulcerosa istiocitaria. Ci sono diverse cause per questa condizione, e il veterinario dovrà essere bravo ad eseguire una diagnosi differenziale.

Le cause che saranno confermate o scartate in questo processo includono l'enterite non istiocitaria, la colite infettiva, la colite parassitaria e la colite allergica.

Altre diagnosi che possono essere evidenti includono l'inversione del cieco, dove la prima porzione dell'intestino crasso si gira verso se stesso; l'intussuscezione ileocolica, in cui una parte dell'intestino si riversa in quella adiacente; neoplasie, come il linfoma o l'adenocarcinoma, un corpo estraneo; i polipi rettocolonici e la sindrome dell'intestino irritabile.

La differenziazione può essere diagnosticata mediante un esame di fluttazione fecale, una coltura batterica degli agenti patogeni, ecografie e radiografie addominali e una colonscopia con biopsia.

La colonscopia può rivelare la presenza di ulcere puntiformi, lesioni aperte, pieghe nelle mucose o un assottigliamento dell'intestino. Per ottenere una diagnosi definitiva devono essere prelevati campioni di tessuto.

La colite ulcerosa istiocitaria colpisce principalmente i Boxer, in genere con meno di due anni, ed è stata segnalata anche nel Bulldog francese, negli Alaskan Malamute, nel Bulldog inglese e nel Doberman. Questo tipo di colite ulcerativa può avere una base genetica, ma la causa è ancora sconosciuta.

Trattamento

Il trattamento varia a seconda della causa della colite. In genere, il digiuno per 24 / 48 ore è la parte iniziale del trattamento, qualunque sia la causa, seguito dalla lenta introduzione di una dieta ricca di fibre, soprattutto se il cane è affetto da sindrome dell'intestino irritabile.

Le diete ricche di fibre possono aumentare la consistenza delle feci e migliorare la contrattilità dei muscoli del colon, aumentandone così la motilità e normalizzare la qualità delle feci.

Le diete con nuove proteine, come l'anatra, pesce o carne di cervo, possono essere utili nel caso la colite fosse causata da allergie alimentari.

La somministrazione di antibiotici ad ampio spettro di solito risolve una colite causata da un'infezione batterica.

Farmaci anti-parassitari, chiamati antielmintici, sono disponibili per il trattamento di parassiti intestinali.

In alcuni casi, possono essere prescritti farmaci anti-infiammatori o farmaci immunosoppressivi. I cosiddetti farmaci modificatori della motilità, che sono studiati per ridurre la diarrea e rassodare le feci, può essere prescritti per il trattamento sintomatico, anche se non sono curativi.

Se il cane domestico ha sintomi gastrointestinali che non si risolvono con il trattamento farmacologico, per esempio, con il Flagyl (metronidazolo) o Lomotil, ci sono altre opzioni che probabilmente possono avere più successo.

Nei casi più gravi, se alcune parti del colon sono gravemente danneggiate dall'infiammazione, potrebbe essere necessaria la rimozione e la ricostruzione chirurgica.

Fortunatamente, la maggior parte dei casi di colite canina sono auto-limitanti, il che significa che si risolvono da sole con la sola terapia di supporto e le classiche cure mediche.

Prognosi

I cani con cause infettive di colite in genere hanno una buona prognosi se viene diagnosticata subito e seguono un trattamento adeguato. I cani con colite provocata da altre cause hanno una prognosi in vece che dipende dalla natura e dalla gravità della condizione medica.

Cani che soffrono maggiormente di colite

Alcuni Boxer sono predisposti alla colite ulcerativa istiocitaria, che è legata alla malattia infiammatoria intestinale (IBD). I Pastori tedeschi hanno invece una maggiore incidenza di enterocolite linfocitica-plasmocitica e IBD associata.

La sindrome dell'intestino irritabile, che è la causa più comune di colite nei cani, si riscontra spesso nei cani più nervosi e, anche se in misura minore, in quelli che vengono alimentati con diete di bassa qualità o che ingeriscono resti dalla spazzatura.

Spesso, la colite acuta è presente in concomitanza di un'infestazione di parassiti intestinali o per eccessiva crescita batterica intestinale. La colite cronica, invece, è presente anche nei cani di mezza età e anziani, ed è spesso causata da IBD o cancro allo stomaco.

Prevenzione

Uno dei modi migliori per prevenire la colite nei cani è quello di tenerli lontano da fonti di microrganismi infettivi e parassiti.

I proprietari dovrebbero prendere tutte le precauzioni necessarie per impedire ai loro cani di ingerire corpi estranei o sostanze appuntite o abrasive che potrebbero essere irritanti o penetranti.
E' anche saggio evitare cambiamenti molto repentini nella dieta.

Precauzioni

Nella quasi totalità dei casi, la colite è un'infiammazione dell'intestino che non può essere trasmessa da un cane all'altro o all'uomo. Fondamentalmente si tratta di una condizione e non una malattia in sè.

Tuttavia, alcune cause infettive della colite, hanno il potenziale per infettare le persone, soprattutto se queste hanno un sistema immunitario indebolito o compromesso. E' consigliabile quindi prendere le opportune precauzioni per garantire un ambiente pulito e ben sterilizzato.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   1  Persone hanno inserito un Commento

Genius200005/02/2018 | Rispondi

Ciao. Il mio cane (5 anni) ha diarrea cronica, sono stati fatti test tra cui un'ecografia, una colonscopia e una gastroscopia e le analisi alle feci (non ancora consegnati). Il problema perdura da circa 20 giorni e sono in attesa di iniziare il trattamento. E' passato da 8 chili a 4.800, abbiamo dato prednisone ma il miglioramento è durato una sola settimana in cui ha recuperato 400 grammi di peso.

Adesso la diarrea è sempre più acquosa e si notano gocce di sangue rosa. Secondo il veterinario ha un brutta colite e mi ha consigliato di fare una biopsia. Non so cosa fare!

Articoli da non perdere