Giovedi' 14 Dicembre 2017

Sverminare un cucciolo: come e quando

  • Pubblicato il:  26/04/2017

Avete adottato un cucciolo e volete proteggerlo da vermi e parassiti? I cuccioli sono spesso soggetti ad infestazioni di parassiti interni ed esterni, e secondo le più recenti pubblicazioni veterinarie circa il 90% dei cuccioli soffrono di parassiti.

Collegamenti sponsorizzati

La loro giovane età li rende molto vulnerabili e sensibili a questi ospiti indesiderati, quindi è essenziale che siano sverminati seguendo un piano terapeutico prescritto dal veterinario.

E' responsabilità di ogni proprietario assicurare al proprio cucciolo una buona infanzia e uno sviluppo sano, forte e libero da parassiti.

Rivediamo quali sono i principali sintomi dei parassiti intestinali nei cuccioli e come agire per debellarli.

I sintomi di parassiti in un cucciolo

Cominciamo con i sintomi che provocano i parassiti interni nel cucciolo, che sono più evidenti quando più alta è il loro numero.

Cuccioli che soffrono di nematodi, giardia o qualsiasi altro tipo di parassita intestinale mostrano i seguenti sintomi:

  • Diarrea

  • Dimagrimento

  • Sviluppo lento

  • Mancanza di forza e vivacità

  • Prurito anale

  • Nervosismo

Ci sono poi i parassiti esterni, che possono causare sintomi meno evidenti ma che potrebbero creare infezioni significative nel cane, come alcune malattie molto gravi.

Gli unici sintomi che mostra un cucciolo quando è infestato da pulci o zecche è il prurito, il nervosismo e il disagio.

Le zecche possono trasmettere gravi malattie, quindi potrebbero subentrare altri sintomi completamente diversi. Allo stesso modo le pulci possono causare irritazione della pelle ed episodi allergici.

Bisogna esaminare spesso il cucciolo spesso per le pulci, le quali vengono in genere notate come piccoli puntini neri sulla pelle. Anche le zecche, con particolare attenzione nelle zone della testa, ano e genitali.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Come e quando sverminare un cucciolo per i parassiti intestinali

I cuccioli appena nati possono essere già affetti da parassiti intestinali, dal momento che la madre può trasmetterli durante l'allattamento. E'quindi importante anche sverminare la cagna incinta, ma solo la stretta supervisione del veterinario, e di solito poco prima della stagione degli amori e un paio di settimane prima della nascita dei cuccioli.

Ricordate di andare sempre dal veterinario perchè solo un medico può dirci che tipo di vermifugo dare al cucciolo e con quale frequenza. Ogni cucciolo segue un trattamento diverso, a secondo se vive in una zona ad alto rischio.

In genere viene prescritto uno vermifugo in sciroppo o in pasta morbida, perché i cuccioli non sanno ancora masticare o ingoiare prodotti solidi. La dose varia a seconda del peso e dell'età, e da questi dipendono anche i fattori di concentrazione del principio attivo.

Sarà il veterinario a dettare le linee guida per la somministrazione del vermifugo. Di solito i cuccioli vengono sverminati per la prima volta dopo due o tre settimane di vita, e successivamente il veterinario valuterà se sarà necessario ripetere la sverminazione.

A secondo del farmaco, a volte il vermifugo dovrà essere utilizzato su base mensile o, a volte, ogni due settimane.

Tutti i cuccioli devono essere sverminati, anche se non mostrano sintomi.

Come e quando trattare il cucciolo per i parassiti esterni

A partire dalla prima settimana di vita si dovrebbe monitorare spesso il cucciolo alla ricerca di eventuali parassiti esterni, come pulci o zecche.

Non bisogna utilizzare alcun prodotto contro questi parassiti come si fa in genere per i cani adulti, perché i cuccioli sono molto sensibili e potrebbe causare danni alla salute del piccolo.

Se si notano parassiti sul cucciolo bisogna consultare il veterinario, in quanto esistono prodotti specifici per rimuoverli. Sono prodotti meno nocivi ma che riescono ugualmente a debellare l'infestazione senza causare problemi al cane.

Quando il cane è un po' più grande, all'incirca dopo tre mesi, possiamo cominciare a utilizzare alcuni collari e pipette per proteggerli da questi parassiti esterni, ma sempre sotto il controllo medico.

Gli antiparassitari non tutti sono uguali e alcuni potrebbero essere molto dannosi. Sul mercato esistono anche prodotti preventivi naturali contro pulci e zecche.

Altri problemi con i parassiti

Bisogna essere consapevoli del fatto che i parassiti possono provocare seri problemi ad un cucciolo, quindi è di vitale importanza la gestione del protocollo di sverminazione.

Un altro grave problema è il contagio; i parassiti interni ed esterni sono molto contagiosi tra cani, ma anche tra gli esseri umani. L'acquisto di un vermifugo per il cucciolo non è una grande spesa, ma bisogna sempre consultare il veterinario e seguire le sue istruzioni.

Solo il veterinario può consigliare meglio di chiunque altro i farmaci e i vaccini per i nostri animali.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere