Venerdi' 15 Dicembre 2017

Eclampsia nel Cane: sintomi e cure

  • Pubblicato il:  06/04/2016
Foto Eclampsia nel Cane: sintomi e cure

L'Eclampsia nel cane è l'improvvisa comparsa di segni clinici associati a bassi livelli di calcio nel sangue (ipocalcemia) che si verificano durante l'allattano dei cuccioli.
E' causata dalla perdita di calcio nel latte materno ed è spesso associata con la scarsa assunzione di calcio nella dieta.

Collegamenti sponsorizzati

Questa condizione è diversa dall'eclampsia nelle donne, che invece è legata a livelli di pressione sanguigna alti prima della nascita del neonato.

Fattori predisponenti per l'eclampsia nel Cane

- Più comune nei cani che nei gatti
- Le razze più colpite sono quelle toy e piccole
- Allattamento di numerosi cuccioli
- Alta incidenza con la prima cucciolata
- Alimentazione carente e non equilibrata durante la gravidanza e l'allattamento
- Si sviluppa più spesso due o tre settimane dopo il parto, anche se può essere vista dino a sei settimane dopo il parto

Collegamenti sponsorizzati

Sintomi

Segni di eclampsia in cani possono includere:
- Irrequietezza, nervosismo
- Respiro difficoltoso
- Rigidità e difficoltà a camminare
- Tremori muscolari
- Convulsioni
- Aumento della temperatura corporea

Diagnosi

La storia e i segni clinici sono generalmente molto evidenti nell'eclampsia.
Un profilo biochimico conferma l'ipocalcemia. Il calcio totale nel sangue è generalmente inferiore a 7 mg / dl, e possono essere trovati anche bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia).

Trattamento

Cani con eclampsia di solito richiedono immediatamente una terapia di supporto. Il trattamento mira a ripristinare i livelli di calcio nel sangue e a ridurne la perdita, e può includere anche lo svezzamento artificiale dei cuccioli .

Il trattamento di solito comprende:
- Somministrazione di calcio per via endovenosa (gluconato di calcio), eseguito molto lentamente
- Una soluzione di destrosio per via endovenosa o per via orale per aumentare lo zucchero nel sangue
- Farmaci anti-crisi (ad esempio Valium®) se i sintomi convulsivi non rispondono al calcio e al destrosio
- Abbassamento della termperatura corporea
- Supplementazione di calcio per via orale quando il paziente è stabile
- Vitamina D per aumentare l'assorbimento del calcio nell'intestino

Cosa fare a casa

Somministrare tutti i farmaci come prescritto dal veterinario, e non consentire ai neonati di essere allattati.
Seguire le raccomandazioni del veterinario per quanto riguarda l'alimentazione dei neonati, e monitorare i livelli di calcio settimanalmente.

Prevenzione

Il modo migliore per prevenire l'eclampsia è quello di evitare l'integrazione di calcio durante la gravidanza e di offrire una dieta equilibrata e di qualità alla cagna incinta.

L'integrazione del calcio può essere utile da dopo il parto, e soprattutto per le grandi cucciolate.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere