Sabato 13 Agosto 2022

Coccidiosi del Coniglio e come curarla

  • Pubblicato il:  07/10/2020

Una delle principali cause di morte nelle prime settimane di vita dei conigli è causata dall'infestazione da coccidi (coccidiosi). Questa malattia è maggiore nei coniglietti comprati in negozi in quanto, essendo tolti alla loro madre troppo presto, non hanno il tempo di crescere e rinforzare le loro difese immunitarie.


I batteri Coccidia sono i più comuni parassiti dei conigli: sono microscopici protozoi monocellulari che si trovano normalmente nel tratto intestinale, nei dotti biliari e nel fegato di conigli ed altri animali, ma non tutti causano problemi: esistono dodici specie di Coccidi che parassitano il coniglio, ma solitamente i conigli sani ne sono portatori senza manifestare il minimo sintomo.

Tipi di Coccidiosi

- Le Coccidiosi intestinali attaccano le cellule dell’intestino, in genere di conigli molto giovani. Spesso le coccidiosi di questi tipo sono associate ad infezioni da Encefalitozoonosi, soprattutto nei conigli in via di svezzamento. I sintomi sono perdita di peso, anoressia, depressione e diarrea, tanto più marcati quante più oocisti il coniglio ha ingerito. Nei casi più gravi può sopraggiungere la morte per disidratazione o per complicazioni dovute ad infezioni batteriche secondarie.

- La Coccidiosi epatica è causata da E. stiedae, agisce al di fuori dell’intestino, attaccando i dotti biliari del fegato, ostruendoli; le sue oocisti di schiudono già nel duodeno, vengono assorbite dalla mucosa intestinale ed entrano nel sistema linfatico, raggiungono il fegato e le cellule dell’epitelio dei dotti biliari dove, rilasciando nuove oocisti, completano il ciclo. Le coccidiosi epatiche sono gravi patologie caratterizzate da forti perdite di peso, ingrossamento del fegato e diarrea.

Diagnosi

La malattia si diagnostica con l’esame delle feci, anche se un esame negativo non esclude del tutto che sia presente perché i coccidi non vengono emessi in modo continuativo dall’intestino.

Come curare la Coccidiosi

La terapia delle coccidiosi consiste nella somministrazione di farmaci coccidiostatici che impediscono ai parassiti di moltiplicarsi nelle cellule intestinali. Accanto a questi trattamenti vengono spesso impiegate terapie di supporto con vitamine.
Se l'animale e piccolo ed è stato tolto alla mamma troppo presto è piu difficile che riesca a sopravvivere.

Prevenzione

In commercio esistono dei pellets contenenti delle molecole di coccidiostatico, in grado di bloccare la moltiplicazione del parassita e anticoccidici, capaci di uccidere il parassita.
Poiché la coccidiosi è molto comune nei conigli giovani, in cui è anche più grave rispetto agli adulti, è consigliabile richiedere un esame delle feci in tutti i coniglietti appena acquistati.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli