Domenica 24 Giugno 2018

Come prendere un gatto senza fargli male

  • Pubblicato il:  20/05/2018
Clicca per ingrandire le foto

A volte cerchiamo di prendere un gatto, e all'improvviso, o con i suoi artigli o con le unghie, ci graffia. Il più delle volte succede perché lo abbiamo preso in maniera scorretta, e, sentendosi in pericolo, cerca di allontanarsi da noi, graffiandoci.

In questo articolo parleremo su come prendere un gatto in modo sicuro, evitando cattive sorprese.

Collegamenti sponsorizzati

Come si prende un gatto spaventato

Per afferrare correttamente un gatto, posizionate saldamente una delle mani sotto il torace e l'altra mano sotto le zampe posteriori dell'animale. Nel caso in cui non conoscete molto del gatto che volete prendere, o se non avete un rapporto confidenziale con esso, è meglio avvicinarsi lentamente e in modo gentile, impiegando anche alcuni minuti se necessario in modo da essere sicuri che il gatto si fida di voi.

Per fare questo, mettete la vostra mano vicino al suo naso in modo che senta il vostro odore. Dopo qualche minuto, accarezzate delicatamente la sua fronte e il suo mento per qualche istante. Dopo passate alla parte superiore della schiena, dalla testa verso la coda e cercate di capire come reagisce.

Se rimane tranquillo e al suo posto è un buon segno e probabilmente vi ha accettato, quindi potete provare a prenderlo.

In realtà non esiste un modo per prendere o portare un gatto, l'importante è farlo sentire al sicuro. Per far questo, potete provare alcuni trucchi:

  • Non portare il gatto in modo voltante e lontano dal vostro corpo, ma deve stare vicino al vostro petto in modo che si senta protetto.

  • Mette una mano sotto le zampe anteriori per maggiore sicurezza.

  • Potete provare a mettere il gatto sulla spalla, nella cosiddetta "posizione dei pirati"... molti gatti amano stare in questa posizione. Posizionate la testa del gatto sulla vostra spalla e tenete saldamente la parte posteriore dell'animale con una mano mentre l'altra mettetela sulla sua schiena (vicino al collo). E' un'ottimo modo per prendere e portare un gatto, ma solo se avete un rapporto di fiducia. Se provate a farlo con un gatto con cui non avete avuto alcun rapporto, potrebbe provare a scappare e graffiarvi.
prendere un gatto
Ricordate sempre che è importante fare in modo che un gatto si senta al sicuro tra le vostra braccia. I gatti sono animali molto piccoli rispetto a noi, e sono molto cauti e diffidenti, quindi se avvertono paura o insicurezza, cercheranno di fuggire.

La maggior parte delle volte in cui una persona viene graffiata mentre ha un gatto in braccio, non avviene per un attacco di aggressività dell'animale, ma perchè il gatto ha avuto paura di come è stato preso.

Quindi, prendere un gatto in modo corretto, non solo farete stare meglio il vostro gatto, ma gli darà anche una maggiore sicurezza, perché eviterà di scappare dalle vostre braccia e non si aggrapperà a voi con le unghie per paura, con il rischio di farvi del male.

Collegamenti sponsorizzati

Modi sbagliati di prendere un gatto

Per concludere, vogliamo dirvi di come non prendere un gatto per evitare di ferirlo e, di conseguenza, ridurre al minimo il rischio di essere graffiati.

  • Evitate di afferralo per una gamba o per la coda perchè potreste ferirlo o mordervi per il dolore.
  • Non afferrarlo per le orecchie o, errore molto comune, prenderlo per le ascelle

A volte questo gesto (afferrare un gatto dalle ascelle e portarlo da una parte all'altra) viene naturale, perché è il modo con cui cresciamo i bambini. Il bambino alza le braccia, lo prendiamo per le ascelle e lo solleviamo verso di noi.

come accarezzare gatto
Ricordate, però, che il corpo dei gatti non è come quello dei bambini, ed è per questo che non possiamo prenderli in braccio allo stesso modo. Se si prende un gatto sotto le ascelle e si cerca di sollevarlo in aria, oltre al fatto che potrebbe cadere e ferirsi, potrebbe avere paura e cercare fuggire da voi in quanto non si sente al sicuro.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere