Giovedi' 25 Febbraio 2021

Proteggere il Cane dalle zecche

  • Pubblicato il:  17/03/2016
  • Valutazione:  

Foto Proteggere il Cane dalle zecche

Le zecche sono piccole creature fastidiose, e molto pericolose per la loro capacità di diffondere malattie. Zecche che si annidano nella pelle di un cane possono trasmettere una varietà di malattie infettive gravi e possono, a volte, diventare causa di morte.
Le malattie più comuni trasmesse dalle zecche al cane sono:
- Febbre delle Montagne Rocciose


- Ehrlichiosi
- Anaplasmosi
- Babesiosi
- La malattia di Lyme (Borrelia)

Strategie di Prevenzione

La prevenzione è la regola d'oro quando si tratta di mantenere il cane libero da malattie trasmesse dalle zecche.
Di seguito vi proponiamo alcuni suggerimenti per ottenere questo risultato:

LA STAGIONE DELLE ZECCHE
Chiedete al vostro veterinario qual'è stagione di maggior densità delle zecche nel vostro territorio. Una volta scoperto, siate vigili e usate alcune misure di prevenzione.

CONOSCERE LA TERRA
Le zecche prediligono aree con fitta vegetazione. Gran parte del loro tempo lo passano per terra, ma sono abili a strisciare fino alle punte di arbusti ed erbe. Questo aumenta la loro capacità di saltare con successo su un ospite animale.
Evitate di esporre il v

ostro cane a tali aree arbustive ed erbacee, in particolare durante l'alta stagione delle zecche.

UTILIZZARE PRODOTTI DI PREVENZIONE CONTRO LE ZECCHE
Ci sono una varietà di prodotti sul mercato che impediscono alle zecche di attaccare il cane. Alcuni collari funzionano bene, ma non sono una buona scelta per i cani che amano il nuoto o per quelli che amano giocare con altri cani (i prodotti chimici contenuti all'interno del collare potrebbero essere ingeriti dal compagno di giochi).

Altre opzioni di prevenzione includono la somministrazione mensile di un farmaco per via orale o applicato localmente (sulla pelle).
Molti prodotti sono combinati con farmaci per la prevenzione delle pulci.
Parlate con il vostro veterinario per un prodotto di qualità per la prevenzione delle zecche.

ESEGUITE UN CHECK-UP GIORNALIERO
Eseguire un check-up sul vostro cane tutti i giorni, in particolare dopo le escursioni all'aria aperta.
I posti preferiti dalle zecche sono nel collo, sulla testa e vicino le orecchie, quindi prestate particolare attenzione in queste aree.

CONSERVARE LE ZECCHE ESTRATTE
Conservare le zecche che avete rimosso potrebbe rivelarsi utile. Specie diverse di zecche trasmettono malattie diverse.

Poichè i sintomi delle diverse malattie trasmesse dalle zecche nel cane sono simili, conoscendo il tipo, si può aiutare il veterinario ad arrivare ad una diagnosi più rapidamente.
Conservate le zecche in un contenitore monouso riempito con alcool isopropilico.

RIMUOVERE LE ZECCHE CON ESTREMA CURA
Fate del vostro meglio per rimuovere eventuali zecche presenti sul cane nel più breve tempo possibile, per cercare di ridurre le probabilità di trasmissione di una malattia.

Ci sono decine di raccomandazioni on-line che descrivono come rimuovere una zecca in modo sicuro, ma diffidate da tutto quello che leggete.
Parlate con il vostro veterinario su come rimuovere le zecche. Qualunque sia il metodo scelto, assicuratevi di indossare guanti in modo da evitare qualsiasi rischio di trasmissione di malattie in voi stessi.

PRENDERE IN CONSIDERAZIONE LA VACCINAZIONE CONTRO LA MALATTIA DI LYME
Un vaccino contro la malattia di Lyme è disponibile ormai da parecchi anni.
La maggior parte dei veterinari specializzati in malattie infettive cercano di evitarlo per i cani che non vivono in zone in cui vi è un'alta incidenza di questa malattia.

Inoltre, non è ancora sicuro quanto duri la protezione del vaccino.
Parlatene con il vostro veterinario se volete saperne di più.

CONOSCERE I SINTOMI DI UNA MALATTIA TRASMESSE DALLE ZECCHE
La maggior parte dei cani esposti alle zecche non svilupperà una malattia, ma è buona cosa cercare di riconoscere precocemente i sintomi, per arrivare rapidamente ad una diagnosi e ad un trattamento immediato.

Se il vostro cane è soggetto all'esposizione di zecche, parlate con il veterinario su quali sono i sintomi più comuni.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Come valuti questo articolo?

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli