Mercoledi' 5 Ottobre 2022

Atenololo - Farmaci per cani e gatti

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Foto Atenololo - Farmaci per cani e gatti

Nome: Atenololo
Nome comune: Tenormin®
Tipo di farmaco: Beta1 bloccante
Usato per: cardiomiopatia ipertrofica, ipertensione
Specie: Cani, Gatti
Somministrazione: 25 mg, 50 mg e 100 mg compresse, punture
Approvato dalla FDA: No


Descrizione generale

L'Atenololo (Tenormin®) è un beta-bloccante che viene utilizzato per controllare la frequenza cardiaca di cani e gatti con ritmo cardiaco irregolare. E' anche un riduttore di pressione sanguigna molto efficace.

Come funziona

L'atenololo blocca il recettore beta1 dell'adrenalina. L'adrenalina è responsabile della frequenza cardiaca elevata ed aumenta quando il vostro animale domestico è esposto a un fattore di stress o di situazione di pericolo. Bloccando il recettore che attiva questo ormone, la frequenza cardiaca diminuisce, la richiesta di ossigeno del cuore si riduce, e la pressione del sangue si abbassa, lasciando l'animale calmo e senza tachicardia.

Effetti collaterali

L'Atenololo può provocare questi effetti collaterali:
- Frequenza cardiaca rallentata
- Letargia
- Bassa pressione sanguigna
- Vomito
- Diarrea

Atenololo può reagire con questi farmaci:
-Anestesia
- Calcio-antagonisti
- Inotropi negativi
- Fenotiazina
- Simpaticomimetici
- Atropina solfato
- Furosemide
- Hydralazine
- Insulina
- Lidocaina
- Prazosina

Guarda il Video

Come dare una pillola al Cane?
Come dare una pillola al Cane?

Prestare attenzione quando somministrate questo farmaco in ANIMALI DIABETICI , ANIMALI CON SCOMPENSO CARDIACO, o animali domestici CON MALATTIA RENALE.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   2  Persone hanno inserito un Commento

Simonetta Lontani21/02/2019 | Rispondi

Buongiorno,

anch'io mi trovo nella stessa situazione con la mia gattina.
Stessa patologia, cardiomiopatia ipertrofica e stesso tipo di terapia. Come lei ho letto alcuni articoli su riviste veterinarie notando che l'atenololo, a me prescritto a 6mg al giorno, non ha effetti significativi sul prolungamento e miglioramento del gatto soggetto a tale patologia.
Anch'io mi associo alla richiesta di sapere se altri di voi hanno avuto la stessa problematica e che tipo di terapia è stata prescritta..

Grazie

Monica21/01/2019 | Rispondi

Buongiorno, al mio British longhair di quasi 2 anni è stato prescritto atenololo 6,25 mg al giorno per cardiomiopatia ipertrofica diagnosticata a seguito di ecocardiogramma per soffio al cuore riscontrato durante visita di controllo. Dovremmo cominciare la terapia nei prossimi giorni e rifare ecocardio tra un mese.
Da quello che ho potuto capire dal veterinario e dalle varie letture che ho condotto non vi è certezza che la terapia abbia effetto, e anche il prolungamento dell'aspettativa di vita o rallentamento della malattia non sono quantificabili. Detto questo e considerato gli effetti indesiderati del farmaco oltre al fatto che Jedi sta benissimo (soggetto asintomatico) oltre allo stress a cui dovrò sottoporlo per somministrargli quotidianamento il farmaco (non si lascia molto trattare :)), vorrei avere un parere sul non avviare la terapia finchè il gatto si manterrà stabile, magari ripetendo l'ecocardio tra qualche mese. Vorrei inoltre sapere se ipotizzando di iniziare la terapia ad esempio per un mese e constatando eventuali effetti collaterali, come sarebbe poi possibile sospenderla (credo non si possa interrompere in modo brusco. Grazie in anticipo

Ultimi Articoli