Giovedi' 14 Dicembre 2017

Leishmaniosi canina: sintomi, cause e trattamento

  • Pubblicato il:  29/11/2016

La leishmaniosi canina è una zoonosi (una malattia che può essere trasmessa dagli animali all'uomo) che viene trasmessa dalle mosche phlebotomine.

È una malattia endemica comune in molte parti d'Europa, tra cui l'Italia

Collegamenti sponsorizzati

Ci sono diversi ceppi di Leishmania canina e la trasmissione può variare a secondo del ceppo, anche se è tipicamente trasmessa quando la mosca morde il cane.

Il ceppo più comune è la leishmania infantum.

Anche se la trasmissione avviene generalmente tramite la mosca, la malattia può essere trasmessa anche attraverso la placenta dalla madre infetta al suoi cuccioli, e può anche essere diffusa attraverso il sangue ed altre secrezioni corporee.

La leishmaniosi nel cane è causata da parassiti protozoi intracellulari che infettano i macrofagi e quindi si riproducono.

I cani possono contrarre la malattia e non mostrare alcun segno anche fino ad un anno.
Alcuni cani agiscono quindi come vettori, senza manifestare alcun sintomo.

SINTOMI

I sintomi di leishmaniosi nei cani possono essere molto vari in quanto dipendono dal tipo di risposta immunitaria e dal parassita che la provoca.

La malattia è multisistemica e può quindi influenzare la maggior parte degli organi del corpo.

I sintomi più comunemente riportati sono:

  • lesioni cutanee, tra cui la crescita anormale dell unghie

  • graduale perdita di peso

  • riduzione dell'appetito

  • letargia e intolleranza all'esercizio

  • anomalie oculari

  • epistassi (sanguinamento dal naso)

  • ingrossamento dei linfonodi

Altri sintomi meno comuni sono:
  • poliuria (aumento della minzione) e polidipsia (aumento della sete)

  • zoppaggine

  • segni gastrointestinali come vomito e la colite

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

DIAGNOSI DI LEISHMANIOSI NEI CANI

Per diagnosticare la leishmaniosi nel cane ci sono diversi test che possono essere utilizzati, tra cui:

  • esami del sangue (emocromo completo e profilo biochimico)

  • analisi delle urine

  • esami specifici che utilizzano il test ELISA, dosaggi di immunofluorescenza indiretta e di agglutinazione diretti

  • esami citologici (esame delle cellule) dei linfonodi e dei fluidi, raschiati cutanei.

  • test PCR (Polymerase Chain Reaction) sul DNA, che è la tecnica più affidabile per la diagnosi.

TRATTAMENTO

Fino ad oggi non esiste un trattamento curativo per la leishmaniosi canina.

Alcune cure possono portare ad un miglioramento clinico, ma le recidive sono molti comuni.

Alcuni dei farmaci utilizzati per il trattamento della leishmaniosi nei cani includono:

  • N-metilglucamina antimoniato (un pentavalente antimonite) somministrato per iniezione (75-100 mg / kg al giorno sottopelle per 4-8 settimane)

  • Miltefosine (2 mg / kg / die per via orale per 4 settimane)

Entrambi devono essere combinati con allopurinolo (10 mg / kg per via orale due volte al giorno) per ottenere i risultati migliori.

Utilizzando i farmaci in combinazione la durata del trattamento può essere anche ridotta.

foto leishmaniosi cane
Generalmente l'allopurinolo è ben tollerato per lunghi trattamenti.
Allopurinolo può anche essere usato da solo alla stessa dose, ma per periodi di trattamento più lunghi.

Nelle zone in cui la leishmaniosi canina è endemica è opportuno far visitare regolarmente il cane dal veterinario.

Se presa in tempo, la leishmaniosi può essere trattata nelle prime fasi della malattia e con migliori risultati.

PREVENZIONE

A causa della mancanza di una cura per la leishmaniosi, l'unico modo per evitare la malattia risiede nei metodi di prevenzione, evitando l'esposizione ai flebotomi.

  • L'uso di insetticidi per allontanare i flebotomi da cani

  • Test su cani di sesso femminile prima dell'allevamento

  • L'eutanasia di cani infetti nelle zone dove la malattia non è endemica

  • Esiste una vaccinazione contro la leishmaniosi(disponibile in Europa), ma non del tutto efficace.

Esempi di insetticidi che hanno un effetto repellente sui flebotomi sono la permetrina, deltametrina, imidacloprid e K9 Advantix.

Prestare attenzione ad utilizzare la dose corretta per il vostro cane.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere