Domenica 19 Novembre 2017

Coccidiosi nel Coniglio

  • Pubblicato il:  18/10/2016

La Coccidiosi è una malattia comune nei conigli ed è causata da parassiti (malattia parassitaria).
I sintomi della coccidiosi includono svogliatezza, mancanza di appetito, problemi digestivi e perdita di peso.

I conigli deboli o stressati sono particolarmente vulnerabili alla coccidiosi.

Collegamenti sponsorizzati

QUALI SONO LE CAUSE DELLA COCCIDIOSI DEL CONIGLIO?

La causa della coccidiosi nei conigli sono alcuni parassiti chiamati coccidi, microscopici organismi unicellulari.

Ci sono nove diversi specie di coccidi che possono infestare il coniglio.
Alcuni parassiti possono infettare il fegato mentre altri l'intestino del coniglio.

foto coccidiosi coniglio
La coccidiosi che colpisce l'intestino si sviluppa soprattutto nei conigli di età compresa tra le sei e le otto settimane, mentre quella epatica nei conigli più anziani.

I parassiti sono spesso trasmessi dalla madre ai cuccioli.

Molti conigli sono portatori di un piccolo numero di coccidi, ma senza ammalarsi.
Un cambiamento ambientale o un periodo di stress può indebolire il sistema immunitario, facendo proliferare i coccidi e causando sintomi della coccidiosi.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

QUALI SONO I SINTOMI DELLA COCCIDIOSI NEL CONIGLIO?

La manifestazione dei sintomi della coccidiosi nel coniglio dipende dall'organo attaccato (intestino o fegato).

Una lieve infestazione di coccidi si manifestata nei conigli con la perdita di peso.

I sintomi di coccidiosi epatica nei conigli
Una infestazione da coccidi può danneggiare il fegato del coniglio, limitando il suo funzionamento.
Questo porta a sintomi come perdita di appetito, costipazione o gonfiore di stomaco.
I conigli colpiti sembrano apatici e indeboliti.

I sintomi di coccidiosi intestinale nei conigli
Una infezione da coccidi nell'intestino può causare una infiammazione della mucosa intestinale.
Il cibo non può essere digerito correttamente provocando così diarrea, feci non formate e gonfiore di stomaco.

I conigli sembrano apatici e non hanno fame (anoressia).
La diarrea, se non trattata, può portare a disidratazione in breve tempo, una condizione pericolosa per la salute del coniglio.

COME VIENE DIAGNOSTICATA LA COCCIDIOSI NEI CONIGLI?

Per la diagnosi da coccidiosi nei conigli il veterinario, dopo un esame fisico del coniglio e dei sintomi più evidenti, farà un esame delle feci e li controllerà al microscopio per cercare il parassita.

COME SI CURA LA COCCIDIOSI NEL ​​CONIGLIO?

Per trattare la coccidiosi nei conigli, vengono in genere somministrati farmaci in grado di uccidere i coccidi.

Spesso il veterinario prescrive un farmaco con il principio attivo "toltrazuril".
Alcuni integratori vitaminici accelerano la guarigione dalla coccidiosi, e nei casi più gravi e utile fornire al coniglio una alimentazione assistita.

Se il coniglio molti liquidi, il veterinario dovrà sottoporlo a terapia dei fluidi, tramite soluzione fisiologica salina.

E' molto importante tenere pulita ogni giorno la gabbia e le ciotole.
I coccidi sono molto resistenti e possono essere uccisi con acqua bollente.

Pertanto, pulire le gabbie del coniglio sempre con acqua bollente e detergenti appositi per evitare una reinfestazione da coccidiosi.

QUAL'È LA PROGNOSI per la COCCIDIOSI DEL CONIGLIO?

Una infestazione da coccidiosi nel coniglio può evolvere in vari modi.

La prognosi di coccidiosi dipende dallo stato del sistema immunitario del coniglio.

Se il coniglio non mangia o mangia poco, consultare immediatamente il veterinario.
Una complicazione pericolosa della coccidiosi è la setticemia, cioè una grave infezione del sangue.

La setticemia può essere fatale anche nel giro di poche ore.

foto coccidi coniglio

COME PREVENIRE LA COCCIDIOSI NEL CONIGLIO?

La coccidiosi nei conigli può essere impedita attuando alcune misure di prevenzione.

Se adottate un altro coniglio, il veterinario deve eseguire un esame delle feci per escludere la presenza di coccidi prima che si metta a contatto con altri animali.

Cercate di evitare foraggi freschi provenienti da aree verdi di dubbia provenienza, alimentate il coniglio con cibo sano , come il fieno e foraggi freschi controllati.

Una flora intestinale sana rende il coniglio più resistente alla coccidiosi.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere