Martedi' 26 Gennaio 2021

Gastroenterite Virale (Parvovirosi) del Cane e come curarla

  • Pubblicato il:  01/05/2015
  • Valutazione:  

Foto Gastroenterite Virale (Parvovirosi) del Cane e come curarla

La Gastroenterite Virale o Parvovirosi è una delle più gravi malattie virali del cane, soprattutto nei cuccioli. È causata dal Parvovirus, un virus molto contagioso trasmesso da un cane all'altro attraverso le feci.


Il virus è resistente alle variazioni di temperatura e di clima e può sopravvivere a lungo nell'ambiente e sugli oggetti, quali scarpe, erba, cucce, lettini, guinzagli e anche persone.

Come si trasmette

Il contagio avviene quindi attraverso il contatto orale con feci infette o oggetti contaminati.
Il cane spesso viene esposto al virus al parco o in altri ambienti di socializzazione con i suoi simili, ma il patogeno può entrare in casa anche attraverso una serie di oggetti contaminati.

Sintomi

I sintomi sono rappresentati da vomito intenso, una diarrea emorragica dall’odore tipicamente acre, abbattimento, anoressia, grave disidratazione. Senza cure spesso il cane è destinato a morire. La malattia è tanto più grave quanto più il cane è giovane.

La malattia si manifesta con particolare gravità in alcune razze, come rottweiler e pastori tedeschi.
Sebbene siano suggestivi, i sintomi di vomito, diarrea e prostrazione non sono specifici della gastroenterite virale e possono essere causati da molte altre malattie virali, batteriche, parassitarie, e da altre condizioni come l’ingestione di corpi estranei, l’ostruzione intestinale.

Diagnosi

Esiste un test comunemente impiegato per la diagnosi che permette di accertare la presenza del parvovirus; può essere eseguito direttamente in ambulatorio da un campione di feci.

Anche l’esame del sangue (emocromo) è utile, perché in corso di parvovirosi si nota un forte calo dei globuli bianchi del sangue.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Come valuti questo articolo?

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli