Mercoledi' 24 Maggio 2017

Ansia da separazione nel Gatto

  • Pubblicato il:  27/11/2016

I gatti hanno la reputazione di essere indipendenti , ma in realtà sono creature sociali che formano legami stretti con i loro proprietari e i loro compagni animali.

Proprio per questo, i gatti sono sensibili allo sviluppo di ansia da separazione, un disturbo del comportamento che è causato da stress quando il gatto viene lasciato solo.

Collegamenti sponsorizzati

LE CAUSE

Ci sono alcuni fattori che possono contribuire allo sviluppo dell'ansia da separazione nei gatti.

  • I gatti orfani sono più inclini a sentimenti di abbandono e, quindi, possono mostrare segni di ansia da separazione quando vengono lasciati soli.

  • I gatti che sono stati svezzati troppo presto possono sviluppare ansia da separazione quando vengono inizialmente separati dalla madre prima del tempo

  • Gatti che si sono attaccati morbosamente al loro padrone possono soffrire di ansia da separazione, specialmente se questo loro comportamento viene rinforzato con lodi e di attenzioni eccessive

  • I gatti che non hanno molti svaghi in casa, come i giocattoli, baseranno su di voi i loro momenti di divertimento, e si sentono soli quando non ci siete

  • Cambiamenti delle vostre routine quotidiane, una vacanza, o uno stile di vita diverso potrebbe innescare l'ansia di separazione nel gatto


SINTOMI

Se il vostro gatto sta attraversando un periodo in cui soffre di ansia da separazione, potrebbe presentare uno o più dei seguenti sintomi:

  • miagolio continuo quando andate via da casa

  • ansia o disagio quando vi state preparando per uscire

  • urinare o defecare sul letto, indumenti o altri oggetti quando sono soli

  • comportamento distruttivo (graffia o morde oggetti di casa)

  • eccessivo autoleccamento

  • eccessivo consumo di cibo in vostra assenza

Clicca per ingrandire le foto

TRATTAMENTO

Prima di confermare che il vostro gatto ha l'ansia da separazione, bisogna andare dal veterinario per escludere eventuali problemi di salute.

Molti dei sintomi presentati dai gatti con ansia da separazione potrebbero essere causati da una malattia, trauma o da una irritazione cutanea.

Una volta stabilito che il vostro gatto in effetti soffre di ansia da separazione, ci sono una serie di tecniche di modificazione del comportamento che possono aiutare il gatto a superare le crisi:

  • Fornire stimoli al Gatto: creare un ambiente in cui il vostro gatto si senta stimolato e divertito, anche quando non siete a casa.

    Comprate un tiragraffi e giocattoli in grado di mantenere impegnato il gatto quando è solo.
    Se il vostro gatto ha un giocattolo preferito, uscitelo quando state per andare via di casa.

  • Rendetelo indipendente: i gatti molto attaccati al loro padrone che ricevono eccessive lodi e affetto, hanno maggiori probabilità di sviluppare ansia da separazione.

    foto gatto triste e ansioso
    Cercate di infondere loro fiducia e senso di indipendenza, premiandolo quando sono tranquilli con se stessi.

  • Desensibilizzare: i gatti cominciano rapidamente a riconoscere i rituali quando state per uscire di casa.

    Prendere le chiavi, indossare il cappotto o la borsa sulla spalla, può innescare uno stato di ansietà nel gatto.

    Desensibilizzare il vostro gatto a questi trigger, per esempio prendendo le chiavi e rimetterle di nuovo allo stesso posto quando siete a casa, o aprite e chiudete la porta senza abbandonare la casa.

    Presto il vostro gatto inizierà a ignorare questi segnali e smetterà di prestare attenzione al vostro comportamento.

  • Accendete una radio o la TV: proprio come gli esseri umani, i gatti si sentono meno soli quando ascoltano una radio o la televisione è accesa.

    Prima di lasciare casa, accendete la radio, magari in un canale con della musica classica, e ad un volume piacevole.

    Molti gatti amano anche guardare la televisione, tanto che sul mercato si possono trovare piccole TV create appositamente per animali.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Condividi questo Articolo su:

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere