Lunedi' 30 Marzo 2020

Il gatto mangia poco: le cause

Foto Il gatto mangia poco: le cause

Se un gatto non mangia o mangia poco e ha poco appetito potrebbe esserci un problema, anche serio, ed è bene affrontarlo tempestivamente. Anche se un rifiuto al cibo è una condizione comune negli animali, esso può essere più pericoloso nei gatti.


Quando gli animali non mangiano abbastanza, devono contare sulle loro riserve di grasso per produrre l'energia. Prima che il grasso sia immagazzinato per essere usato come combustibile, deve essere elaborato dal fegato. Questo passaggio richiede un adeguato approvvigionamento di proteine.

Con la rapida perdita di peso in un gatto che ha smesso di mangiare, le forniture di proteine ​​si esauriscono presto e il fegato viene sopraffatto dal grasso. Ciò si traduce in una condizione pericolosa nota come lipidosi epatica, che può portare ad insufficienza epatica del gatto e alla morte.

La perdita di appetito in un gatto spesso è sintomo di una malattia, quindi si dovrebbe consultare un veterinario non appena si nota un cambiamento nelle abitudini alimentari del gatto.

Alcune cause

Malattia
La perdita di appetito nel gatto è uno dei sintomi evidenti che qualcosa non va. Ci sono alcune malattie responsabili di tale condizioni, come le infezioni, insufficienza renale, pancreatite, problemi intestinali e il cancro.
Ma non è sempre grave, anche un semplice mal di denti può rendere il vostro gatto restio al cibo.

Vaccinazione recente
Se avete notato una certa perdita di appetito del vostro gatto poco dopo aver vaccinato il gatto il motivo potrebbe essere una reazione al vaccino stesso. Anche se i vaccini sono molto utili per milioni di animali, a volte provocano effetti collaterali (generalmente temporanei), e la perdita di appetito è tra il più comune di questi.

Viaggi e ambienti estranei. Come molte persone, molti gatti sono creature abitudinarie. Quindi un cambiamento nella routine può indurre una perdita di appetito. Inoltre, alcuni gatti soffrono di cinetosi quando si viaggia in auto o in aereo, che può portare a nausea e indirettamente un rifiuto al cibo.

Problemi psicologici
Se il vostro veterinario ha escluso che il vostro gatto è malato, potrebbe trattarsi di uno stato di ansia o di depressione. Cambiamenti nella routine del gatto possono essere fastidiosi in alcuni gatti sensibili, e a volte la presenza di nuove persone o cambiamenti di orari familiari possono influenzare il benessere emotivo di un gatto.

Il vostro gatto potrebbe essere solo un mangiatore schizzinoso. Tenete a mente che i gatti, in generale, impiegano molto tempo per adeguarsi a nuovi tipi di cibo, quindi un recente cambiamento nella dieta potrebbe essere la causa della perdita di appetito.

Cosa fare

Se il vostro gatto è malato, ansioso, o semplicemente esigente, ricordare che un rifiuto completo del cibo può avere conseguenze anche gravi.
Se è il motivo per cui il vostro gatto non mangia è causata da una malattia, consultatevi con il vostro veterinario per modificare il regime alimentare del gatto.

Nei casi più estremi, i veterinari possono prescrivere farmaci che agiscono come stimolanti dell'appetito o raccomandare una alimentazione liquida da somministrare attraverso una siringa, o ricoverare il gatto e iniziare una terapia di sostegno tramite farmaci per via endovenosa.

Quando la malattia non è la causa della mancanza di appetito nel gatto, potreste agire direttamente voi con qualche tecnica.
Ci sono alcuni alimenti, come il fegato o il tonno in scatola, che agiscono come stimolanti dell'appetito nei gatti.
Ricordatevi di dare questi alimenti in piccole quantità. in quanto potrebbero danneggiare la salute del gatto, provocando una carenza o un eccesso di alcune vitamine.

Provate a incoraggiare il gatto a mangiare cibo in scatola commerciale, magari riscaldatelo o miscelatelo con olio di pesce, brodo, o uovo cotto. Se il vostro gatto non mangia ancora, predente il cibo secco e buttatelo. Se il cibo viene lasciato indurire, il vostro gatto si abituerà ad evitarlo in futuro.

Se il vostro gatto ha mangiato esclusivamente cibo umano, inizialmente mescolatelo con il cibo per gatti fino a quando mangerà solo cibo per gatti.

Molti esperti raccomandano la rotazione della dieta nel gatto tra due o tre marche diverse e da due a quattro volte l'anno. Questa pratica può contribuire a anche a ridurre al minimo lo sviluppo di allergie alimentari e problemi intestinali.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->