Lunedi' 23 Ottobre 2017

Prurito alle gambe

  • Pubblicato il:  21/01/2017

Le cause del prurito alle gambe possono essere varie e numerose, anche se il motivo principale è la scarsa igiene.

Se il sudore e le cellule morte sulla pelle non vengono rimosse per lungo tempo, diventano il rifugio ideale per molti microbi.

Collegamenti sponsorizzati

Le zone più comuni dove si può avere un forte prurito sono la parte anteriore delle cosce, nella fossa poplitea (ginocchio posteriore), nelle caviglie o sopra la caviglia, nelle gambe e tra le cosce.

Segni e sintomi del prurito alle gambe

Prima di conoscere le cause, dobbiamo trovare il motivo per cui sentiamo il bisogno di grattarci la pelle fino a quando il prurito non è passato.

Il prurito crea un riflesso attivato dalla corteccia somatosensoriale del cervello, che è associato agli stimoli tattili.

Pertanto, il prurito è una risposta da parte di gruppo di cellule nervose.

Il rilascio di istamina nelle cellule dell'epidermide della pelle è generalmente la causa primaria della sensazione di prurito.

Anche se è piacevole grattarsi, a volte ci si potrebbe danneggiare la pelle e creare ancora più prurito.

I sintomi più comuni accompagnati da prurito alle gambe sono il rossore, la presenza di macchie o bolle, e la pelle secca.

A volte, anche il processo di guarigione di una ferita può portare prurito, perchè nuove cellule crescono sotto la crosta per formare un nuovo strato di pelle.

cura delle gambe
Il prurito, se è accompagnato da una malattia della pelle o da una patologia sistemica, può anche portare ad una reazione anafilattica, che raramente potrebbe anche causare la morte.

Quindi cerchiamo di scoprire quali sono le cause più comuni del prurito alle gambe.

Cause del prurito senza rash cutaneo


  • Pelle secca.
    La pelle secca può essere causata da fattori ambientali quali:

    • bagni frequenti con sapone

    • sudore

    • eccessivo calore in casa quando fuori c'è freddo

    • disidratazione

    • predisposizione genetica

    • malattie della tiroide

    • malattia autoimmune sistemica come la sindrome di Sjögren

    • ridotta produzione di oli naturali prodotti dalla pelle in età avanzata (xerosi senile)

    • malnutrizione

    In questi casi potrebbe essere utile utilizzare una crema idratante per ridurre la secchezza della pelle.

  • Assunzione di Farmaci
    Alcuni farmaci che rilasciano istamina possono causare prurito alle gambe, per esempio gli oppioidi e la clorochina.

  • Disturbi del fegato
    Alcune malattia del fegato possono causare prurito, tra cui la cirrosi epatica, che provoca prurito alle gambe, schiena, addome e glutei.

    In questo caso, è probabile che il prurito sia più frequente di notte o la notte dopo aver mangiato troppo o dopo aver bevuto bevande alcoliche.

  • Cattiva circolazione
    Una insufficienza venosa degli arti inferiori può causare prurito, bruciore e gonfiore alle gambe.

    Le vene varicose sono molto meno gravi e di solito non causano sintomi.

  • Malattie del sistema nervoso
    Disturbi nervosi come la sclerosi multipla o il diabete mellito sono alcune malattie che possono colpire il sistema nervoso e causare prurito.

    Questo prurito può essere causato anche da malattie della pelle come dermatiti , malattie del sangue e cause psicologiche.

  • Prurito alle gambe durante la gravidanza
    A causa della cattiva circolazione del sangue, non è raro sentire prurito alle gambe durante la gravidanza.
    Una piccola passeggiata quotidiana migliora la circolazione del sangue.

    Alcune altre cause di prurito nelle gambe durante la gravidanza sono:
    - disturbi psichiatrici
    - pemfigoide di gravidanza
    - colestasi gravidica
    - eruzione polimorfa della gravidanza

  • Prurito gambe dopo depilazione
    Un gel da barba o un dopobarba ad alta percentuale di alcol può causare secchezza della pelle e reazioni allergiche.

    prurito depilazione
    Quindi, scegliere i prodotti che hanno poca o nessuna percentuale di alcool.
    Cercate di usare oli naturali per mantenere la pelle sana.

    Dopo la depilazione, il prurito può essere avvertito anche quando i peli ricrescono, di solito dopo 2-3 giorni.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Cause di eruzioni cutanee pruriginose alle gambe


  • Eczema nummulare
    L' eczema nummulare è un tipo di eczema che colpisce soprattutto gli adulti.
    Può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo, ma di solito si verifica sulle gambe.

    Questa condizione è caratterizzata dalla formazione di croste molto pruriginose che possono anche provocare dolore.

    Le chiazze sono di forma quadrata o ovale con bordi ben definiti.
    L'eczema nummulare aumenta il rischio di infezioni batteriche.

  • Eczema varicoso
    Noto anche come eczema gravitazionale, le persone con questa malattia presentano uno scarso apporto di sangue venoso nella parte superiore delle gambe.

    Questa congestione provoca prurito, lesioni, ulcere e la formazione di piaghe sulle gambe, in particolare alle caviglie.

  • Prurigo nodulare
    Il prurigo nodulare è una condizione della pelle caratterizzata dalla formazione di croste dure e in rilievo sulla pelle.

    Le macchie sono di grandi dimensioni (da 1 a 3 cm di diametro) e provocano forte prurito.

    Prurigo può causare un prurito continuo, soprattutto quando si è a letto di notte e quando l'area interessata è spesso roccata da indumenti o dalle mani.

    A volte il prurito costante provoca ferite che possono sanguinare e provocare dolore.

  • Psoriasi
    La Psoriasi è considerata una malattia autoimmune trasmessa dalle cellule T o dai linfociti T.

    psoriasi prurito
    E' caratterizzata dalla formazione di placche simmetriche, infiammate, squamose, che provocano prurito e bruciore.
    In genere le aree interessate dalla psoriasi sono i gomiti e le ginocchia.

    Questa malattia colpisce soprattutto le persone con la pelle chiara ed è estremamente rara nelle persone con la pelle scura.

    Si tratta di una malattia cronica, ed il trattamento della psoriasi mira solo ad alleviarne i sintomi.

  • Scabbia
    Questa è una malattia contagiosa causata da acari che scavano sotto la pelle.
    La scabbia provoca la formazione di macchie rosse e un prurito insopportabile.

    L'intensità del prurito di notte è più alta rispetto al mattino.

    Le zone più colpite sono le aree tra le dita dei piedi (interdigitali), le ginocchia e i gomiti.

  • Il piede dell'atleta
    Il piede dell'atleta (noto anche con il nome di tinea pedis) è una malattia infettiva che colpisce principalmente i piedi.

    E' una malattia causata da funghi appartenenti alla famiglia dei Trichophyton.

    I sintomi comprendono la pelle squamosa, prurito e dolore.
    Potrebbero verificarsi infiammazioni e vesciche.

    L'infezione può diffondersi anche in altre parti del corpo.

  • Cellulite
    Questa malattia è il risultato di una infezione batterica che può verificarsi a causa della microflora sulla pelle o per i batteri esterni.

    Questa infezione provoca l'infiammazione degli strati della pelle, provocando eruzioni cutanee dolorose e pruriginose.
    Le gambe e le zone inferiori sono quelle più colpite.

    Le persone con un sistema immunitario indebolito o compromesso, o che soffrono di vesciche e screpolature, hanno una maggiore predisposizione alla cellulite.

  • Cheratosi pilare
    La cheratosi pilaris causa l'ispessimento dei follicoli piliferi sulle cosce, braccia o altre parti corpo.
    E' una malattia ereditaria e provoca prurito.

