Giovedi' 19 Ottobre 2017

Infezione utero gatto (piometra): cause, sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  16/09/2017
Foto Infezione utero gatto (piometra): cause, sintomi e trattamento

L'infezione dell'utero nel gatto, chiamata anche piometra, è una delle malattie più comuni tra i gatti non sterilizzati, che diventa più frequente, soprattutto nel gatto adulto.

Collegamenti sponsorizzati

In questo articolo di Mondopets, conoscerete cos'è la piometra felina, quali sono i sintomi di questa infezione uterina nei gatti e qual è il modo migliore per prevenirla e curarla.

Che cos'è la piometra (infezione all'utero) nel gatto?

La piometra è una malattia che colpisce solo i gatti femmina, ed è causata da un'infiammazione dell'utero del gatto.

All'interno ci formerà un accumulo di secrezioni, batteri e pus. Se notate alcuni dei sintomi della malattia, di cui parleremo tra poco, bisogna portare immediatamente il gatto da un veterinario, perché in caso contrario, l'animale può andare incontro a seri problemi e persino morire.

Si tratta di una malattia che può svilupparsi nei gatti, nei cani, nei furetti e nei conigli, almeno fino a quando non vengono sterilizzati.

Perché un gatto può soffrire di piometra? Perchè nel sistema riproduttivo della gatta, le ovaie producono due ormoni, estrogeni e progesterone.

Quando un gatto, o altro animale, produce troppo progesterone o quando reagisce in modo improprio ad esso, si possono formare delle cisti nella parete dell'utero. Queste cisti iniziano a produrre pus in grandi quantità, che si riversano nell'utero e diventano il terreno ideale per la proliferazione di batteri nocivi, che in genere entrano attraverso la vagina.

Se l'infezione progredisce, e non viene iniziato nessun trattamento, la cervice si chiude, impendendo il drenaggio del pus verso l'esterno, che peggiora il quadro clinico e aumenta il pericolo di setticemia.

Collegamenti sponsorizzati

Piometra aperta e piometra chiusa nei gatti

Le infezioni urinarie nei gatti possono essere classificate come aperte o chiuse, e il tipo "chiusa" è la più grave. Se l'infezione uterina del gatto non viene subito curata, può portare alla morte dell'animale , di solito per cause di insufficienza renale.

La nomenclatura aperta o chiusa si riferisce a due situazioni possibili, e dipendono dall'apertura della cervice:

  • Piometra aperta: la cervice rimane aperta, consentendo ai batteri nocivi, al pus e ai fluidi di drenare verso l'esterno. Questa situazione è più favorevole e ci sono migliori probabilità di guarigione.

  • Piometra chiusa: la cervice è chiusa e non permette il drenaggio del pus all'esterno. Con l'accumulo di liquidi, l'utero inizia a gonfiarsi e in alcuni casi potrebbe rompersi, riversando batteri e pus nella cavità addominale. Ovviamente questa è la situazione più pericolosa.

Quali gatti possono sviluppare una infezione uterina? Tutti quelli che hanno raggiunto la maturità sessuale (ad esempio, hanno già avuto il loro primo calore), e non sono sterilizzati. Tuttavia, con l'età, le probabilità che il gatto possa soffrire di questa infezione aumentano progressivamente.

Per questo motivo, i gatti anziani che non sono stati sterilizzati hanno più probabilità di soffrire di piometra.

Sintomi di piometra nei gatti

Come faccio a sapere se il mio gatto ha la piometra? Per identificare un'infezione uterina nel gatto, basta notare alcuni segni fisici dell'animale.

I più comunisintomi di piometra felina sono:

  • Il gatto è triste e depresso
  • Perdite vaginali maleodoranti, che possono essere di colore bianco (pus) e talvolta accompagnate da qualche traccia di sangue
  • Il gatto si lecca spesso la vagina, cercando di pulire e lenire l'area
  • Febbre
  • Mancanza di appetito e perdita di peso
  • Letargia, stanchezza
  • È possibile che il gatto beva più acqua e di conseguenza farà più pipì
  • Rigonfiamento dell'utero per la presenza di liquidi
  • Debolezza delle zampe posteriori a causa della compressione, maggiore dimensione e peso dell'utero.

Trattamento della piometra felina

Uno dei fattori chiave per curare con successo un'infezione dell'utero nel gatto, è la prontezza con cui si agisce.

Quindi, se avete il dubbio che il vostro gatto possa soffrire dei sintomi descritti sopra, andate immediatamente dal veterinario in modo che si possano fare dei test per arrivare ad una diagnosi definitiva.

Una volta che siete sicuri che si tratta di piometra, il veterinario vi consiglierà il trattamento più appropriato al grado di progressione della malattia e alle condizioni fisiche dell'animale.

Senza trattamento, l'infezione progredirà rapidamente e può portare ad insufficienza renale, setticemia o peritonite, e quindi alla morte dell'animale.

Il trattamento della piometra felina deve essere prescritto dal veterinario, e in genere consiste in:

  • Somministrazione di antibiotici

  • Infusione di liquidi per via endovenosa per reidratare l'organismo del gatto e aiutarlo a ristabilirsi

  • Prostaglandine, soprattutto nei casi di piometra aperta

  • Spesso è fondamentale procedere con la chirurgia, rimuovendo l'utero e le ovaie. Questo intervento è lo stesso della sterilizzazione di un gatto.

Quindi, se si porta un gatto dal veterinario, potreste tornare a casa con un animale sterilizzato. La sterilizzazione totale, quindi, può essere l'unica opzione per salvare la vita del vostro gatto, e il trattamento più sicuro ed efficace.

Ricordate di agire in fretta, poiché questa condizione può essere mortale.

Prevenire la piometra nel gatto

La piometra felina è un'infezione dell'utero del gatto, quindi la migliore prevenzione è semplicemente la sterilizzazione.

In caso di sterilizzazione, viene eseguita un'ovarioiterectomia, ovvero la completa rimozione di ovaie e utero. Quando non c'è più l'utero, la possibilità che i gatti castrati possano soffrire di piometra ovviamente si azzera totalmente.

Inoltre, bisogna sapere che se un gatto soffre di piometra e non viene sterilizzato, è probabile che la malattia si ripresenti durante il primo ciclo di calore.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere