Venerdi' 15 Dicembre 2017

Problemi alla prostata nel Cane

  • Pubblicato il:  01/03/2016
Foto Problemi alla prostata nel Cane

Anche i cani maschi, come gli uomini, possono avere problemi alla prostata e prostatiti. La prostata è una ghiandola sessuale del cane maschio che circonda l'uretra e il collo della vescica, e produce il liquido che aiuta a nutrire e a trasportare gli spermatozoi.

Collegamenti sponsorizzati

La malattia più frequente della prostata nei cani maschi adulti è l'iperplasia prostatica benigna, una condizione la ghiandola prostatica aumenta di volume. La parola "iperplasia" significa infatti"aumento" in termini di dimensioni.

Si stima che circa il 50% dei cani maschi intatti svilupperanno questa malattia dall'età di cinque anni, il 60% entro sei anni, e il 9% entro i nove anni.

I sintomi dell'iperplasia prostatica nel Cane

Questa malattia spesso non provoca sintomi, e l'aumento di volume della ghiandola non è dolorosa per il cane. La prostata si espande a ritroso negli animali a quattro zampe, quindi verso la colonna vertebrale.
Se c'è un significativo aumento, potrebbe ostacolare il retto, causando un maggiore sforzo durante la defecazione, costipazione, e anche fecalomi. Le feci possono avere un aspetto piatto o nastriforme.

Di tanto in tanto, potrebbe spingere in avanti piuttosto che indietro, premendo sull'uretra. In questo caso può causare problemi durante la minzione. Il sangue nelle urine è uno dei segni di iperplasia prostatica nel cane.

Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

Un esame rettale confermerà l'ingrossamento della prostata. Il cane potrebbe anche mostrare distensione addominale a causa di una vescica allargata.

Analisi al sangue, analisi delle urine, radiografie, una ecografia e una valutazione microscopica del liquido prelevato dalla ghiandola prostatica possono aiutare a confermare la diagnosi.

Nel diagnosticare la malattia, è importante escludere altre malattie che causano l'ingrossamento della prostata, tra cui le cisti, infezione con infiammazione della prostata (prostatite), e il cancro.

Opzioni di trattamento

Per i cani che non presentano sintomi clinici di disagio o di difficoltà e non hanno problemi di minzione causati da un ingrossamento della prostata, di solito non è raccomandato alcun trattamento.

Se un cane mostra sintomi lievi e il proprietario è interessato a iniziare un trattamento non chirurgico, potrebbe iniziare una terapia di supporto come il Saw palmetto (pianta officinale).

I semi di zucca, estratti di ortica, quercetina, licopene e vitamina E naturale, sono fonti, insieme al Saw palmetto, possono essere utili per il trattamento, non farmacologico, dei sintomi dell'ipertrofia prostatica benigna

Il trattamento più efficace e raccomandato quando i sintomi vanno da moderati a grave (sintomatica) è quello di castrare il cane. La castrazione risolve completamente il problema.

In ogni caso, controllare un ingrossamento della prostata periodicamente è molto importante, in quanto questa condizione può causare blocchi urinari, spesso gravi, nel cane.

L'iperplasia prostatica benigna cronica può rendere la prostata più suscettibile alle infezioni del tratto urinario. Ciò può causare prostatite batterica, che è l'infezione con infiammazione della prostata. La patologia può essere acuta o cronica, e può progredire con la formazione di ascessi nella prostata.
I cani che hanno iperplasia prostatica benigna, ma sono asintomatici dovrebbero effettuare esami due volte l'anno.

Un cane castrato per risolvere l'iperplasia prostatica dovrebbe essere ricontrollato dopo poche settimane dall'intervento chirurgico per assicurarsi che la prostata si stia riducendo.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   1  Persone hanno inserito un Commento

Visvàsà Dhàni09/08/2017 | Rispondi

Salve,il mio cane a 7 anni e stato diagnosticato un ingrossamento della prostata ed è stato castrato...ora però nonostante l'intervento il veterinario continua a dire che a una brutta prostata,ha fatto di nuovo gli esami del sangue ed e tutto normale....cosa devo fare?

Articoli da non perdere