  • Follicolite
    E' l'infezione del follicolo pilifero, che causa papule rosse sugli arti inferiori.

    Bisogna prendere antibiotici per la prevenzione.

    La follicolite è in genere stagionale e si verifica principalmente in estate o al termine della stagione estiva.
    È più comune nei climi caldi e umidi perché i batteri si trovano in un ambiente più favorevole allo sviluppo.

  • Dermatite atopica
    La dermatite atopica è il tipo più comune di eczema.
    Si manifesta sotto forma di macchie rosse, prurito, desquamazione, infiammazione e perdita dello strato superiore dell'epidermide.

    In caso di dermatite atopica cronica, si può sviluppare la lichenificazione.

    La dermatite atopica colpisce spesso i bambini e provoca prurito sulle caviglie e nei piedi.

  • Dermatite da contatto
    La dermatite da contatto è una malattia della pelle causata dal contatto tra la pelle e di alcuni agenti irritanti.

    dermatite atopica prurito
    Possiamo citare per esempio alcune sostanze chimiche, quali unguenti e creme per la pelle.

    Il segno che identifica la dermatite da contatto è la formazione di vescicole in aree che sono entrate in contatto con questi agenti irritanti.

  • La reazione allergica
    In tutto il mondo, milioni di persone sono allergiche a determinate sostanze.

    I farmaci sono sostanze che possono comunemente causare lesioni cutanee e prurito sulle gambe.

    Oltre ai farmaci, alcuni prodotti per la pelle inadeguati possono causare prurito.

    Prima di utilizzare qualsiasi prodotto per ringiovanire la pelle, dovete controllare l'etichetta per controllarne la formulazione.

    Tuttavia, questo non significa che si possono usare lozioni per la pelle che contengono sostanze chimiche aggressive, ma le persone sensibili devono prestare molta attenzione durante il loro uso.

  • Indumenti stretti
    Indumenti troppo stretti o calzini che non lasciano respirare la pelle possono causare una eruzione cutanea alle gambe.

    A volte alcuni additivi chimici possono essere usati per lavorare il tessuto, e quando la pelle viene a contatto con questi abiti, potrebbero svilupparsi problemi come eruzioni cutanee e prurito su gambe e braccia.

  • Orticaria colinergica
    E' un rash che appare sulle cosce subito dopo una corsa, una passeggiata o una lunga doccia calda.

    I sintomi sono papule o piccole macchie rosse sulla pelle che provocano prurito.

    In estate, quando l'abbronzatura svanisce, i sintomi peggiorano.
    Evitare di grattarsi, smettere di correre nella stagione calda e di fare docce troppo calde.

Rimedi naturali per le vescicole pruriginose sulle gambe

Le terapie naturali per evitare eruzioni pruriginose iniziano con una buona igiene personale, anche per evitare complicazioni, come la diffusione di infezioni e malattie contagiose.

Lavarsi bene è essenziale per mantenere la zona colpita pulita e asciutta.

Bere molta acqua (circa 8 / 10 bicchieri al giorno) per aiutare a disintossicare e mantenere la pelle idratata.

I seguenti rimedi possono alleviare la sensazione di prurito e il dolore associato (quando presente)

  • Applicare una pomata per l'esfoliazione della pelle e lasciare agire per circa 10-15 minuti. Subito dopo lavare abbondantemente con acqua.

  • Applicare due volte al giorno uno strato di succo di cetriolo sulla superficie della pelle colpita e lavare con acqua fredda dopo 15-20 minuti.

  • Mettere le gambe in una vasca di acqua e aggiungere 2-3 cucchiai di lievito in polvere.
    È possibile sostituire il lievito con farina d'avena o amido di mais per ottenere lo stesso risultato.

  • Applicare latte fresco sulla zona colpita per mantenere la pelle idratata e risciacquare dopo 15-20 minuti.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere