Martedi' 26 Settembre 2017

Demodicosi (rogna rossa) nel Gatto

  • Pubblicato il:  22/03/2016
Foto Demodicosi (rogna rossa) nel Gatto

La demodicosi (comunemente chiamato rogna rossa o "Demodex") è una rara malattia della pelle del gatto.
Ci sono due specie di acari responsabili della demodicosi felina, Demodex Cati e un'altra specie che è attualmente non è stata classificata.

Collegamenti sponsorizzati

Dal momento che la demodicosi del gatto è rara, vi sono poche informazioni disponibili sui fattori predisponenti.
Tra i casi segnalati, la maggior parte dei gatti avevano malattie di base che richiedevano dosi multiple di steroidi. Si teorizza che questo ha provocato un indebolimento del sistema immunitario e gli acari hanno proliferato sviluppando la malattia.

Si pensa che i gatti birmani e siamesi possono avere una maggiore incidenza a questa malattia.

Demodex fa parte della normale flora della pelle del gatto, e si pensa che questa malattia non sia contagiosa tra gatti.

In genere, la demodicosi si manifesta con la perdita di peli e infezioni batteriche secondarie della pelle (superficiali e piodermiti profonde). Segni di infezioni della pelle sono costituite da papule, pustole, noduli drenanti e zone ulcerate.
Il prurito non è sempre presente, e le zone più colpite sono piedi e viso.

Collegamenti sponsorizzati

Cosa guardare

Una o più aree di perdita di peli sulla testa e sul collo
- Perdita di peli che interessa l'intero corpo
- Piaghe, pustole e papule arrossate
- Prurito occasionale

La diagnosi di Demodex nel Gatto

La Demodicosi nel gatto è diagnosticata dalla presenza di sintomi ed effettuando prelievi cutanei sulle zone colpite. Gli acari può essere visti con l'aiuto di un microscopio.

Trattamento di demodex nel Gatto

Tutti i gatti con diagnosi di demodicosi devono essere sottoposti a trattamento, in quanto il recupero spontaneo è improbabile. Oltre all'eradicazione degli acari, alcuni gatti potrebbero aver sviluppato una infezione batterica secondaria.
In questi casi sarà necessaria la somministrazione di antibiotici per diverse settimane (quattro settimane se l'infezione è superficiale, otto a 10 settimane se l'infezione è profonda).

E' importante che il vostro gatto non si bagni dopo il trattamento topico per massimizzare l'efficacia del trattamento. Utilizzare sempre guanti e mantenere il gatto in un'area limitata con un collare elisabettiano. Dal momento che gli acari normalmente vivono sulla pelle, la prevenzione è difficile.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere