Venerdi' 23 Febbraio 2018

Il gatto è aggressivo? Cause e rimedi

  • Pubblicato il:  04/03/2016

Un gatto aggressivo può diventare un problema per il proprietario. L'aggressività del gatto può essere molto pericolosa, soprattutto verso i bambini che non sono in grado di riconoscere i segnali di una aggressione. Inoltre, morsi e graffi del gatto sono dolorosi e possono trasmettere malattie.

Collegamenti sponsorizzati

Ci sono diversi tipi di aggressività, ognuno dei quali non esclude l'altro. Il vostro gatto può mostrare più di un tipo di aggressione, e i problemi possono essere più o meno gravi. Tuttavia, alcuni principi generali possono essere applicati a tutti i tipi e livelli di aggressività del gatto:

- L'intervento precoce è la migliore soluzione, prima che il comportamento aggressivo del vostro gatto diventa un'abitudine.

- La punizione fisica, anche un leggero colpo sul naso, aumenta la paura e l'ansia del vostro gatto. Alcuni gatti possono anche vedere il gesto come una sfida, e diventare ancora più aggressivo.

- Alcuni farmaci possono aiutare, ma solo in combinazione con la modificazione del comportamento e un cambiamento ambientali.

- Riconoscere i segni di una aggressione sarà importante nel frenare la maggior parte dei problemi di aggressività.

- Quando possibile, evitare le situazioni che aumentano l'aggressività del vostro gatto.

- Leccornìe alimentari possono essere utilizzate per premiare in modo efficace il comportamento non aggressivo.

Il gatto è aggressivo verso di me e gli altri miei gatti. Cosa devo fare?

Siccome l'aggressività può essere causata da un problema medico, in primo luogo portate il vostro gatto dal vostro veterinario, che effettuerà un esame fisico e alcuni test diagnostici appropriati.

Condizioni dolorose, come l'artrite e le malattie dentali, così come le malattie del sistema nervoso centrale e l'ipertiroidismo , sono tutti implicati in varie forme di aggressione del gatto.
Una volta esclusa una causa medica, è importante determinare quale tipo di aggressione ha il vostro gatto, al fine di formulare una strategia di gestione, e in ultima analisi, una soluzione.

Il gatto diventa nervoso ogni volta che entra una persona nuova in casa

Questi sono segni aggressivi da paura, un comportamento difensivo nei confronti di stimoli non familiari, come le persone, gli animali, e i rumori.

Esperienze spiacevoli, come un viaggio dal veterinario, possono innescare pure questo tipo di aggressione. Un gatto con questo tipo di aggressione sibila, mostra i suoi denti, e si accovaccia basso con la coda e le gambe ripiegate sotto il suo corpo. Le sue orecchie sono piatte e attaccate alla testa, le sue pupille dilatate, e i suoi peli si drizzano.

La gestione di questo problema implica l'identificazione e, se possibile, l'annullamento degli stimoli che provocano paura. Si può tentare un programma di desensibilizzazione graduale, in cui il vostro gatto è esposto a tali stimoli a distanza di sicurezza e per brevi periodi di tempo, poi premiati con ossequi alimentari.

Ad esempio, se il vostro gatto ha paura delle persone nuove, un uomo può stare in piedi a distanza dal gatto, in modo da non innescare il comportamento aggressivo nel gatto. Nelle successive sessioni, l'uomo si avvicina, e gradualmente, il gatto impara ad associare la presenza dell'uomo con una gustosa ricompensa.

Ci sono due cose importanti da non fare quando un gatto aggressivo ha paura
- Non consolarlo. Parole gentili e carezze vengono scambiati quasi come una approvazione del suo comportamento aggressivo.

- I nuovi ospiti non devono scappare o mostrare paura di fronte al gatto, perché questo fa capire al gatto che il suo comportamento può spaventare i visitatori, e quindi riuscire nel suo intento. Ignorare il gatto, in questi casi, è la strategia migliore.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Il mio gatto è aggressivo con un nuovo gatto

I gatti tendono a difendere il proprio territorio mostrando spesso aggressione territoriale quando un nuovo gatto si aggiunge alla famiglia, e anche quando un gatto ritorna da una clinica veterinaria portando odori sconosciuti. I proprietari spesso osservano il gatto che diventa aggressivo, inseguendo, e attaccando l'altro gatto.

La gestione più efficace di questo tipo di aggressione territoriale è quella di evitare che si verifichi. Le seguenti tecniche possono essere utili, anche se è già stato introdotto un nuovo gatto e spesso la loro convivenza sfocia in rissa.

Tutti i seguenti passaggi devono essere fatti lentamente:
- Il vostro nuovo gatto deve essere confinato nella sua stanza con lettiera, cibo e acqua. I due gatti dovrebbero essere in grado di sentire l'odore e sentire l'un l'altro attraverso una porta chiusa, e senza alcun contatto fisico.

- Dopo alcuni giorni, cambiare le posizioni dei gatti. Lasciate che il gatto indagare gli odori del nuovo arrivato, mentre il nuovo gatto esplora la casa e il profumo del suo nuovo compagno di giochi. Aspettatevi qualche sibilo.

- Il passo successivo è metterli in estremità opposte della stessa stanza, ma in modo che non possano venire a contatto. Entrambi i gatti dovrebbero essere alimentati, in modo che imparino ad associare il piacere di mangiare con la presenza dell'altro.
Se i gatti non mangiano, o sembrano ansiosi o aggressivi, probabilmente sono troppo vicini.
Tuttavia, se mangiano e sembrano rilassati, possono essere spostati più vicino il giorno dopo.

- Il passo finale è quello di liberarli dai loro guinzagli, ma devono ancora essere tenuti lontani. Monitorare i loro livelli di ansia e aggressività.
La durata dell'intero processo dipende solo dai gatti, e può richiedere settimane o addirittura mesi.

Segni di ansia o aggressività dei gatti di solito indicano che la procedura sta procedendo troppo in fretta.
Se l'aggressione territoriale non può essere controllata, il veterinario può prescrivere dei farmaci sia per l'aggressore che per la vittima. Tenete a mente che il farmaco è solo una parte della soluzione; esso deve essere utilizzato in combinazione con azioni che mirano alla modifica del comportamento pacifico.

gatto aggressivo

Il gatto brontola e mi attacca quando la prendo in mano per dargli le medicine

Un gatto che non ama essere toccato in una zona dolorosa può mostrare aggressione indotta dal dolore
Questo comportamento può anche essere associato con un trauma passato. Ad esempio, un gatto la cui coda è stata incastrata in una porta può continuare a risentirsi quando le toccherete la coda per molto tempo.

Risolvere o alleviare il dolore è il modo migliore per gestire questo problema. Prendete il gatto il più delicatamente possibile, indossate guanti se necessario, e dategli qualche leccornìa, in modo che associ il vostro contatto con un premio gustoso.

Se si comporta in modo aggressivo, non premiatelo con parole gentili e carezze. Infine, chiedete al vostro veterinario alcuni farmaci che possano aiutare il gatto ad alleviare il suo dolore.

Aggressività causata dal dolore o malattia

E' la prima cosa a cui pensare se non c'è alcun altro motivo o se il gatto è sempre stato molto docile ed è improvvisamente diventato aggressivo.

Il dolore causato da una malattia può portare il gatto ad avere atteggiamenti aggressivi, soprattutto se toccato inavvertitamente sulla zona dolorosa. Le cause del dolore possono essere diverse, come ad esempio l'artrite (soprattutto negli animali anziani), traumi alla schiena o alle zampe, dolore alla bocca, otiti, infezioni interne, peritonite infettiva, ascessi e alcuni problemi neurologici che disorientano l'animale.

In questi casi la postura dell'animale è solitamente difensiva. La soluzione è ovviamente quella di trovare il problema e risolverlo. Come prima cosa, prendete l'animale delicatamente
evitando di toccare le zone dolorose e mettetelo in un trasportino comodo e sicuro. Il gatto non dovrebbe mai essere ricompensato in queste situazioni, né dovrebbe essere accarezzato... dovete semplicemente eseguire l'azione in modo delicato e veloce.

Il veterinario dovrà eseguire un esame approfondito e prescrivere il trattamento più appropriato. Spesso l'animale di reagire in modo aggressivo, perché per la somministrazione del farmaco si potrebbero toccare le parti dolorose (ad esempio, per curare le infezioni dell'orecchio bisogna spostarlo per mettere le gocce).

In questi casi, lasciatevi spiegare dal veterinario come fare, e ripetete i suoi consigli a casa nel modo più delicato possibile. Può essere necessario indossare dei guanti o proteggersi con un asciugamano per evitare graffi e morsi alle mani.

Gatto aggressivo con altri maschi

A volte il comportamento aggressivo si verifica quando ci sono femmine in calore e in giro ci sono altri maschi che la contendono. I rituali di combattimento tra due maschi sono molto caratteristici.

In questo caso la sterilizzazione del gatto risolverà il problema.

gatto aggressivo con altri gatti

Aggressione deviata o reindirizzata

Questo tipo di aggressività è pericolosa perché è esplosiva, e rappresenta un tipo abbastanza comune di aggressività felina. Si verifica quando un gatto diventa aggressivo per un motivo diverso (un animale che lo spaventa, una persona indesiderata, un uccello che aumenta il suo istinto da predatore) e che non può "scaricare" perché c'è un impedimento, ad esempio una finestra.

Se l'animale non riesce ad abbassare il suo livello di aggressività, potrebbe scagliarsi contro la prima cosa che vede, che sia una persona, cane o gatto. L'intervallo dallo stimolo all'aggressione può essere più o meno lungo, anche diverse ore. Proprio per questo, vi consigliamo di non disturbare un gatto che ha avuto un incontro con un altro animale o che ha appena avvertito un rumore che lo ha spaventato.

Questo tipo di aggressività può essere derivata dall'aggressività territoriale o dalla paura. È importante identificare lo stimolo iniziale ed eliminarlo.

Aggressione materna

Le mamme gatto hanno un istinto protettivo nei confronti dei loro cuccioli. Quindi, e la madre avverte che i suoi cuccioli sono in pericolo, può diventare aggressiva, soprattutto verso altri gatti, anche se i casi più comuni si verificano verso gli esseri umani.

Questo tipo di aggressività è più marcata nei primi giorni dopo il parto. Vi consigliamo di non disturbare troppo la madre con i suoi cuccioli, almeno nei primi giorni di vita.

Aggressività appresa

A volte il gatto impara che essere aggressivo porta dei benefici. Ad esempio, se un gatto attacca un altro animale e cerchiamo di calmarlo con del cibo o un dolcetto, rafforzeremo questo suo comportamento. Lo stesso vale se il gatto è aggressivo e lo prendiamo e accarezziamo.

Al contrario, la punizione diretta (urlando o colpendolo) aumenta la sua aggressività e il gatto diventa sempre più aggressivo. La soluzione migliore è in genere l'identificazione dello stimolo e cercare di minimizzarlo o far abituare il gatto a poco a poco, ignorandolo quando è aggressivo e gratificandolo quando si comporta bene.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   6  Persone hanno inserito un Commento

SuperGattina7821/01/2018 | Rispondi

Ciao a tutti e complimenti a mondopets per l'articolo ben fatto! Il gatto dei miei ha morso la mano a mia nonna mentre lo accarezzava e l'altro giorno ha fatto pipì nella finestra e mia nonna è uscita per spaventarlo ma lui ha sbuffato e ha assunto una posizione di attacco, anche se non ha fatto nulla.

È un gatto che non è stato mai vaccinato ed va girovagando spesso con i gatti di strada nella zona (molto spesso combattono tra di loro). A cosa può essere dovuta questa aggressione? Un saluto a tutti.

Sicep8021/01/2018 | Rispondi

Ciao...non sono uno psicologo ma penso che l'aggressione potrebbe scaturire da un incontro con un altro gatto o per la frustrazione per non aver cacciare un uccello... tutto ciò causa un tipo di aggressività reindirizzata verso tua nonna, che per caso è passata dalle sue parti. Se dici anche che combatte, presumo che non sia stato nemmeno castrato, il che può diventare fonte di molte frustrazioni e lotte.

Consiglio: sterilizzalo, vaccinalo e, se possibile, controlla le sue uscite. Per migliorare il rapporto con lui, dagli da mangiare e gioca con lui più spesso (magari compragli un tiragraffi o altri giochi interattivi per gatti)!

FraFlick7801/12/2017 | Rispondi

Aiuto! Ho un gatto che ho trovato in strada con un femore rotto. E' molto aggressivo (cerca di graffiarmi e di mordermi) quando tento di dargli le medicine. Come posso "controllarlo" per potergli dare i farmaci di cui ha bisogno? Vuole fuggire dalla scatola dove l'ho messo e ho paura che si faccia male.

Gexson5502/12/2017 | Rispondi

Ciao... i gatti nati e vissuti per strada di solito mostrano reazioni aggressive verso le persone perchè non hanno mai avuto contatti con loro. Ti consiglio di nascondere la medicina con il cibo, magari schiaccia la pillola in polvere e la mescoli in mezzo al suo pasto. Controllare un gatto molto aggressivo è difficile. Se non trovi una soluzione, vai da un veterinario per vedere se può cambiare il farmaco o per farti consigliare una tecnica per somministrare la medicina.

Coccolosa6601/08/2017 | Rispondi

Buongiorno, articolo molto interessante! Ho bisogno di aiuto. Ho adottato un gattino da un amico ma è sempre molto aggressivo. Ho provato tutto (castrato, gli ho messo un collare ai feromoni molto costoso, l'ho portato dal veterinario, ecc.) e non c'è niente da fare. Attacca tutti fino al punto di farci sanguinare!

Non so cosa fare. Abbiamo anche paura di tornare a casa (ho avuto un gatto per 7 anni, l'ho educato e so come trattarli, ma con questo è una lotta disperata. Attacca tutti, non vuole vedere altre persone... è una cosa orribile. Avete consigli da darmi?

MazingaZ8803/08/2017 | Rispondi

Scusa se te lo dico... ma il tuo caso è davvero difficile. Hai controllato che il gatto non abbia un problema di salute o neurologico? Quali sono le sue condizioni di vita? Per esempio... c'è stress a casa tua? hai altri animali domestici? ha abbastanza stimoli con cui magari sfogare questa sua aggressività (tiragraffi etc...)?

Articoli da non perdere