Domenica 28 Maggio 2017

Cibi acidi: perchè evitarli?

  • Pubblicato il:  20/01/2017

Mangiare troppi cibi acidi può causare problemi di salute? Alcuni ricercatori dicono di si.
Il valore del pH indica se qualcosa è acido, basico o neutro.

Un pH di 0 indica un elevato livello di acidità. Un pH di 14 è invece alcalino. Un pH di 7 è neutro.

Collegamenti sponsorizzati

Ad esempio, l'acido della batteria è a 0, quindi estremamente acido, mentre il pulitore liquido dello scarico è molto (14) alcalino.
L'acqua distillata pura sta in mezzo (7), e non è né acido né alcalino.

Proprio come le sostanze, diverse parti del corpo umano hanno diversi livelli di pH.
Il pH del sangue ideale è compreso tra 7,35 e 7,45, quindi è leggermente alcalino.

Lo stomaco è tipicamente acido con un pH di 3,5, perchè aiuta a digerire il cibo correttamente.

Effetti dei che producono acido nel corpo

Una dieta che include troppi cibi acidi, come le proteine, possono causare acidità nelle urine.
Ciò può causare un la formazione di calcoli renali o pietre di acido urico.

limoni
E' stato ipotizzato che troppa acidità può anche causare un deterioramento muscolare e osseo.
Le ossa contengono calcio, che il corpo utilizza per ripristinare l'equilibrio del pH del sangue quando diventa troppo acido.

Alcuni dati suggeriscono che l'acido fosforico, comunemente usato nelle bibite, abbassa la densità ossea, soprattutto quando si sostituisce il latte, una bevanda ricca di calcio e di proteine.

Troppa acidità nel corpo può anche aumentare il rischio di cancro, problemi al fegato, e malattie cardiache.

Clicca per ingrandire le foto

Prevenzione

Poiché i prodotti di scarto tendono ad essere acidi, i ricercatori della University of California di San Diego suggeriscono di mangiare più fonti di alimenti alcalini, come frutta e verdura.

Il pH di un alimento prima essere mangiato è meno importante rispetto a quello che si trasforma dopo essere stato digerito.

Troppo acido tende ad essere un problema comune, causato soprattutto da un'alimentazione basata prevalentemente su proteine ​​animali, zuccheri e cereali.

Alimenti ricchi di acido

Se pensate di avere problemi con l'acidità, è possibile apportare alcune modifiche alla vostra dieta per contribuire ad alleviarne i sintomi.

Gli alimenti che tendono a causare maggiore acidità e che dovrebbero essere limitati o evitati includono:
- cereali
- zucchero
- alcuni prodotti lattiero-caseari
- alimenti trasformati
- carni fresche e carni trasformate, come la carne in scatola, prosciutti etc
- bibite e altre bevande zuccherate
- alimenti ad alto contenuto proteico e integratori

Si dovrebbero evitare alcune bevande ad alto contenuto di fosforo come la birra o la cioccolata calda, mentre la soda minerale o acqua frizzante possono essere ottimi sostituti.
Se desiderate bere alcolici, il vino rosso o bianco hanno basse quantità di fosforo.

Alcuni alimenti e bevande producono meno acido rispetto a bibite o proteine, ma non forniscono un effetto alcalino.
Gli esperti non sono ancora d'accordo su quali alimenti è meglio evitare.

patatine fritte
Limitare questi alimenti in quanto possono alterare l'equilibrio acido-base:
- frutta a guscio, come anacardi, arachidi e noci
- semi, come la zucca e semi di girasole
- frutta, come mirtilli, mirtilli e prugne
- olio di mais
- dolcificanti, come lo zucchero, melassa, sciroppo d'acero, miele trasformati, e l'aspartame
- sale
- condimenti, come la maionese, la salsa di soia, aceto e
- formaggi a pasta dura e trattati
- cereali, come mais, riso, frumento
- caffè

Se siete preoccupati per un eventuale logoramento delle ossa, potete assumere piccole quantità di bicarbonato di sodio.
Alcuni ricercatori suggeriscono dosi inferiori a 5 grammi, e mai durante i pasti perchè può interferire con la digestione.

Potete ricevere il calcio dalla dieta, e la vitamina D e magnesio risultano essere utili per compensare effetti negativi dell'acido sulle ossa.

Alimenti a bassa acidità

Se volete provare benefici di una dieta alcalina dovreste inserire nella vostra dieta i seguenti alimenti:
- uova
- soia, fagioli di soia, tofu
- yogurt
- miele
- molte verdure, comprese le patate
- maggior parte dei frutti
- erbe e spezie, escluso il sale, senape, e noce moscata
- cereali integrali, come il lino, miglio, quinoa, amaranto
- tisane

La dieta alcalina è una sana alternativa.
Mangiare più frutta e verdura, riducendo carboidrati, zuccheri raffinati e alcuni prodotti lattiero-caseari, può aiutare a mantenere i livelli di pH in equilibrio all'interno del vostro corpo.

Un livello di pH bilanciato può ridurre i problemi di tutti i giorni e ridurre alcuni rischi per la salute a lungo termine.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere