Sabato 4 Luglio 2020

Artrite nel Gatto: sintomi e trattamento

L'artrite da vecchiaia (o osteoartrite) è una condizione in rapida crescita della medicina felina.
Recenti studi hanno dimostrato che circa il 90% dei gatti di età superiore ai 12 anni mostrano segni di artrosi.


Tuttavia, i gatti sono molto abili a nascondere qualsiasi malattia (soprattutto se dolorosa) in quanto in natura sarebbe visto come un segno di debolezza.
Quindi, i primi segni di artrite in un gatto possono essere estremamente sottili e spesso la malattia va diagnosticata in fase avanzata.

L'artrite è di solito il risultato dell'usura e dell'instabilità delle articolazioni, anche se altri fattori quali traumi, la genetica, infezioni, malattie immunitarie e cancro possono influenzarne la progressione.

L'artrite può interessare una o più articolazioni del corpo; tuttavia, le articolazioni più colpite nei gatti sono i gomiti, i fianchi e la colonna vertebrale.
La maggior parte di queste articolazioni hanno uno strato di cartilagine che agisce come un cuscino permettendo alle ossa adiacenti di muoversi liberamente uno sull'altro.

Questo movimento è agevolato anche dalla lubrificazione fornita dal fluido sinoviale presente nelle articolazioni.

Con l'artrite la cartilagine si deteriora ed il fluido sinoviale perde le sue proprietà lubrificanti, con conseguente disagio e mobilità dell'animale ridotta.


Sintomi dell'artrite nel Gatto

Nei gatti, può essere molto più difficile rispetto ai cani accorgersi dei segni di dolore articolare, anche perchè i gatti affetti da artrite in genere non zoppicano!

I gatti tendono a cambiare però il loro comportamento, ed i segni più comuni sono:
- Movimento ridotto

- Incapacità o riluttanza a salire o scendere dai mobili e in luoghi meno agevoli.

- Impossibilità o difficoltà ad entrare e uscire dalla lettiera.

- Di tanto in tanto i gatti possono avere una andatura rigida quando camminano.

- Cambiamenti nel comportamento, soprattutto nella loro attività di pulizia a causa del dolore.

- Maggiore aggressività (quando normalmente è di indole buona).

- Meno tollerante ad essere accarezzato o spazzolato, soprattutto nei quarti posteriori.

- Variazioni del livello di attività fisica e riluttanza ad andare fuori ad esplorare.

Come gestire l'artrite nei Gatti

Il primo passo per gestire l'artrite è quello di fissare un appuntamento con il proprio veterinario per un esame clinico approfondito.

Dopo un esame fisico completo il veterinario potrebbe eseguire alcuni esami del sangue e radiografie al fine di determinare esattamente ciò che sta accadendo nelle articolazioni del vostro gatto e per diagnosticare la presenza di un'altra malattia concomitante.

Per aiutare il vostro gatto ad essere felice e a godersi la vita di nuovo, ci sono 3 cose importanti che potete fare:

1. Gestione del peso
Questo è l'aspetto più importante della gestione dell'artrite per qualsiasi animale.
Animali in sovrappeso sollecitano maggiormente le loro articolazioni e quindi possono causare infiammazione localizzata e irritazione, che a sua volta può accelerare la progressione dell'artrite.

I gatti hanno bisogno di perdere peso gradualmente per evitare problemi metabolici (lipidosi epatica).

2. Comfort ambientale
Nei casi lievi, alcuni semplici accorgimenti fatti in casa possono contribuire a ridurre il livello di dolore e disagio.

- Assicurarsi che il gatto soggiorni in un luogo caldo e comodo per dormire, lontano da correnti d'aria.
- Fornire una lettiera con accesso facile per aiutare a prevenire incidenti evacuativi.
- Spazzolare il pelo del vostro gatto regolarmente in modo che non si formino nodi.

3. Trattamenti veterinari
Ci sono alcuni trattamenti veterinari indicati per gestire l'artrosi negli animali domestici.
L'opzione migliore dipenderà da una serie di fattori che coinvolgono il gatto: come l'età, la gravità dei sintomi, la progressione della malattia e se sono presenti altri problemi di salute.

I diversi trattamenti che possono essere eseguiti includono:

Farmaci per osteoartrite (Pentosan polysulfate)
Questi farmaci sono somministrati sotto forma di iniezioni: una iniezione a settimana per quattro settimane ed il ciclo deve essere ripetuto ogni 6-12 mesi.
Aiutano la riparazione della cartilagine articolare e migliorano la lubrificazione delle articolazioni fornendo un significativo miglioramento in un'alta percentuale di pazienti affetti da artrite, e con minimi (eventuali) effetti collaterali.

FARMACI ANTI-INFIAMMATORI
I gatti possono essere particolarmente sensibili ad alcuni FANS ed è importante utilizzare solo quelli prescritti dal veterinario.

Essi agiscono riducendo l'infiammazione intorno alle articolazioni e fornendo un notevole sollievo dal dolore.
Con controlli regolari il veterinario dovrà monitorare la funzionalità epatica e renale del gatto, e valutare il farmaco e la dose più appropriata.

NUTRACEUTICI
Si tratta di integratori alimentari che contengono ingredienti come la glucosamina, condroitina solfato, oli di pesce e / o cozza verde.

Questi agenti lavorano insieme per aiutare la protezione delle articolazioni e possono essere somministrati a lungo termine per contribuire a ridurre l'infiammazione cronica.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->