Giovedi' 24 Giugno 2021

Come lavare il Cane

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Tutti i cani prima o poi hanno bisogno di un bagno: cane pulito significa cane sano.

I nostri amici cani generalmente possono non essere contenti di essere lavati, a meno che il bagno non si tratti di un tuffo nel fiume o nel mare (o anche in una bella pozzanghera).

Guarda il Video

Ecco come lavare un Cane
Ecco come lavare un Cane

Per l’occasione abbiamo pensato ad alcuni consigli utili per accompagnarvi nelle varie fasi della “toelettatura”:



Preparazione del bagno del Cane

In base alle dimensioni del vostro cane l’impresa della pulizia sarà più o meno ardua. In ogni caso, a prescindere dalla sua taglia, il vostro cane (come gli altri animali) percepirà il vostro nervosismo, per cui: mantenete la calma!

Prima del bagno pettinalo per rimuovere lo sporco più evidente e per togliere i peli morti.

Quale shampoo usare per il Cane

Prima di entrare nel vivo della pulizia dovrete scegliere il prodotto adatto; è preferibile usare detergenti specifici per la cura degli animali. In particolare vi consigliamo uno shampoo a ph neutro (con balsamo annesso o separato).

Attenti all'acqua

È importante che non entri acqua nel condotto uditivo del vostro cane perché questo potrebbe provocargli un’otite. Conviene usare qualche accortezza: chiudere l’apertura auricolare con dei batuffoli di cotone e trattare separatamente il lavaggio del condotto (meglio se utilizzando prodotti ad hoc).

Il Bagno

Riempi la vasca con acqua tiepida e poi immergi il cane: l’acqua gli deve arrivare alle ginocchia. Lascia che il cane si abitui un momento e chiudi la porta per non farlo scappare (se possibile).

Inizia bagnandogli e insaponandogli il dorso, raggiungendo poi la testa. Attenzione a non far entrare il sapone nelle orecchie, negli occhi e in bocca!

Non dirigere il getto d’acqua (se usi la doccia) direttamente su muso e genitali e assicurati che il getto non lo ferisca. Fate in modo di insaponarlo bene anche negli angoli più inaccessibili: dietro le orecchie, le unghie, sotto il mento, ecc.

Una volta insaponato, vuota la vasca se possibile.
Il risciacquo è molto importante perché dobbiamo assicurarci di far scivolare tutto il sapone o shampoo applicati precedentemente per evitare irritazione della pelle del cane. Aiutatevi con una spazzola e con le mani.

Quando usare il balsamo per il Cane

Balsamo o non balsamo? In base alla lunghezza del pelo del vostro cane e alle sue caratteristiche è consigliabile usare, o meno, un balsamo. Se avete un cane dal pelo lungo e riccio, il balsamo sarà il vostro migliore alleato nella fase di spazzolatura: non sottovalutatelo!

Dopo il bagno

Asciugatelo con molta cura con un asciugamano, specialmente se state lavando un cucciolo.

Se il vostro cane non ha paura, potete anche utilizzare un phon non troppo caldo tenendolo a una distanza di circa 30 cm.

Per ciò che riguarda le orecchie, non lavatele sotto il getto d’acqua, ma con un po’ di cotone impregnato con pochissimo detergente specifico per cani. Non utilizzate mai i cotton-fioc!


E dopo il bagnetto, è bene coccolarlo un po’, dandogli qualche golosità per premio: in questo modo assocerà il bagnetto a un rituale molto piacevole!

E’ bene spazzolare di nuovo il cane, soprattutto se è a pelo lungo, per evitare nodi.

Se è estate lasciatelo correre fuori per asciugarsi ma attenzione: se trova una pozzanghera o del letame, si butterà dentro perché non gli piace molto profumare di sapone!

Per mantenere il pelo lucido ed eliminare le pulci, è molto efficace l’aceto di mele.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli