Martedi' 26 Settembre 2017

Come curare l'influenza del Gatto

  • Pubblicato il:  04/01/2017

Negli esseri umani, l'influenza è causata da un agente virale, l'influenza, ma nei gatti i responsabili dell'influenza felina sono due diversi agenti: il calicivirus felino e l'herpesvirus felino.

Collegamenti sponsorizzati

Dobbiamo chiarire che entrambi gli agenti virali agiscono in modo diverso, perché l'herpesvirus felino rappresenta un serio pericolo di vita per il gatto e può lasciare qualche problema cronico, mentre il calicivirus felino presenta un quadro clinico più moderato.

Sintomi dell'influenza nel Gatto

Questa malattia non si trasmette dai gatti agli esseri umani, ma solo tra gatti, attraverso l'aria o contatto.

Se il vostro gatto ha contratto l'influenza, il gatto probabilmente manifesterà uno o più dei seguenti sintomi:

  • starnuti

  • naso che cola

  • congiuntivite

  • secrezione oculare e lacrimazione degli occhi

  • torpore o letargia

  • respirazione tramite la bocca

  • febbre

  • perdita di appetito

  • tosse

  • ulcere della bocca e abbondante salivazione

Essendo una infezione virale, non vi è alcun trattamento specifico, e tutti i trattamenti devono mirare a dare al gatto un sollievo sintomatico, ma ricordate sempre che al primo segno di influenza dovete sempre far controllare il gatto dal veterinario in modo che possa prescrivere il trattamento più adeguato.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Come curare l'influenza nel Gatto

Il trattamento per l'influenza del gatto deve essere prescritto e supervisionato da un veterinario, e può variare a seconda di ogni gatto e, soprattutto, se vi è già una malattia di base che potrebbe aggravare il corso dell'influenza.

Generalmente i farmaci utilizzati sono:

  • Antibiotici
    Questi farmaci sono destinati a controllare le infezioni che possono svilupparsi come effetto secondario all'influenza.

  • Interferone
    E' un antivirale utilizzato negli esseri umani, ma è stato modificato per essere utilizzato anche negli animali.
    Agisce impedendo la replicazione del virus.

  • Collirio
    Generalmente il collirio può essere usato per combattere localmente la congiuntivite.

  • Liquidi per via endovenosa
    Questa terapia viene utilizzata nei casi più gravi in ​​cui il gatto ha una perdita di appetito e della seta, causando disidratazione e malnutrizione.

La vaccinazione viene utilizzata come misura preventiva e non come trattamento.

Rimedi casalinghi per combattere l'influenza

Di seguito vi daremo diversi rimedi casalinghi per alleviare i sintomi dell'influenza del gatto e completano perfettamente il trattamento farmacologico.

  • Utilizzare un umidificatore
    Un umidificatore contribuirà a mantenere l'ambiente umido, permettendo alle vie aeree del gatto di non diventare secche, e rendendo più facile l'espulsione del muco.

  • Idratazione
    Dato che il gatto può mangiare poco, è di vitale importanza mantenerlo ben idratato.
    Dobbiamo sempre cercare di stimolare il gatto a bere acqua fresca, magari usando del cibo umido per fornire al suo corpo un maggior apporto di liquidi.

  • Il cibo
    Per far mangiare il gatto, che in genere è un problema causato dalla perdita del senso dell'olfatto, potete cucinare voi del gustoso cibo con pesce

  • Pulizia del naso
    Ripulire le secrezioni nasali del gatto con un asciugamano bagnato caldo e se notate crepe o croste, potete applicare della vaselina per facilitare il recupero dei tessuti.

  • Cura degli occhi
    Per evitare che le secrezioni oculari causino un'infezione, dovete pulire gli occhi del gatto tutti i giorni con una garza di cotone e soluzione salina.
    Bisogna usare una garza per ogni occhio.

Oltre a seguire questi suggerimenti assicuratevi che la temperatura di casa sia adeguata, evitando spifferi d'aria fredda che possono colpire il vostro animale.

gattini

Trattamento omeopatico per l'influenza del Gatto

L'omeopatia è una terapia completamente naturale e sicura, che non interferisce con il trattamento farmacologico e apporta benefici nei gatti.

Con l'omeopatia diamo al nostro animale una sostanza diluita e dinamizzata che ha perso i suoi effetti tossici e ha la capacità di stimolare il corpo e il sistema immunitario del gatto a guarire più velocemente.

Alcuni dei rimedi omeopatici che possono essere utilizzati per l'influenza del gatto sono:

  • Fosforo e Pulsatilla: agiscono sulla mucosa respiratoria e nei disturbi respiratori.

  • Euphrasia Officinalis: utile per migliorare la secrezione oculare.

Ricordate che prima di dare qualsiasi farmaco o prodotto naturale al vostro gatto dovete sempre consultare il veterinario.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere