Martedi' 16 Gennaio 2018

Quando sterilizzare il gatto maschio?

  • Pubblicato il:  02/01/2017

Se avete deciso di non avere cucciolate di gatti e avete o volete adottare un gatto maschio, la cosa più sensata da fare è sterilizzare il gatto.

In questo modo avrete benefici sia voi che il vostro gatto, il quale potrà condurre una vita tranquilla e felice.

Ci sono numerosi benefici quando si sterilizza un gatto.

Collegamenti sponsorizzati

L'età migliore per sterilizzare un gatto maschio dipende dalle circostanze, e non vi è alcuna data stabilita per farlo.

Perchè sterilizzare il gatto maschio?

Tutti i possibili motivi per castrare un gatto maschio sono riassunti in una sola parola: sempre.

I gatti maschi, quando sono giovani, sono più affettuosi rispetto alle femmine, ma una volta raggiunta l'età adulta e sentono il richiamo della natura, la coesistenza in casa comincia a degenerare.

Cominciano a marcare il territorio con l'urina e tentano spesso la fuga, non esitando a saltare in strada se sentono il richiamo di una gatta in calore.

Sterilizzazione per i gatti maschi:

  • La sterilizzazione riduce le probabilità che il gatto possa essere infettato dal virus dell'immunodeficienza felina (FIV) , una malattia incurabile simile all'HIV negli esseri umani e che si diffonde tramite la saliva, soprattutto a seguito di ferite da morso durante i combattimenti amorosi.

  • I gatti non castrati che rimangano chiusi in casa possono diventare frustrati e possono provare di tutto per darsi alla fuga, anche gettarsi dal primo piano di un appartamento.

  • I gatti sterilizzati non sentono il bisogno di allontanarsi da casa, evitando quindi il rischio di essere investiti dalle macchine o di farsi male.

Sterilizzazione per i gatti femmina:

  • La sterilizzazione del gatto femmina, soprattutto se fatta quando è ancora giocane, riduce notevolmente il rischio di contrarre il cancro al seno e l'infezione dell'utero (piometra).

  • La gravidanza e il parto possono comportare rischi significativi per un gatto.

Per i proprietari:

  • Una gatta può dare alla luce anche 5-6 gattini, tre volte l'anno. Sono molte bocche da sfamare e tanto tempo da dedicare.

  • Può essere molto stressante cercare di evitare che la propria gatta non rimanga incinta e, se lo fa, avrete la preoccupazione di prendervene cura durante la gravidanza, la nascita e l'allevamento dei cuccioli.

  • Le femmine che non sono state sterilizzate possono andare quasi continuamente in calore. Questo può essere estenuante e di solito attrae una fila di gatti maschi spasimanti e molto "vocali" sotto casa.

  • I gatti maschi non castrati tendono a urinare per casa per segnare il loro territorio, lasciando un odore forte e sgradevole.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Quando sterilizzare un cucciolo di gatto

In genere i gatti maschi vanno sterilizzati verso i 9 mesi di vita, ma molti preferiscono anticipare dopo 4 o 5 mesi.

Molto dipenderà anche se avete una gatta femmina non sterilizzata in casa.

Anche il comportamento del vostro gatto sarà fondamentale per decidere il momento della sterilizzazione.
Il vostro veterinario sulla base di queste premesse vi consiglierà il momento migliore per eseguire l'intervento.

Sterilizzare un gatto adulto

Se avete adottato un gatto adulto è consigliabile far eseguire subito la sterilizzazione.

In questo modo eviterete alcuni problemi sia voi che il vostro gatto.

Un gatto nuovo e adulto è facile che si metta in fuga alla ricerca di un gatto in calore.

Se volete adottare un cucciolo femmina

Se avete un gatto adulto intatto e volete adottare un cucciolo femmina sarà necessario castrare prima il gatto

Un gatto adulto non castrato può mostrarsi brutale con una giovane femmina, anche se non è in calore.

I gatti adulti possono difendersi adeguatamente dalle molestie, ma non quando sono piccoli.

gattini
Nel caso in cui volete prendere un altro cucciolo maschio, è opportuno castrare ugualmente l'adulto il più presto possibile.

A parte la possibile gelosia che può sentire per il nuovo arrivato, la situazione potrebbe spingere il maschio adulto a marcare pesantemente il territorio con l'urina tutta la casa, per rendere chiaro al nuovo arrivata la gerarchia e chi comanda.

Cosa succede dopo l'intervento?

Alcune persone temono che la personalità del loro gatto possa cambiare. Questo non è assolutamente vero! Anzi, potreste notare la riduzione di alcuni comportamenti, tra cui l'aggressività, i vocalizzi esasperanti durante la notte, gli spruzzi di urina ovunque, etc...

Le persone temono anche che il loro animale ingrassi. Alcuni animali castrati potrebbero avere un fabbisogno alimentare leggermente inferiore, ma è sufficiente dar loro da mangiare un po' di meno.

Se si vuole adottare un altro maschio adulto

In questo caso si è essenziale sterilizzare entrambi i gatti prima di unirli, a meno che non desideriate cambiare tutti i mobili, lampade e oggetti di valore dai vostri scaffali dopo una brutale guerra tra i due gatti.

Unire due gatti adulti non castrati in un piccolo posto è un'idea alquanto pericolosa.

In una fattoria è plausibile, ma non in un appartamento.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere