Domenica 4 Dicembre 2022

Il cane si gratta spesso? Alcune cause

  • Pubblicato il:  07/10/2020

E' molto comune vedere un cane che si gratta per il prurito. La causa principale può essere attribuita alla presenza di pelle secca e squamosa.


Proprio come il freddo e l'intenso caldo tendono a rendere i capelli e la pelle degli essere umani eccessivamente secchi e sfibrati, questi fenomeni possono avere lo stesso effetto sulla pelle e il pelo del vostro cane e gatto.

Fortunatamente, ci sono alcune cose che potete fare per mantenere la pelliccia del vostro cane domestico in buone condizioni anche durante i mesi invernali.

In genere, la pelle squamosa del cane è causata a uno o più fattori, tra cui:

- Non è abbastanza curato
- Non deve essere bagnata troppo spesso (o raramente) con intensi bagni
- Ha un'alimentazione squilibrata
- Ha un disturbo medico di base

Se il pelo del vostro cane o gatto è in cattive condizioni a causa di una o più cause sopra elencate, d'inverno le temperature fredde e la bassa umidità aggraveranno il problema.

L'obiettivo dovrebbe essere quello di mantenere la pelle e il pelo del vostro cane in condizioni ottimali per tutto l'anno per aiutare a prevenire i problemi di stagione.

Cause esterne

Le cause esterne che possono causare prurito continuo al cane sono le seguenti:

  • Funghi: generalmente si osservano diverse aree senza peli di forma circolare e con la presenza di squame. I funghi possono essere trasmessi sia ad altri animali che agli esseri umani, e anche se le ferite e il prurito scompaiono con il trattamento il fungo può rimanere latente nella pelle dell'animale e riattivarsi in futuro.

  • Lieviti: i principali sintomi di questa infezione sono le lesioni cutanee, il prurito alle orecchie, la perdita di pelo e un caratteristico odore delle zone colpite. Le cause principali possono essere un'allergia, il polline, la polvere, il cibo o le pulci comuni.

  • Acari: questi piccoli insetti possono causare la tanto temuta scabbia, che provoca irritazione cutanea, facendo sì che il cane si gratti continuamente, causando di conseguenza la caduta di pelo nelle zone colpite e la formazione di croste.

  • Pulci: sono piccoli e fastidiosi insetti, simili ai pidocchi negli umani, ed è uno dei problemi più comuni nel cane. L'animale si gratta molto ma non è questo il problema principale. Il pericolo delle pulci è che possono trasmettere molte malattie, a volte anche pericolose.

  • Zecche: sono un tipo di parassiti che si nutrono del sangue degli animali e possono trasmettere gravi malattie. Quindi, se il vostro cane ha una zecca non dovreste prenderla alla leggera. Potete provare a togliere la zecca da soli, ma se non sapete farlo correttamente è meglio andare da un veterinario.

  • Batteri: il problema di solito si verifica dopo un episodio di infezione della pelle. Il batterio sfrutta qualsiasi ferita o alterazione della pelle per attaccare l'organismo e causare un'infezione batterica. Di solito rimane negli strati esterni della pelle, ma se non curata, l'infezione può diventare più profonda, causando fibrosi e pus nei tessuti interni del derma.

  • Parassiti esterni:: oltre alle zecche e alle pulci, la Leishmania cutanea è un altro parassita esterno che attacca i nostri cani causando prurito sulla pelle e zone calve sulla pelle, soprattutto intorno agli occhi, alle orecchie e al naso. Altri sintomi sono le ulcere sulle gambe, la formazione di noduli e un pelo opaco e poco brillante.

  • Dermatite atopica: è una reazione infiammatoria della pelle causata da sostanze presenti nell'aria o nell'ambiente che causano allergie cutanee nel cane.

Cause interne

  • Disturbi ormonali: problemi alla tiroide, alle ghiandole surrenali, alle ovaie o ai testicoli. Qualsiasi alterazione delle ghiandole che regolano i grassi, le proteine ​​o gli ormoni del nostro cane possono causare problemi alla pelle. e prurito.

  • Problemi di cheratinizzazione della pelle (seborrea): consiste nell'eccessivo peeling della pelle, come la forfora. Solitamente è causata da fattori come la cattiva alimentazione o le situazioni di stress, e in molti casi è risolta con un buon bagno o shampoo adeguato, o eliminando quelle situazioni che causano ansia e stress nel nostro animale domestico. È importante verificare che non ci siano altri fattori esterni concomitanti come parassiti, acari, ecc.

Curare il pelo del cane

Se il pelo del vostro cane o gatto non è curato regolarmente tende ad accumulare pelle morta e squamosa . Questo è un problema soprattutto per i cani a pelo lungo, perché il sottopelo è in grado di raccogliere e nascondere gran parte di pelle morta.

La maggior parte dei gattini invece fanno un buon lavoro di auto-pulizia, ma gatti a pelo lungo , quelli che sono in sovrappeso, e i gatti anziani spesso non possono farlo in maniera approfondita.


Quando fare il bagno

Troppi o troppo pochi bagni possono causare irritazioni alla pelle del cane.
Una buona regola è che il cane deve essere lavato "tutte le volte che ne ha bisogno." Alcuni cani raramente hanno bisogno di un bagno, mentre altri, con pelle grassa e peli lunghi, devono essere lavati almeno una volta a settimana.

Alcuni gatti, soprattutto a pelo lungo, hanno bisogno di bagni.
Un pelo che appare grasso o appiccicoso è segno che il gatto ha bisogno di fare un bagno.

Quando un gattino in sovrappeso non riesce correttamente a lavare la parte posteriore del suo corpo, i bagni sono necessari per scopi sanitari e per mantenere la sua pelle sana e priva di infezioni.

Se si vive in un clima secco, il cane o gatto può aver bisogno di un minor numero bagni rispetto ad altri che vivono in aree con maggiore umidità. Come regola generale più umido è il clima e più spesso devono essere lavati.

Carenza di Omega-3 nella dieta

La mancanza di acidi grassi (omega-3) nella dieta è spesso causa comune di pelle eccessivamente secca e pruriginosa. Cani e gatti hanno bisogno di una buona quantità di omega-3 per essere sani "dentro e fuori".

La maggior parte degli alimenti per cani e gatti commerciali sono prodotto a temperature elevate, e dal momento che gli acidi grassi omega-3 sono molto sensibili al calore e alla luce, potranno risultare inerti già dal momento della conservazione.

Anche se il cibo viene fatto in casa e non state seguendo una ricetta consigliata da un veterinario nutrizionista, che richiede quindi gli acidi grassi essenziali supplementari (omega-3), la dieta del gatto o del vostro cane sarà probabilmente sbilanciata.

Una carenza alimentare di omega-3 è la prima causa di pelle eccessivamente pruriginosa e secca negli animali domestici.

Sia che si alimenta con una dieta commerciale o con una fatta in casa, potrebbe essere necessario integrare con acidi grassi essenziali. Il preferito è l'olio di krill, ma ci sono anche altri ottimi integratori come l'olio di cocco e di salmone.


Inoltre, gli omega-3 sono importanti per il vostro cane o gatto, così come lo è il rapporto alimentare di omega-3 e omega-6. La maggior parte degli alimenti per cani e gatti, commerciali o fatti in casa, sono ricchi di acidi grassi omega-6.

Un'alimentazione sbilanciata di omega-6s risulterà pesante e creare uno squilibrio anche gravi da causare numerosi problemi alla pelle.

E' anche importante notare che cani e gatti non possono convertire le fonti di omega-3 vegetali in DHA. L'Olio di lino, per esempio, ha un certo valore di omega-3 per gli esseri umani, ma non va bene per il vostro animale.

Quindi è molto importante che si forniate solo oli di pesce o olio di krill al vostro cane o gatto. Anche le alghe DHA sono una buona fonte di acidi grassi omega-3.

Olio di cocco, trattamenti per la pelle

I trattamenti con olio di cocco possono essere molto utili per migliorare un cane o gatto affetto da desquamazione della pelle. Essi superano anche la barriera lipidica rendendo la pelle del vostro animale sana e più resistente ai patogeni come lieviti e batteri.

Questo trattamento può essere utilizzato in tutti i cani, ma sarà più difficile trattare un cane a pelo lungo.
E' importante fare trattamenti di olio di cocco sulla pelle pulita, quindi prima è consigliabile fare il bagno e asciugare accuratamente.

Applicare l'olio di cocco sul corpo del cane o gatto, non solo lo aiuterà a mantenere la sua pelle morbida, ma anche a migliorare le difese naturali della sua pelle. L'olio di cocco contiene acido laurico, che aiuta il sistema immunitario, e in genere viene somministrato per via orale o topica.

Esclusione di un problema medico di base

Un altro motivo dello sfaldamento della pelle nel cane e gatto potrebbe essere di natura patologica. Cani e gatti possono sviluppare patologie metaboliche che inibiscono la rigenerazione della pelle.

Problemi alla tiroide sono causa comune di pelle squamosa, tra cui l'ipotiroidismo nei cani e ipertiroidismo nei gatti.

Infezioni della pelle sono un'altra causa medica molto comune dei problemi alla pelle.
Le infezioni batteriche, infezioni fungine come la tigna, e le infezioni da parassiti sulla pelle possono causare un aumento della desquamazione nel vostro animale.

Se il cane o gatto presenta un problema di pelle squamosa, consultate il vostro veterinario per identificare la causa principale in modo da poter risolvere il problema e rendere la pelle e il pelo del vostro animale lucida e sana.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli