Giovedi' 19 Ottobre 2017

Insegnare a nuotare al cane

  • Pubblicato il:  22/09/2015
Foto Insegnare a nuotare al cane

Collegamenti sponsorizzati
La maggior parte dei cani non sono nati per nuotare. Anche i retrievers irish, come Labrador e Chesapeake Bay Retriever, imparano a nuotare da cuccioli o da giovani adulti. Insegnare a nuotare ad un cane non è un compito difficile, ma è necessario che il cane sia disposto a farlo e l'acqua sia abbastanza profonda in modo che il cane non possa toccare il fondo con i piedi. Data la loro capacità fisica e mentale, molti cani possono imparare a nuotare in una lezione o due.
Ecco alcuni consigli per insegnare al cane il nuoto:

La regola principale è quella di non lasciare il vostro cane nuotare incustodito. Anche un buon nuotatore può avere difficoltà e non sapere come uscire dalla piscina o dal mare. Mai gettare il vostro cane in acqua potrebbe affogare o potrebbe rifiutarsi per tutta la vita di ripetere l'esperienza.
Ricordate, il nuoto dovrebbe essere piacevole per il vostro cane. Se vuole fare il bagno, ma non mostra un gran talento, mettetegli un giubbotto di salvataggio per cani. Ma se il vostro cane semplicemente non ama il nuoto non forzatelo e mettetelo tranquillo in una zona d'ombra.

Collegamenti sponsorizzati

Step 1

Mettete il guinzaglio al collare del cane e scegliete con attenzione un luogo calmo. Immergete il vostro cane in un corso d'acqua senza onde o correnti, come ad esempio una piscina per bambini o uno stagno o la battigia di una spiaggia sabbiosa.

Passo 2

Consentire al cane di avvicinarsi all'acqua gradualmente. Lasciatelo annusare l'acqua e prendere confidenza con essa come desidera.

Fase 3

Incoraggiate il vostro cane a mettere i piedi anteriori in acqua. Attiratelo immergendovi anche voi davanti a lui e offritegli qualche lecconeria. Un giocattolo che galleggia, un particolare un dolcetto, funziona bene.

Fase 4

Camminate insieme al vostro cane in acqua piano piano. Se si ferma o tentenna non forzatelo. Se il vostro cane è a disagio, la sua postura sarà rigida, la testa sarà bassa e in avanti, e la sua coda si dirigerà verso il basso e tra le gambe. Egli può fare smorfie e gemere. Se vi trovate in questa situazione parlategli a bassa voce, accarezzategli la testa, il collo e il petto fino a quando si rilassa e inizia a scodinzolare.

Fase 5

Prepararsi per la reazione del cane quando le zampe lasciano il fondo per la prima volta. Tenete le braccia sotto il tronco del cane. Mettete una mano alla base della sua gabbia toracica e l'altra sul suo stomaco. Tenere i fianchi il più vicino possibile al livello con il punto più alto delle sue spalle . Alzandogli il posteriore lo si incoraggerà a calciare con le gambe posteriori e gli impedirà di tentare di nuotare solo con le zampe anteriori, che lo stancherà molto rapidamente. Se necessario, attirarlo con del cibo o un giocattolo per incoraggiarlo ad estendere il collo in avanti e tenere la testa in parallelo verso l'acqua.

Fase 6

Non lasciatelo fino a quando non si è rilassato inizia a calciare volutamente con tutte e quattro gambe. Se comincia a nuotare senza problemi o nervosismo potete rimuovere il guinzaglio dal suo collare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere