Venerdi' 4 Dicembre 2020

Diazepam (Valium) - Farmaci per cani e gatti

Foto Diazepam (Valium) - Farmaci per cani e gatti

Descrizione generale

Il Diazepam, comunemente noto come Valium®, è un farmaco usato come sedativo nei cani e gatti.
Esattamente come opera diazepam è ancora incerta, ma si pensa che possa ridurre i livelli di serotonina e i livelli di acetilcolina.

Diazepam è classificato come un farmaco di classe delle benzodiazepine. Farmaci della stessa famiglia includono il midazolam, clonazepam, clorazepato e alprazolam .

Diazepam è un farmaco da prescrizione e può essere usato solo dopo il consiglio del veterinario

Nei cani e gatti, diazepam è usato come sedativo, per trattare convulsioni, per gestire l'eccitazione o come rilassante muscolare.
E' spesso usato con altri farmaci per aiutare l'animale durante un intervento chirurgico.

In alcuni animali, soprattutto nei gatti, il diazepam è stato utilizzato in piccole dosi per aumentare l'appetito e trattare i problemi comportamentali come la marcatura del territorio con l'urina e i fenomeni di aggressione.

Nome: Diazepam
Nome comune: Valium®
Tipo di farmaco: Tranquillante benzodiazepine
Usato per: Convulsioni, ansia
Specie: Cane, Gatto
Somministrazione: Compresse, liquidi per via orale, iniettabile

Come funziona

Il Diazepam è pensato per funzionare attraverso la produzione di acido gamma-aminobutirrico (GABA) nel cervello. GABA inibisce gli effetti di neurotrasmettitori eccitatori nel cervello, provocando un effetto calmante sul cane e gatto.

Effetti collaterali

Diazepam può causare effetti collaterali e non deve essere utilizzato in animali con nota ipersensibilità o allergia al farmaco.

Diazepam può interagire con altri farmaci tra cui la cimetidina, antiacidi, omeprazolo, eritromicina, rifampicina, farmaci antifungini come il ketoconazolo e ictraconazole, propranololo, narcotici, barbiturici, digossina, desametasone, e alcuni antibiotici.

Diazepam può causare sedazione e disorientamento; in questi casi questi animali possono anche sviluppare mancanza di coordinazione e debolezza.

In alcuni animali potrebbero insorgere reazioni allergiche ed eccitazione.

Anche se raramente, il diazepam può causare nei gatti gravi problemi al fegato. Questo effetto collaterale deve essere considerato con attenzione prima di somministrare il farmaco ai gatti, soprattutto a lungo termine.

Il trattamento a lungo termine può anche portare alla dipendenza causando cambiamenti di comportamento una volta sospeso.

Cani e gatti che ricevono valium possono risultare falsi positivi al test di glucosio nelle urine e possono al test di glicole etilenico (antigelo).

Dosaggio per cani e gatti

Il farmaco non deve mai essere somministrato senza prima consultare il veterinario.
La tipica dose somministrata a cani è da 0,5 a 2 mg/kg e da 0,5 a 1 mg/kg) nei gatti, per via endovenosa anche ogni sei ore.

Guarda il Video

Come dare una pillola al Cane?
Come dare una pillola al Cane?


La durata di somministrazione dipende dalla condizione da trattare, dalla risposta al farmaco e dallo sviluppo di eventuali effetti collaterali avversi.

Somministrare con cautela in cani o gatti anziani, aggressivi con malattie epatiche o renali.

Prestare attenzione quando si somministra questo farmaco in animali in gravidanza - Diazepam può causare difetti alla nascita negli esseri umani, e l'effetto su cani e gatti non è ancora è conosciuto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   2  Persone hanno inserito un Commento

Daniela29/09/2019 | Rispondi

Salve, ho adottato un cane di piccola taglia di 3 anni. Purtroppo ha problemi dì aggressività molto importanti verso qualunque estraneo entri in casa. Ed anche fuori casa é agitato, abbaia a cani e persone e improvvisamente può mordere....
Ho provato a rivolgermi ad un esperto in comportamento e abbiamo provato con il premietto ecc....ma purtroppo il suo comportamento non varia, é come se fossero reazioni istintive più forti di lei.
Cosa posso fare?
Grazie

Elisabetta Luccisano05/06/2019 | Rispondi

Buongiorno,
ho adottato in gattile una micia di 3 anni proveniente da un campo nomadi dove ha subito di tutto.
Con l'aiuto e della comportamentalista e i fiori di Bach sta lentamente tornando a fidarsi e accettare coccole.
Ha le unghie lunghissime ma non si fa toccare le zampine x tagliarle, la veterinaria mi ha detto di portargliela sedandola e mi ha prescritto il killitam.
Il bugliardino mi ha spaventato e non ho avuto il coraggio di darglielo, ho letto invece che il valium può andare meglio.
La micia pesa 5 chili circa, quante gocce dovrei dare per poterla rilassare quanto basta x non provocare reazioni di terrore e fuga, inficiando tutto quanto fatto fino ad oggi ? Tendo a precisare che il taglio unghie è assolutamente indispensabile perchè camminando le battono sul pavimento e rischia che si possano incarnire...
grazie a chi vorrà rispondere
Elisabetta.

Ultimi Articoli

-->