Martedi' 12 Dicembre 2017

Radiografie per cani

  • Pubblicato il:  29/08/2017
Foto Radiografie per cani

Se avete un cane potrebbe capitare che, durante una visita, il veterinario debba eseguire alcune radiografie (raggi x) . I raggi X, inventati da Wilhelm Conrad Röntgen nel 1895, sono uno strumento molto utile nel lavoro diagnostico dei veterinari.

Collegamenti sponsorizzati

Essi permettono di penetrare nei tessuti mostrando le ossa e gli organi interni aiutando a diagnosticare rapidamente molte condizioni che non è possibile vedere dal solo esame fisico del cane.

I raggi X possono fornire immagini di tessuti, organi, ossa e corpi estranei ingeriti o calcoli vescicali.

A cosa servono le radiografie?

Da un punto di vista puramente tecnologico, i raggi X per i cani e per gli esseri umani sono identici. Ovviamente, va notato che ci sono alcune differenze per le modalità di applicazione.

RADIOGRAFIE ADDOMINALI
sono utili nella diagnosi di varie condizioni. Permettono al veterinario di vedere un oggetto estraneo nello stomaco o nell'addome, e di trovare la causa di un'ostruzione intestinale.

Permettono anche di vedere i calcoli renali e vescicali, possono scoprire tumori all'addome e vengono spesso utilizzati anche per diagnosticare una gravidanza e per stimare il numero di cuccioli in arrivo.

RADIOGRAFIE AL TORACE
I raggi x al torace sono molto utili per evidenziare segni di cancro che si sono diffusi nei polmoni o in altri organi. Possono aiutare a diagnosticare una malattia polmonare e persino un problema cardiaco.

Vengono spesso eseguite a seguito di forti traumi, per escludere eventuali fratture o la presenza di aria nella cavità toracica.Le radiografie toraciche e addominali possono essere eseguite senza sedazione.

RADIOGRAFIE PER PROBLEMI ORTOPEDICI
I raggi X aiutano anche a diagnosticare nei cani molti problemi ortopedici, come fratture e deformazioni ossee. Le radiografie vengono spesso utilizzate per monitorare la displasia dell'anca, la displasia del gomito e molti altri disturbi ortopedici, alcuni dei quali ereditari

Gli allevatori ultimamente mostrano questi risultati per ottenere la certificazione del cane come esemplare di allevamento.

RADIOGRAFIE CON BARIO
L'uso di bario può rendere più facile la visione della parte interna dell'esofago e dello stomaco. Una volta che il cane ingerisce il bario, questo passa lungo il tratto intestinale, ricoprendo le superfici rendendole apparentemente bianche e più facili da analizzare.

Tumori, ulcere e polipi possono diventare più visibili, e aiutano a determinare se ci sono problemi di motilità intestinale.

Collegamenti sponsorizzati

Alcune limitazioni dei raggi X

Anche se molto utili, i raggi X non sono perfetti. Alcuni tumori non possono essere diagnosticati perché la loro "opacità" si confonde con quella dei tessuti, e gli oggetti di plastica ingeriti e bloccati all'interno dello stomaco potrebbero talvolta essere invisibili.

Inoltre, alcune zone del corpo del cane non possono essere ben scansionate con raggi x, come per esempio il cervello, la struttura interna del cuore, i polmoni, la vescica, le diverse articolazioni e alcuni organi addominali.

In questi casi il veterinario può optare per una tomografia computerizzata(TAC), la risonanza magnetica o una ecografia. E, ovviamente, se il vostro cane ha bisogno di un trattamento di emergenza, questi trattamenti possono avere priorità sui raggi X.

Altri test diagnostici ad immagini

Anche se i raggi X rappresentano il primo tipo di test ad immagini utilizzato dai veterinari, non è l'unico strumento.

Infatti, come per gli esseri umani, esistono altri esami diagnostici, ugualmente importanti, che permettono al veterinario di analizzare in maniera più dettagliata alcune zone del corpo per individuare meglio eventuali problemi.


  • Ecografia: l'ecografia è molto utilizzata per rilevare malattie addominali, compresi alcuni disturbi che i raggi X non riescono ad evidenziare

    L'ecografo funziona proiettando un fascio sonoro innocuo ad alta frequenza nel corpo del cane. Anche se un cane ha una gamma uditiva più acuta della nostra, queste frequenze di ultrasuoni non possono essere rilevate dall'udito del cane.

  • TAC: la tac è un altro tipo di test diagnostico ad immagini che può essere eseguito in ambiente veterinario. La TAC, tecnicamente nota come tomografia computerizzata, acquisisce una serie di immagini in sezione trasversale del corpo.

    Questo metodo è particolarmente utile quando si esaminano alcuni organi più complessi di un cane, come il torace, la testa e le articolazioni.

  • Risonanza magnetica: questo metodo, invece di utilizzare i raggi X si avvale di onde radio e di un campo magnetico.

    La sua capacità di fornire dati sui cambiamenti nel tessuto corporeo può essere utile per capire se il vostro cane soffre di condizioni cerebrali o del midollo spinale.

Il cane ha bisogno di anestesia?

La maggior parte degli animali non necessita ne di sedazione ne di anestesia. Tuttavia, se il cane è particolarmente nervoso o ha troppo dolore, o se la radiografia deve essere eseguita in una posizione scomoda, il veterinario potrebbe decidere per una blanda anestesia.

Per esempio, nel caso di un legamento crociato, il veterinario può sedare leggermente il cane in modo che possa rimanere fermo e rilassato durante la procedura.

Anche i raggi X del cranio, della cavità orale e della colonna vertebrale sono difficili da eseguire, ed è spesso necessario sedare il cane.necessaria.

Costo delle radiografie per cani

Il costo di un esame radiologico varia a secondo di diversi fattori:

  • Necessità di sedazione o anestesia
  • Numero di lastre necessarie
  • Il tipo di raggi x (classico o digitale)
  • La posizione

Generalmente, il costo di un esame radiografico per cani varia da 40 a 150 euro.

Il costo aumenta notevolmente se è necessaria sedazione o anestesia, e varia tra i 50 e i 150 euro.
Queste cifre non includono la visita del veterinario e altri esami e test diagnostici.

Si possono vedere le radiografie del cane?

La maggior parte dei veterinari vi mostrerà le lastre del vostro cane e vi indicherà eventuali problemi.

Altre volte, il veterinario può inviare le immagini ad uno specialista radiologo per un valutazione più dettagliata. Dato che gli esami radiologici si pagano, avete tutto il diritto di vederli e di farveli spiegare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere