Sabato 18 Novembre 2017

Infiammazione agli occhi del coniglio: cause e cure

  • Pubblicato il:  17/02/2016
Foto Infiammazione agli occhi del coniglio: cause e cure

Uveite anteriore nel Coniglio

La parte anteriore dell'occhio del coniglio è chiamata uvea, la membrana che contiene i vasi sanguigni. Quando l'uvea si infiamma si parla di uveite anteriore (infiammazione della parte anteriore dell'occhio). E' una condizione comune nei conigli di tutte le età.
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi

Il sintomo più comune è il cambiamento dell'aspetto degli occhi. Un esame fisico sul coniglio può rivelare ulteriori sintomi quali gonfiore dell'iride, noduli bianchi o rasa sull'iride, disturbi correlati all'occhio (come ipersensibilità alla luce), e occhi rossi. Altri segni meno comuni sono l'accumulo di liquido nella cornea (edema corneale), e la diminuzione del diametro della pupilla (miosi).

Le cause

Una delle cause più comuni di infiammazione è quella batterica, in genere causata dal microrganismo E. Cuniculi. Questo batterio può anche infettare il feto nel grembo materno. Altre cause possono essere un'ulcera corneale (cheratite ulcerosa), provocata da una lesione traumatica, la congiuntivite (occhi rossi), agenti ambientali irritanti o da infezioni fungine o virali.

Un altro fattore di rischio che potrebbe aumentare le probabilità che un coniglio possa sviluppare infiammazione agli occhi sono i disturbi immunosoppressori, che inducono il sistema immunitario a funzionare in modo anomalo e in genere sono causati da altre malattie o spesso dallo stress.

Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

Ci sono una serie di procedure diagnostiche che possono essere utilizzate per diagnosticare una uveite anteriore. Si raccomanda un esame degli occhi, compreso un esame tonometrico e un test con fluoresceina. La tonometria misura la pressione nell'occhio. Il test di colorazione oculare con fluoresceina è una procedura in cui un colorante arancione e azzurro sono utilizzati per rilevare corpi estranei e danni alla cornea (questo test può escludere un'ulcera corneale).

Altre procedure diagnostiche possono includere la TAC per identificare altre cause come una malattia dentale, ultrasuoni in conigli con traumi, e le analisi di laboratorio per accertare la presenza del batterio E. Cuniculi.

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, quando la sintomatologia varia da lieve a moderata, il coniglio può essere curato a casa. Tuttavia, in alcuni casi gravi potrebbe essere necessaria la permanenza di una struttura veterinaria attrezzata.

Il veterinario potrebbe prescrivere Farmaci Anti-Infiammatori Non Steroidei (FANS) per ridurre il gonfiore e alleviare il dolore. Altri farmaci possono includere agenti topici da applicare direttamente sull'occhio e antibiotici per combattere le infezioni batteriche.

Se la causa è il batterio E. Cuniculi, il veterinario prescriverà altri farmaci. In casi gravi potrebbe essere necessaria la rimozione del cristallino. Si noti che nei conigli è possibile la rigenerazione spontanea del cristallino.

Cosa fare

Dopo aver iniziato il trattamento è consigliabile un esame completo degli occhi dal veterinario. Egli dovrebbe monitorare la pressione intra-oculare (possibile glaucoma) come rischio secondario della uveite anteriore.

Dopo due o tre settimane il coniglio dovrebbe essere nuovamente rivalutato. Durante questo periodo, dovranno essere monitorati i sintomi, il farmaco dovrà essere somministrato regolarmente, e il coniglio deve essere incoraggiato a mangiare. Indipendentemente dalla risposta iniziale del coniglio al trattamento la cura dovrebbe continuare per almeno due mesi.

Prevenzione

Non vi è alcun modo per evitare una uveite anteriore. Tuttavia, alcune delle cause di questa malattia, come i traumi, possono essere evitate tenendo i conigli lontano da situazioni di pericolo.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere