Domenica 25 Settembre 2022

Cimurro del Cane e come curarlo

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Foto Cimurro del Cane e come curarlo

Il Cimurro è una malattia del cane estremamente contagiosa e ancora molto temuta. Oggigiorno le epidemie di cimurro sono poco comuni, grazie alla vaccinazione di massa, ma i singoli cani e i canili possono essere ancora colpiti da questa malattia problematica e spesso fatale.


La malattia è diffusa in numerose aree del globo ad eccezione delle zone a clima caldo e secco come l’Africa. La malattia ha un’incidenza più elevata nei soggetti giovani (3-6 mesi) e nei mesi freddi e viene trasmessa sia per via aerogena (inalazione del virus) sia attraverso le secrezioni oculari e nasali, le feci e le urine degli animali infetti.

I Sintomi

A causa della penetrazione del virus attraverso il naso e la bocca, nei primissimi giorni dopo il contagio, si noterà solamente un ingrossamento dei linfonodi del muso e del collo. In seguito, a causa della diffusione del virus e della sua localizzazione nell’apparato respiratorio, digerente e nervoso insorgeranno tutti gli altri sintomi.
Dopo un periodo di incubazione di 3-7 giorni comparirà febbre con anoressia (l’animale smette di mangiare), scolo nasale ed oculare, congiuntivite, sonnolenza, riflessi rallentati, tosse, starnuti, diarrea e vomito. A volte si presentano lesioni cutanee simili a pustole.
In caso di coinvolgimento del sistema nervoso si avranno sintomi variabili sia per forma che intensità: incoordinazione motoria, spasmi, convulsioni, movimenti in circolo, alterazioni del comportamento, contrazione dei muscoli della mandibola e paresi.

Diagnosi

La malattia è facilmente diagnosticabile dai veterinari con prove di laboratorio e quindi è importante far visitare il prima possibile il nostro cane in modo tale da poter porre quanto prima rimedio ad una malattia così nefasta.

Terapia

Per quanto riguarda il trattamento, non esistono farmaci specifici per il cimurro, ma quelli che vengono dati sono per evitare lo sviluppo di malattie secondarie come infezioni derivanti dall’immunodepressione sopraggiunta oppure sintomatici per il vomito e diarrea; è importante tenere il cane sempre bene idratato.

Prevenzione

La prevenzione è attuata tramite la vaccinazione. Il componente vaccinale del cimurro è sempre incluso nella vaccinazione primaria dei cuccioli e spesso anche nelle vaccinazioni annuali di richiamo.
In base alla situazione specifica del cane, il veterinario deciderà quale è il protocollo vaccinale ideale da seguire.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

cerca un veterinario

Articoli correlati