Giovedi' 14 Dicembre 2017

Il Gatto ha l'occhio secco: sintomi e cure

  • Pubblicato il:  05/06/2017

L'occhio secco nei gatti, noto anche come cheratocongiuntivite, si verifica quando la quantità di lacrime prodotte dalle ghiandole dell'occhio del gatto non è sufficiente. Ed è proprio per questo motivo che la cornea dell'occhio diventa secca, infiammata e irritata.

Collegamenti sponsorizzati

Due caratteristiche di questo disturbo sono le palpebre gonfie e un'alterata pigmentazione corneale dell'occhio dell'animale.

Se l'occhio secco nel gatto non viene curato, proprio per il fatto che le lacrime sono costituite da una miscela di acqua con aggiunta di olio e muco, l'animale potrebbe convivere con un disagio oculare cronico, e sarà soggetto alla formazione continua di uno strato di muco oleoso sugli occhi. Nella maggior parte dei casi, sono colpiti entrambi gli occhi del felino.

Con il tempo, la cornea può graffiarsi e il gatto potrebbe perdere la vista. L'occhio secco è anche una condizione notoriamente dolorosa, e i gatti affetti da questa malattia possono soffrire di depressione e irritabilità a causa del dolore.

Quali gatti soffrono di occhio secco?

I gatti possono soffrire di occhio secco a qualsiasi età e tutte le razze di gatti non sono esenti dal rischio di sviluppare questa malattia.

Nella maggior parte dei casi, l'occhio secco nei gatti è causato da un'infezione da herpesvirus. Fortunatamente esistono vari trattamenti disponibili, sia chirurgici che farmacologici, per migliorare e gestire la secchezza oculare nel gatto.

occhio secco nel gatto

Cause dell'occhio secco nei Gatti

Le cause dell'occhio secco nel gatto possono essere varie, tra cui:

  • Herpesvirus Felino: l'occhio secco nei gatti, noto anche come cheratocongiuntivite secca o KCS, di solito si verifica a causa di una malattia cronica molto comune nei gatti, l'herpesvirus felino.

    Si tratta di una malattia respiratoria altamente contagiosa nei gatti, estremamente pericolosa e con poche opzioni di trattamento. La malattia può rimanere in incubazione per anni, ma può manifestarsi all'improvviso, soprattutto durante un periodo di maggiore stress per il gatto.

    Gatti e gattini che vivono in comunità o che escono spesso in ambienti esterni, sono ad alto rischio di contrarre l'infezione. La buona notizia è che i gatti possono essere vaccinati contro l'herpesvirus felino, e di conseguenza molti casi di KCS in questi animali sono prevenibili.

  • Rimozione della terza palpebra: la rimozione della terza palpebra può anche causare una cheratocongiuntivite, perché è proprio questa che produce gran parte delle lacrime che mantengono l'occhio del gatto umido.

    Fortunatamente la rimozione della terza palpebra non è più un trattamento comune, ma viene riposizionata al suo posto attraverso un semplice intervento.

  • Lesioni agli occhi: in rari casi, l'occhio secco può essere causato da una lesione o trauma oculare, anche se può il colpo dovrebbe provocare una ferita alle ghiandole delle palpebre sopra l'occhio o alla terza palpebra.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi dell'occhio secco nel Gatto

I proprietari di un gatto dovrebbero sempre conoscere i sintomi e sapere cosa cercare quando il proprio animale sviluppa la sindrome dell'occhio secco.

Il segno più evidente è lo scarico di colore giallo-verde che si forma agli angoli degli occhi del gatto. Un altro sintomo abbastanza comune è l'infiammazione di alcune parti dell'occhio (congiuntivite), tra cui la sottile membrana che riveste la palpebra e la cornea.

Il dolore e il disagio causato dall'occhio secco possono portare il gatto a diventare irrequieto e scontroso anche per futile motivo. Quindi, in qualsiasi caso, bisogna portare il vostro gatto dal veterinario.

Altri sintomi comuni dell'occhio secco nel gatto sono:
  • Gonfiore delle palpebre
  • Graffi sul viso
  • Sensibilità alla luce
Se non trattata, la cheratocongiuntivite nel gatto può causare seri problemi alla vista dell'animale

La cheratite spesso progredisce verso l'ulcerazione corneale e alla perdita degli strati protettivi della cornea che ricoprono la superficie dell'occhio. Dopo poco tempo, possono formarsi nuovi vasi sanguigni direttamente sulla cornea, generalmente trasparente, e causare una pigmentazione corneale.

Come si cura l'occhio secco nel gatto?

Le opzioni di trattamento non chirurgiche per l'occhio secco o cheratocongiuntivite secca nei gatti viene gatta con la somministrazione di colliri lubrificanti in gocce.

I gatti che sono affetti da cheratocongiuntivite a causa di un'infezione cronica da herpesvirus felino possono trarre beneficio da alcune terapie immunitarie di supporto.

Anche se ci sono varie opzioni di trattamento non chirurgiche per curare l'occhio secco nei gatti, alcuni non rispondono bene a questi trattamenti, e potrebbe essere di aiuto una procedura chirurgica nota come il trapianto del condotto parotideo.

cheratocongiuntivite gatto

  • Trattamento non chirurgico
    In questo tipo di cura vengono in genere usati vari tipi di gocce per gli occhi, tra cui le lacrime artificiali, un collirio antibiotico per eliminare l'infezione, e alcune gocce mucolitiche per aiutare a sciogliere lo spesso strato di muco sugli occhi.

    I colliri mucolitici sono utili anche per ridurre i graffi sulla cornea e aumentare l'efficacia delle altre gocce oculari.

    Le lacrime artificiali devono essere somministrate almeno quattro volte al giorno. I tipi di farmaci che possono contribuire ad aumentare la produzione di lacrime sono la ciclosporina (in collirio) e la pilocarpina (mescolata insieme al cibo).

    I colliri antibiotici sono usati solo per un breve periodo, e servono per ridurre l'infiammazione e l'infezione che sono causa dell'occhio secco. Una volta che gli occhi del gatto riacquistano una buona funzione lubrificante possono essere sospesi.

    In aggiunta alle lacrime artificiali, è possibile anche utilizzare gocce di acetilcisteina per assicurarsi che lo strato di muco non continui a formarsi ancora sull'occhio.

    L'herpes virus felino cronico non può essere curato ma può essere controllato attraverso alcuni farmaci antivirali, un buon supporto nutrizionale, e la creazione di un ambiente privo di stress per il gatto.

  • Trattamento chirurgico
    Nei casi più gravi, l'occhio secco nei gatti non può essere curato solo con colliri e farmaci, ma per risolvere il problema il gatto dovrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico.

    Anche se la chirurgia del condotto parotideo viene utilizzato solo come ultima risorsa, a volte è anche l'unico modo per curare la cheratocongiuntivite felina.


  • Questo tipo di trapianto viene eseguito rimuovendo le ghiandole salivari che si trovano vicine alle guance, e ricollocate in una posizione vicino agli occhi. Anche se le ghiandole salivari non producono lacrime, la saliva spesso funziona bene per questo scopo.

    Ovviamente potrebbero subentrare anche alcune complicazioni chirurgiche, come le infezioni della pelle intorno agli occhi a causa della troppa saliva e un eccessivo deposito di minerali sull'occhio che può causare cicatrici.

    Per ridurre questo rischio il veterinario prescrive in genere colliri che aiutano a pulire gli occhi e ridurre l'accumulo di depositi minerali.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere